Come abbassare i trigliceridi con i cibi giusti

di
cibi per abbassare i trigliceridi
@Natasia Causse

Cattive abitudini alimentari, che oggigiorno sono spesso legate a uno stile di vita frenetico e stressante, producono effetti nocivi sul nostro organismo. Abbiamo imparato a riconoscere nei grassi un cattivo compagno, demonizzandoli in maniera esagerata e dimenticando troppo spesso che sono anche la nostra risorsa energetica. Tuttavia è l’eccesso calorico che in particolare può farci male. Ed è l’eccesso di grassi trigliceridi che può causare seri problemi cardiovascolari. Vediamo quindi alcuni consigli su come abbassare i trigliceridi.

Come abbassare i trigliceridi: gli omega 3

Un buon modo per abbassare i trigliceridi è evitare di ingerire alcuni cibi troppo elaborati e di superare abbondantemente le calorie necessarie al nostro organismo. Bisogna favorire invece l’apporto di alimenti ricchi di acidi grassi omega 3. Non tutti i grassi sono negativi: questi acidi grassi, infatti, sono “grassi essenziali” preziosi per il nostro organismo ma che non possiamo produrre da soli. Gli omega 3 li prendiamo da quello che mangiamo, per questo è importate saper scegliere bene il cibo nelle nostre ricette. Si trovano soprattutto nel pesce di acque fredde: merluzzo, sardine, aringhe, sgombro, salmone e tonno.

Vegetariani e vegani, non temete, ci sono molti omega 3 anche per voi! Una dieta che include abbondanza di vegetali, come per esempio il cetriolo che ha poche calorie, ci aiuta ad abbassare i trigliceridi. Ma anche il tofu e tanti altri vegetali vi assicurano un apporto nutrizionale corretto, pur rimanendo coerenti con le vostre scelte. Guardate qui in seguito per qualche suggerimento.

Omega3 ecco in quali alimenti trovarli

Semi e olio di lino

Possono essere utilizzati esclusivamente sfruttando le loro proprietà curative se lasciati in ammollo in acqua durante la notte ottenendo un liquido (opportunamente scolato e separato dai semi) dalle proprietà rinfrescanti e lassative per l’intestino. O possono essere mescolati all’impasto di pane e focacce ma anche dolci, biscotti e muesli fatto in casa.

Noci

Il gheriglio della noce è ricco di acido alfa linoleico che ha proprietà benefiche per il nostro cervello. Ingerite 6 noci al giorno e contribuirete a mantenere il cervello intellettualmente attivo a ridurre il rischio di malattie deficitarie mnemoniche quali l’Alzheimer.

Verdura

Tra i cibi verdi più ricchi di omega 3 troviamo insalata, spinaci, cavolfiore e cavolini di Bruxelles. Sbizzarritevi e date sfogo alla fantasia: tutte queste verdure possono diventare molto gustose se elaborate ricette utili alla vostra salute.

Leguminose

Fagioli, piselli, lenticchie, ceci e, soprattutto, la soia e i suoi derivati (come il latte e il tofu) contengono piccole quantità di omega 3. Il fagiolo di soia è la forma più consigliata se si vuole acquisire una buona quota di acidi grassi essenziali.

Alghe

Sono un alimento molto diffuso in Giappone e sono ormai facili da reperire anche in Italia. Possono essere consumate nelle insalate, nelle zuppe o per realizzare antipasti sfiziosi o secondi piatti. Grazie alla loro particolare consistenza, possono essere usate anche come gelatine o “collanti” per creare dolci, budini e semifreddi.

Qualunque sia la vostra posizione alimentare, se così possiamo chiamarla, vegetariani o vegani, onnivori o demitariani, un’attenta organizzazione della vostra dieta e il consumo regolare di cibi naturalmente ricchi di omega 3 possono garantirvi una salute migliore a ristabilire il giusto livello di trigliceridi nell’organismo.

Segnala un errore

Ho una laurea in Lettere moderne, del tutto inutile. Siccome sono solo le cose inutili a piacermi, ne ho presa anche un’altra in Editoria. Per poi finire a fare tutt’altro nella vita. Profondamente inquieta e insoddisfatta. Amo viaggiare, ballare il tango e perdermi tra i pensieri. Solo che quando diventano troppi mi sento tanto confusa. In attesa di capire cosa voglio fare da grande, collaboro con LeNius.

Commenta

Ultimi

pan dei morti

Dolci dei morti e l’Halloween mediterraneo

Cibo e morte sono uniti in quanto contrapposti. La ritualità di preparare dolci per la notte dei morti, come i biscotti pan dei morti, è una tradizione italiana da rispolverare.
Torna su