Come sono fatte le famiglie italiane12 min read

9 Novembre 2022 Società -

di -
Sociologo

Come sono fatte le famiglie italiane12 min read

Reading Time: 10 minutes

Numeri e tipologie di famiglie in Italia 2020

L’Italia, lo sappiamo, ha circa 60 milioni di abitanti. Quello che forse sappiamo meno è che sono distribuiti in 25,6 milioni di famiglie, di cui circa 8,5 milioni di famiglie unipersonali – i e le single – e 17,1 milioni di nuclei familiari di almeno due persone.

nuclei familiari 2020

Famiglie italiane e figli

Tra le famiglie italiane con almeno due persone – quindi escludendo i e le single – i nuclei senza figli sono 5,3 milioni, il 31,5% del totale. Sono 11,6 milioni le famiglie con figli, di cui 8,6 milioni di coppie e 3 milioni di famiglie monogenitoriali, quindi con un solo genitore con figli.

I monogenitori sono in gran parte donne: 2,4 milioni sono le madri sole con figli contro i 565 mila padri. Ci sono però cambiamenti significativi in corso: negli ultimi cinque anni sono raddoppiati i padri soli under 35 mentre il numero di madri sole under 35 è rimasto stabile.

I nuclei familiari senza figli sono più presenti al nord (sfiorano il 40% in Liguria, Piemonte ed Emilia Romagna), viceversa al sud predominano le coppie con figli (il 57% in Campania e Sicilia). I monogenitori sono molto presenti (oltre il 20%) in Sardegna, Lazio e Campania.

Negli ultimi 12 anni è rimasta più o meno stabile intorno al 30-32% la percentuale di coppie senza figli, mentre sono in diminuzione le coppie con figli, dal 56% del 2009 al 51% del 2020. In compenso sono in crescita i nuclei monogenitoriali, passati dal 13 al 17,5%.

Per quanto riguarda il numero di figli, prevalgono i nuclei familiari con un figlio (circa 6,1 milioni, il 47% circa del totale dei nucle con figli), seguiti dai nuclei con due figli (4,4 milioni, il 42%). I nuclei con tre o più figli sono circa un milione, il 10% circa.

I nuclei familiari numerosi sono presenti soprattutto nelle province autonome di Bolzano (18% dei nuclei con figli) e Trento (14%), Campania e Calabria. I nuclei con un figlio superano il 50% in Toscana, Sardegna, Liguria, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

Unioni civili in Italia

A partire da luglio 2016 è stata introdotta in Italia una nuova modalità di contrarre un vincolo di convivenza: le unioni civili. Secondo i dati Istat, nel 2019 sono state celebrate 2.297 unioni civili tra coppie dello stesso sesso, che si vanno ad aggiungere alle 2.336 del 2016 , alle 4.376 del 2017 e alle 2.808 del 2018, per un totale di 11.817 unioni civili celebrate.

unioni civili italia

Come si nota dal grafico, sono soprattutto gli uomini a contrarre le unioni civili, anche se la differenza si va assottigliando (dal 74% del 2016 al 62% del 2019).

A livello regionale il Lazio è la regione con il maggior numero di unioni civili in rapporto agli abitanti (6,1 ogni centomila), seguita da Lombardia, Toscana e Liguria. Agli ultimi posti Calabria e Basilicata con un tasso inferiore allo 0,5 per centomila abitanti.

Grande differenza la fa il contesto urbano: Roma e Milano in particolare spiccano sia per valori assoluti sia in termini relativi: 1 unione civile su 5 si è celebrata in questi due comuni.

CONDIVIDI

Sociologo, lavora come progettista e project manager per Sineglossa. Per Le Nius è responsabile editoriale, autore e formatore. Crede nell'amore e ha una vera passione per i treni. fabio@lenius.it
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla niusletter e resta aggiornato

TORNA
SU