Come fare il guacamole ricetta originale

di


Il guacamole è uno dei tanti modi per dare più spazio nella nostra alimentazione all’avocado, una grande bacca davvero prodigiosa che racchiude tutti i nutrienti di cui l’essere umano ha bisogno per sopravvivere e oltre:

– ha un contenuto di potassio e magnesio pari a 2-3 volte quello di una banana, indicatissimo per chi deve regolare la pressione sanguigna;
– un concentrato di fibre solubili e non solubili che causa naturalmente un senso di sazietà e stimola il transito intestinale;
– un grande apporto di antiossidanti e vitamina A ed E che lo rendono un alleato prezioso nel combattere i danni di una scorretta o eccessiva esposizione al sole e dell’invecchiamento cutaneo precoce.
– grassi buoni insaturi che facilitano l’assorbimento dei nutrienti di altri alimenti, come i fitonutrienti carotenoidi.

Se aggiungiamo l’avocado all’insalata, magari proprio utilizzando il nostro guacamole come dressing, esso aumenta di circa 14 volte l’assorbimento del beta-carotene presente nelle carote e di 4 volte quello dell’alfa-carotene della lattuga.

Vediamo come fare il guacamole secondo la ricetta originale.Ogni tanto capita di sentirsi veramente suini perché abbiamo fagocitato l’ennesima conturbante porcheria ideata dalla malvagia industria degli snack e pensare con un po’ di nostalgia all’età degli antichi, quando i cibi erano sani e la vita semplice. In questi momenti di colpevole rimembranza fa piacere ricordarsi che già gli Aztechi si tronavano di Guacamole: gozzovigliare è nella natura umana.Il guacamole, la salsa a base di avocado, però, ha il pregio di essere salubre e leggera…a patto di non accompagnarla con le peggiori cose: è buonissima con le tortillas fatte in casa, spalmata sul pane integrale, ma anche come “dressing” di un insalata. Ed è anche piuttosto semplice da preparare.
Idea in più.
Per non fare annerire l’avocado appena tagliato, e di cui volete magari conservare una parte non usata in frigo, l’accorgimento è lasciare nella metà che non userete il nocciolo oppure se lo avete già buttato spruzzate l’avocado con del limone. Anche il guacamole, pur conservato in frigo, tende a diventare scuro e quindi per rallentare questo processo, poniamo il nocciolo dell’avocado nella salsa.

Come fare il Guacamole ricetta originale

Tempi di preparazione:
Dosi per 4 persone

  • 2 Pomodori
  • 2 Avocado maturi
  • 1 Spicchio d’ aglio
  • 1 cipolla piccola
  • 1 lime
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cucchiaino di peperoncino
  • sale e pepe q.b.

come fare il guacamole ricetta originale
@ Vegan Feast Catering

Preparazione

1. Iniziamo tagliando a metà gli avocado a metà , denocciolandoli e sbucciandoli. Tagliamo la polpa a dadini irregolari, dividiamola a metà e poniamo una parte in una ciotolina, schiaccianodola fino a ridurla in una poltiglia cremosa. Conserviamo almeno uno dei due noccioli e mettiamolo da parte.

2. Laviamo e tritiamo finemente  aglio e cipolla e li incorporiamo alla crema di avocado insieme al peperoncino; peliamo i pomodori, li tagliamo a cubetti dopo averli privati dei semi e aggiungiamo anche loro alla nostra salsa. Grattugiamo la scorza del lime e spremiamo il succo: aggiungiamo anche questi ingredienti al composto. Da ultimo, sale e abbondante pepe macinato.

3. Misceliamo con cura gli ingredienti, irroriamo con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e infine uniamo al composto l’altra parte di avocado tagliata a dadini.Lasciamo riposare per , coperto in un luogo fresco. Dopo una bella foto per instagram (con l’hashtag #vegetarianocasual) è tempo di mangiare!

Ricetta di

Segnala un errore

Mercante di parole giramondo. Mentre si dedicava allo studio delle humanae litterae nascosto dentro una giara di rupie, è naufragato sulle coste dell’arcipelago giapponese dov’è scampato alla morte venendo colpito in testa da un funghetto 1UP. Ha divorziato dai carboidrati complessi e benché si possa pensare che sia pigro, tecnicamente è solo impostato in modalità risparmio energetico perché mangia solo cibo ipocalorico.

4 Comments

    • Buongiorno Piera, il nocciolo non è commestibile. Mio padre una volta l’ha piantato nel terreno in campagna ed è cresciuto un alberello. Dipende dalle zona dove si trova lei e le condizioni climatiche, forse potrebbe piantarlo in giardino anche lei.

  1. Ad un certo punro dice: “Per non fare annerire l’avocado appena tagliato, e di cui volete magari conservare una parte non usata in frigo, l’accorgimento è lasciare nella metà che non userete il nocciolo oppure se lo avete già buttato spruzzate l’avocado con del limone.”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: