Visitare la Catalogna: 7 posti per il vostro itinerario di viaggio

di

 

visitare la catalogna
@La Stampa

La Catalogna, di cui Barcellona è la capitale, è una regione bellissima. Divisa fra mare e montagna e a due passi dalla Francia, nasconde itinerari che accontentano qualsiasi tipo di palato turistico. Spiagge caraibiche, dove abbandonarsi al cocente sole spagnolo; sentieri per fresche passeggiate montane perdendosi tra boschi profumati e intricati; luoghi dal fascino spirituale e dall’atmosfera eterea, cui avvicinarsi in religioso silenzio.

Visitare la Catalogna non è “solo” andare a Barcellona, c’è molto di più! Ecco 7 tra i posti più belli, che vi faranno capire perché i catalani sono tanto orgogliosi della loro regione.

Consigli per preparare il viaggio: la Catalogna non è propriamente dietro l’angolo, per arrivare a Barcellona serve un biglietto aereo, o eventualmente un lungo viaggio in traghetto e in auto. Il costo della vita in Catalogna non è maggiore dell’Italia, dipende ovviamente dai luoghi che decidiamo di visitare: sarà più complicato risparmiare in una città come Barcellona o nei luoghi più noti per il turismo. Per questo può essere una buona idea, in vista del viaggio, che potrebbe durare 15 giorni, mettere da parte preventivamente dei soldi per non trovarsi in bolletta nel pre partenza: uno strumento utile da utilizzare per gestire i propri risparmi può essere il salvadanaio digitale Gimme5: scarichiamo l’app, seguiamo le istruzioni e iniziamo velocemente a risparmiare e investire mettendo da parte anche solo 10/20 euro a settimana. Prevedendo il viaggio con anticipo questo può voler dire arrivare alla partenza con buona parte dei soldi necessari da parte, ed è anche un modo per abituarsi al risparmio virtuoso: arriviamo al viaggio senza problemi di budget e con un bel gruzzoletto da parte. Niente male, no?

Ora partiamo con il nostro viaggio.

Segnala un errore

Italianissima, cresciuta all’ombra degli ulivi di Puglia, vivo e lavoro a Barcellona. Mi ritengo una viaggiatrice nata, una che ha sempre la valigia pronta per una nuova partenza. Ho fatto miei i versi di un poeta persiano e me li sono impressi sulla pelle: «La vita è un viaggio, chi viaggia vive due volte». Di viaggiare non smetto mai, perché tra un aereo e un treno, ho sempre un libro sul comodino.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Viaggio a Lisbona: una meta non scontata tra tradizione e novità

In viaggio a Lisbona, città del nostalgico fado e delle antiche tradizioni, ma anche giovane e dinamica, dove la curiosità non ha mai fine. Vi raccontiamo quella che secondo Lonely Planet è una delle destinazioni più interessanti del 2018 tra arte, cultura e gastronomia.
Corsica in bici

Corsica in bici: a nord tra mare e monti

Anche se in commercio non si trovano guide dedicate, organizzare un viaggio in Corsica in bici non è impossibile. Quest'isola si presta davvero bene ad essere scoperta a ritmo lento e accontenta un po' tutti, da chi ama il mare a chi preferisce la montagna. Ecco un'idea di itinerario per organizzare il vostro viaggio.
Viaggio Tbilisi Georgia

Tbilisi: l’altra Georgia nel cuore del Caucaso

Andare a Tbilisi è un viaggio nel cuore del Caucaso, dove Europa e Asia si incontrano. Vi riempirete gli occhi di colline brulle e chiese dal semplice splendore, conoscerete la particolare gastronomia georgiana e imparerete come il vino sia nato proprio qui. Una meta ancora poco gettonata, ricca di storia e cultura.
musei di barcellona

Bagno di cultura in Catalogna: i 6 imperdibili musei di Barcellona!

Quando si parla di Barcellona non si può fare a meno di identificarla come una capitale del divertimento, dell’estate e della movida. Ci immaginiamo le sue spiagge affollate di turisti, le notti brave delle discoteche di Villa Olímpica e i mille svaghi della bella stagione (d’altra parte ne avevamo già parlato). Tuttavia, non bisogna dimenticare che la…
cicloturismo

Cicloturismo: scoprire il mondo su due ruote

Non più solo olandesi, tedeschi, francesi: i cicloturisti sono anche italiani. Grazie alla riscoperta del turismo slow e alla diffusione delle ebike in molti oggi scelgono di organizzare una vacanza su due ruote. Scopriamo qualcosa in più sul cicloturismo, un fenomeno destinato a crescere nei prossimi anni.
Torna su