Nba: one Division, one story

di
one division, one story bulls
@bullsnation

CENTRAL: I Chicago Bulls rischiano di non qualificarsi per i Playoffs

Joakim Noah? Rotto, fino a fine stagione.

Nikola Mirotic? Operato per appendicectomia due volte nel giro di una settimana, durante il decorso post operatorio ha avuto complicazioni, perso 7kg e non si sa quando potrà rientrare.

Derrick Rose? Per quanto in lieve crescita e quasi vicino alla sufficienza stiracchiata (uff, che fatica essere diplomatici), è Derrick Rose.

Ma soprattutto, Jimmy Butler? Rotto, fino a metà marzo.

In tutto questo i Charlotte Hornets sembrano aver ripreso il ritmo di inizio stagione… O forse sembravano, con il rientro di Michael Kidd-Gilchrist (che però è durato la miseria di 7 partite –dominate- ma parlando dei Bulls era ovvio si finisse su un infortunio), i Detroit Pistons si confermano intorno al 50% e a Washington ancora non hanno deciso esattamente che fare, ma dovrebbero essere ancora interessati a giocare qualche partita anche nella seconda metà di aprile.

Però Pau Gasol ha partecipato all’All-Star Game eh. Ah beh. Contenti quelli che l’hanno convocato, contenti tutti. Tranne i Bulls, che magari rischiava di rompersi pure lui mentre lo Westbrook del caso gli volava sopra la testa. E i suoi compagni di frontline.

Segnala un errore

Nella vita reale faccio cose e vedo gente, basta che ci sia lo sport di mezzo. In quella virtuale non dormo per star dietro al basket NBA. Ogni domenica sera mi chiudo in ripostiglio con cuffie e pc, lo chiamano podcasting, a me continua a sembrare un grave disturbo di personalità.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Torna su