Vagli: il paese sommerso che aspetta di riemergere (FOTO)

di
Vagli paese sommerso
@ventisqueras.wordpress.com

A Vagli, in provincia di Lucca, si trova un paese sommerso. E si sa, i luoghi misteriosi come i paesi sommersi affascinano da sempre la nostra fantasia. Tutta colpa della mitologica città di Atlantide (che qualcuno ha collocato perfino in Russia) se ogni volta che ci troviamo di fronte alle profondità del mare non possiamo fare a meno di chiederci cosa nascondano. Ma non è solo il mare a custodire città sommerse. È il caso, appunto, del lago di Vagli.

Vagli: il lago e il paese sommerso. Siamo nel cuore della Garfagnana ed è qui che le fantasie di grandi e piccini trovano luogo. Proprio in quest’area tra le Alpi Apuane e l’Appennino Tosco-emiliano, nel 1946/47 l’Enel costruì un bacino idrico artificiale con l’intento di portare acqua alla centrale elettrica di Castelnuovo di Garfagnana e diventare una riserva d’acqua per tutta la zona. Nella vallata destinata a ad ospitare il bacino si trovava il paese di Fabbriche di Careggine, un borgo di fabbri edificato nel XIII secolo che venne fatto evacuare e completamente sommerso dall’acqua. Gli abitanti di Fabbriche furono trasferiti sul promontorio del lago, nel nuovo paese di Vagli di Sotto, e oggi l’antico borgo è visibile solo quando il bacino viene completamente svuotato.

Lo svuotamento del lago. Fino al 1994 il lago di Vagli è stato svuotato ogni 10 anni in occasione dei lavori di manutenzione della diga, ma per motivi tecnici e a causa della siccità dei due anni precedenti lo svuotamento previsto nel 2004 non ha avuto luogo; così, da oltre vent’anni Fabbriche di Careggine non si mostra agli occhi della Toscana e dell’Italia intera. Negli ultimi mesi del 2015 il sindaco di Vagli, Mario Puglia, aveva parlato via Facebook della possibilità che il lago venisse svuotato nel 2016, riportando alla luce il paese sommerso nelle sue profondità.

L’attesa sarà ancora lunga. Purtroppo la volontà del sindaco di Vagli si è scontrata con il rifiuto da parte di Enel di procedere allo svuotamento del lago nel corso del 2016. In una nota Enel ha fatto sapere che «lo svuotamento del lago di Vagli non rientra nei programmi di breve/medio termine». In base agli accordi presi lo svuotamento dell’invaso può essere effettuato solo in caso di emergenza o di interventi di manutenzione e, sempre secondo la nota di Enel, i controlli e monitoraggi effettuati nell’ultimo periodo non hanno evidenziato la necessità di dare corso alla richiesta del sindaco.

Il ponte sospeso sul lago.  Intanto nel mese di Giugno 2016 è stato inaugurato il ponte tibetano sospeso per alcune decine di metri sul lago di Vagli. La realizzazione è stata voluta dal sindaco con l’intento di creare un percorso turistico che coinvolga Vagli e tutta la Garfagnana.

Lucca e la Garfagnana. Quella del lago di Vagli è una storia affascinante e questo luogo, con Lucca, la Garfagnana e la Toscana tutta merita sicuramente una visita. La zona di Vagli (Vagli Sotto, Vagli Sopra e Roggio) è infatti perfetta per chi ama la natura. I monti Tambura, Sumbra e Roccandagia offrono splendidi panorami e sono l’ideale per camminate ed escursioni. Nel vecchio paese di Vagli Sotto, invece, potrete passeggiare tra i vicoli con le tipiche case in pietra e visitare la chiesa romanica di S. Agostino (XI secolo), una delle più antiche della Garfagnana.

Non resta quindi che aspettare di sapere se e quando il lago di Vagli verrà svuotato per organizzare una gita in questa bellissima zona della Toscana. Nel frattempo, ecco alcune suggestive immagini che mostrano i precedenti svuotamenti.

Segnala un errore

Ama leggere, scrivere, parlare, organizzare. Pedala, cammina, racconta storie, ascolta musica. Event manager freelance e speaker in una delle ultime radio libere italiane. Per Le Nius si occupa della grafica e racconta i suoi viaggi (...e non solo). agnese@lenius.it

19 Comments

  1. Sicuramente appena svuotato non è visitabile almeno che si arrivi muniti dì stivali credo che ci voglia 1/2 mesi per essere asciutto del tutto
    Aggiungo alla domanda di Ilaria
    quando si può visitare ?

  2. Ciao a tutti, purtroppo al momento lo svuotamento del lago è ancora un’ipotesi. C’è la volontà del sindaco che qualche mese fa ne ha parlato via Facebook, ma Enel che è proprietario e gestore della diga non si è ancora espressa in merito. Lo svuotamento potrebbe avere un grande richiamo turistico/culturale e portare migliaia di visitatori a Vagli, dando un bell’impulso all’economia della zona. Restiamo in attesa di scoprire se questo accadrà e ve lo faremo sicuramente sapere! 🙂

  3. Chissà come devono essere contenti i pesci e gli animali del luogo a vedersi sparire l’acqua. Quanto amore per la natura, quanto sentimento. Mi raccomando, quando andrete a fare le vostre bellissime foto naturalistiche, portate anche il vostro senso di responsabilità e una molletta per il naso. Il pesce morto puzza.

  4. Ma mica la svuoteranno del tutto
    …..e poi magari i pesci defluiranno con l’acqua no!?! Amante della natura…ma i soliti estremismi….di chi fa fare i bisogni ai cani e nn li raccolgono….

  5. Si caro Lukeskywalker volevo segnalarti che lo svuotamento serve per mettete in sicurezza la diga e scongiurare rotture che altrimenti potrebbe creare problemi, mettendo a repentaglio la vita di centinaia di persone. Con buona pace per i tuoi “pesciolini”

  6. Be oltre il fatto turistico, ci sarebbe anche il lato morale, x tutta quella gente che c’è nata vissuta e sepolta nel piccolo cimitero anche se svuotAto ( dicono ) x i patenti stretti sarebbe un buon momento x tornare un attimo a casa. Buona giornata

  7. Ciao Lukeskywalker, sinceramente mi auguro che la svuotamento, se dovesse avvenire, venga affrontato con la massima serietà e il rispetto dell’equilibrio ambientale del lago. Detto questo, come in molti state notando e come ho ripetuto nell’articolo, lo svuotamento non è ancora sicuro in quanto dipende da Enel che più volte, sia nel mese di agosto che poi nuovamente ad ottobre, si è detta contraria (nell’articolo trovate un link in merito). Nonostante ciò sono portata a pensare che lo svuotamento del lago di Vagli sia tutt’altro che una faccenda chiusa e credo che la scelta stessa del sindaco di comunicare le sue intenzioni via Facebook sia un modo per portare attenzione mediatica sulla questione e spingere Enel a tornare sulle sue posizioni. Pensate solo a cosa vorrebbe dire per la zona di Vagli, Lucca e la Garfagnana in generale un evento dal forte richiamo turistico come questo.

  8. É VERO.Enel si é giá espressa lo scorso anno dicendo che non é necessario alcun svuotamento.la tecnologia si é evoluta rispetto a 25 anni fa e la manutenzione si é ridotta.questo é ció che é stato detto di vero.il resto sono chiacchere su giornali locali per vendere fumo e ingannare le persone.

  9. Non diciamo cavolate…ci vogliono giorni per svuotare un lago, non é mica una vasca da bagno!!!
    I pesci non muoiono ma defluiscono, che credi che l’acqua la aspirano!?!?!? Ahahaha

    • Buongiorno Salvo, se volete usare le foto per scopi commerciali dovete contattare gli autori e i siti che ne detengono i copyright che come vedi sono citati in ogni singola foto. A presto.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

turismo in usa

Trend del turismo in USA all’era di Trump: West o East Coast?

Qualche cambiamento negli Stati Uniti di Trump si avverte anche a livello turistico, con un trend di crescita del turismo internazionale debole. Come è cambiato il turismo internazionale in USA? Quanti europei hanno scelto gli USA per le loro vacanze? E per quali mete?
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: