Verdure ripiene vegetariane

di
Le verdure ripiene vegetariane di cui vi parlo oggi (e che vedete in foto) le ho assaggiate alla Trattoria Popolare di Milano di cui abbiamo parlato qui e la ricetta che vi forniamo è quella del loro cuoco, Andrea.

Si tratta di un piatto molto diffuso nella cucina italiana, e in quella mediterranea. Di certo con il numero di verdure che abbiamo a disposizione nei paesi mediterranei sarebbe un peccato se non avessimo anche pensato a questo tipo di cottura e abbinamento.

Le verdure ripiene accontentano un po’ tutti e possono sostituire anche un secondo di carne. Alcuni le preparano ripiene di carne o formaggi. Per esempio nelle classiche verdure alla ligure, che abbiamo preparato insieme qualche tempo fa, il ripieno prevedeva un mix di carne e pane raffermo. Mentre per preparare delle versioni vegetariane abbiamo sperimentato le melanzane ripiene alla turca e le zucchine ripiene a base di hummus di ceci.

La ricetta di oggi invece ce la consiglia Andrea, ed è talmente semplice che non richiede in più nulla oltre le verdure stesse, del pane raffermo, pangrattato (eventualmente potete ricavarlo tostando parte del pane raffermo), del formaggio tipo grana o per i vegani lievito alimentare in scaglie), erbe aromatiche e un uovo (no per i vegani).

verdure ripiene vegetariane

Verdure ripiene vegetariane

Dosi per 4 persone
Di

  • 2 zucchine grandi
  • 2 peperoni
  • 2 melenzane
  • 2 cipolle
  • 1 scalogno
  • aglio
  • pane raffermo
  • latte (anche veg)
  • 2 uova
  • formaggio tipo grana vegetariano (occhio alla scelta dei formaggi, leggete qui)
  • prezzemolo fresco tritato
  • olio , sale e pepe
Mettere a mollo nel latte il pane raffermo. Tagliare le verdure in due metà e svuotarle. Tenere da parte il ripieno delle zucchine e delle melanzane, tagliarlo a pezzettini e farlo saltare in padella insieme all’aglio e lo scalogno tritati, cuocere per 20 minuti.In un recipiente mescolare il ripieno delle verdure intiepidito con le uova, il pane raffermo strizzato, il grana padano, il prezzemolo, 2 cucchiai d’olio, un pizzico di sale e di pepe. Se il composto è troppo morbido aggiungere pangrattato fino a raggiungere la consistenza desiderata.

A questo punto riempire le verdure, spolverarle con pangrattato e grana padano e farle cuocere in forno a 160 gradi per

Gli ultimi 5 minuti usare il grill per far dorare la superficie.

Segnala un errore

Antropologa e progettista, a Le Nius è coordinatrice, formatrice e social media manager. Studia il ruolo dei patrimoni culturali per lo sviluppo sostenibile, si interessa di antropologia dei media, è consulente per il terzo settore. info@lenius.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su