Migliori punti panoramici New York: la Top 5

di

5. Brooklyn

Punti panoramici New York ponte di Brooklyn Manhattan
@Chiara Sarti

Per avere un panorama sullo skyline di Manhattan è doveroso passare sull’altra riva dell’East River e fare due passi lungo il meraviglioso Brooklyn Bridge Park che si estende per 34 ettari sul litorale del quartiere. La passeggiata ha inizio dalla Atlantic Avenue dove, tra mamme che portano a spasso i bambini e anziani intenti a leggere il giornale, potrete ammirare il profilo dei palazzi del Financial District e, poco più lontano, la Statua della Libertà che volge la spalle alla città. Camminate lentamente per godervi la calma del parco. Arriverete così nei pressi del Brooklyn Bridge dove protagonista indiscusso delle vostre foto sarà l’imponente capolavoro architettonico che unisce le due sponde della città dal 1883. Già che ci siete vi consiglio di salire sul Brooklyn Bridge e percorrere tutta la passerella che porta fino a Manhattan per osservare da vicino il primo ponte sospeso del mondo e guardare la città attraverso l’intreccio dei suoi cavi in acciaio.

Nella città dei grattacieli è possibile trovare molti altri punti panoramici come la nuovissima Freedom Tower sorta sulle ceneri delle torri gemelle, che si aggiudica il primo posto nella classifica dei palazzi più alti dell’emisfero occidentale. E se ancora non vi basta potete salire più in alto alzandovi in volo con un elicottero: in fin dei conti New York offre di tutto e di più anche quando si parla di punti panoramici da cui ammirare il suo skyline!

Se una volta finito di ammirare New York dall’alto avete voglia di tornare con i piedi per terra vi consiglio di leggere la nostra guida ai pub di Manhattan, dove rifocillarvi prima di ripartire alla scoperta di questa fantastica città.

Segnala un errore

Classe 1983, nata sulle sponde dell’Arno ma mugellana di adozione, sogno da sempre una vita all’insegna delle partenze. Che sia un viaggio all’altro capo del mondo o una gita tre passi fuori casa, l’importante è andare. In valigia quattro cose: la mia reflex, una buona guida, un quaderno per prendere appunti e la xamamina per il mal d'aereo. Per fortuna ci pensa mio marito a portare tutto il resto! Personificazione vivente del verbo progettare, questa è la cosa in cui riesco meglio.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Torna su