Tofu strapazzato o uovo strapazzato?

di

La ricetta del tofu strapazzato alle origini era un escamotage per trasformare la lentezza in una carta vincente.

Sole, aria frizzantina o fredda… unica conseguenza possibile uno sfacelo psicofisico degno di miglior causa. Da che rotolo giù dal letto al mattino fino a sera sono perennemente in ritardo, visto che metà del tempo utile delle mie giornate lo spreco con l’occhio vitreo da squalo a riflettere su cose che ai bei tempi facevo in automatico, tipo allacciare le scarpe.

In questo contesto apocalittico, anche le capacità culinarie si riducono assai, ma non è un buon motivo per mangiare schifezze, piuttosto è un ottimo pretesto per semplificare.

E quindi oggi ricetta semplicissima, velocissima e golosissima in tempi prossimi allo zero… e poi sono già in ritardissimo!
Proporzioni corrette, variabili in base ad ospiti e appetito.

@** RCB **
@** RCB **

Ricetta per il tofu strapazzato con zafferano

  • 1 panetto di tofu fresco sodo. In questo caso si tratta di quei quadrotti di tofu venduti nella apposita acqua di conservazione generalmente segnati con il motivo della mussola nella quale la forma era inserita. Detto anche momen o firm tofu ha una consistenza morbida, ricorda una ricotta molto asciutta, se tagliato a fette mantiene la forma.
  • 1 bustina di zafferano. Può bastare anche per due panetti, dipende da quanto gradiate intenso il sapore dello zafferano.
  • ½ cipollotto fresco
  • Sale e pepe

Tofu strapazzato

Con una forchetta sgranate il panetto di tofu. In una padella antiaderente fate appassire il cipollotto fresco con il sale e il pepe.
Aggiungete il tofu, dopo circa un minuto comincerà a rilasciare del siero. A questo punto unite lo zafferano e mescolate. Continuate a cuocere fino a che non si sarà abbastanza asciugato.
Servire.
All’apparenza sembra proprio uovo strapazzato, con l’unica differenza che lo zafferano vi sarà costato come otto cartoni di uova… bisogna viziarsi ogni tanto, specialmente quando ci si sente rintronati e per questo giù di corda.

Come abbinamento consiglio del pane tostato molto croccante e magari qualche zucchina saltata.

Io di solito lo sbrano subito, a volte in piedi nel tentativo di arginare il mio gatto che tenta ogni possibile mossa per rubarsene un pezzetto… amore scellerato di mamma.

 

Foto in copertina |  land_camera_land_camera

Segnala un errore

Scenografa, attrezzista e costumista laureata all' Accademia a Brera, al momento responsabile di segreteria scientifica storia lunga, non chiedete, è prolissa. Approdata al veganesimo per solidarietà verso la mamma intollerante alle proteine animali, ha imparato quanto più possibile. Cacciata con disonore dai ranghi del VVF (Vegani Veramente Forsennati) poiché beccata a papparsi un Kebab. Non è riuscita a limitarsi ma conserva le ricette migliori degli anni vegan.

2 Comments

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: