Quali sono i nomi più diffusi in Italia?

di
nomi più diffusi in italia
@Ryan McGuire

Vi siete mai chiesti quali sono i nomi più diffusi in Italia? È un esercizio molto divertente, grazie al magnifico contatore di Istat. E ci dice subito una cosa: che gli italiani nel 2018 hanno scelto soprattutto Leonardo, ed è una novità assoluta, e Sofia, ed è una conferma. Incuriositi, scopriamo più nel dettaglio quali sono i nomi più diffusi in Italia.

I nomi più diffusi in Italia

nomi di bambini in italia

Partiamo dai dati più recenti, che fanno riferimento all’anno 2018. La notizia dell’anno è il sorpasso di Leonardo su Francesco tra i bambini maschi, sorpasso che interrompe un dominio che durava pensate dal 2001. Il nome Francesco è in effetti in calo dal 2013, anche se rimane tra i preferiti dagli italiani.

Il risultato di Leonardo è frutto invece di una crescita costante e imperterrita negli ultimi venti anni: pensate i Leonardi nel 1999 erano 2.899, nel 2018 sono 7.690. Dietro a Leonardo e Francesco, tra i maschi: Alessandro, Lorenzo, Mattia, Andrea, Gabriele, Riccardo, Tommaso, Edoardo.

Tra le femmine, abbiamo detto, vince Sofia. 6.400 bambine portano il nome della capitale della Bulgaria, immaginiamo certamente per questo motivo, o per cullare la piccola al ritmo della hit di Alvaro Soler. Sofia è in testa alla classifica delle bambine ormai dal 2010, ma attenzione perché dal 2016 è in netto calo, anche se pure Giulia e Aurora sono in rallentamento.

Dietro Sofia, Giulia e Aurora, la classifica dei nomi più diffusi in Italia per le bambine vede al quarto posto, molto distanziata, Alice. Seguono tra i nomi più diffusi in Italia per le bambine nate nel 2018 Ginevra, Emma, Giorgia, Greta, Beatrice e Anna.

I nomi più diffusi in Italia: chi sale e chi scende

Il simpatico giochino di Istat ci consente di risalire ai nomi più diffusi in Italia dal 1999. Abbiamo quindi a disposizione 20 anni di dati. Naturalmente in questi 20 anni sono nati sempre meno bambini, perciò c’è una componente fisiologica di calo generale che può essere attribuita a tutti i nomi.

L’evoluzione della classifica femminile è molto più vivace di quella maschile. Sofia ha conquistato lo scettro nel 2010 scavalcando Giulia, che era stato il nome più diffuso fra le bambine dal 2003 al 2009 con valori molto alti che hanno superato anche le 12 mila preferenze nel 2004. Prima di Giulia si sono succedute Martina (1999), Alessia (2000), Sara (2001) e ancora Martina (2002).

Tra i nomi femminili in netta ascesa nel periodo 1999 – 2018 registriamo un’indomita Ginevra (+730%), Bianca (+540%), Emma (+430%, ma in calo), Vittoria (+280%) Viola (+255%, in calo) e Matilde (+230%). Nelle retrovie scalpitano Isabel (+980% rispetto al 1999), Gioia (+800%), Adele (+590%), Azzurra (+570%) ed Emily (+465%).

Fuori concorso i super hipster Mia, che segna uno strabiliante +23.685% (da 7 mie nel 1999 alle 1.665 mie del 2018) e Chloe, +13.857% (sono 977 le Chloe nate nel 2018 che, sommate alle 577 Cloe, fanno 1.554 C(h)loe.

Tenendo presente sia la crescita nel lungo periodo che nell’ultimo anno, possiamo dire che:

I nomi più trendy per le femmine sono: Bianca, Azzurra, Isabel, Matilde, Mia, Ginevra, Chloe.

E ve la butto lì: attenzione a Camilla.

Rispetto a 20 anni fa, quando spopolavano nelle pance di molte mamme italiane, risultano invece oggi totalmente démodé nomi come Federica (-89%, pensate da cinquemila a 560), Silvia e Valentina (-85%), Laura (-80%), Alessia, Francesca, Martina, Sara, Chiara.

La classifica dei nomi più diffusi in Italia tra i maschi è invece molto più noiosa: Francesco è stato ininterrottamente primo dal 2001, anno in cui ha scavalcato Andrea, al 2017. Nel 2018, come anticipato, lo storico sorpasso di Leonardo.

Tra il 1999 e il 2018, nelle parti alte della classifica guadagnano posizioni soprattutto Diego (+174%, ma in calo), Leonardo (+165%), Tommaso (+108%) e Edoardo (+78%). Nelle parti basse impazzano Enea (+1.925%, da 66 a 1.337), Gioele (+558%) e Gabriel (+380%, in calo). Fuori classifica Nathan, che con un +4.800% è passato da 18 nel 1999 a 890 nel 2018.

Se a questi dati uniamo anche un’analisi del breve periodo, possiamo decretare come:

Nomi più trendy per i maschi: Leonardo, Nathan, Enea, Edoardo, Tommaso e Gioele.

Occhio anche a Riccardo e Samuel.

I tonfi più rumorosi nella classifica dei nomi più diffusi in Italia tra i maschi dal 1999 ad oggi sono quelli di Luca (-75%), Simone (-71%), Marco e Stefano. In netta crisi anche Alessio, Daniele, Davide, Matteo, Andrea.

I nomi più diffusi in Italia: il classificone 1999 – 2018

E io lo so che aspettavate questo momento. Perché di prendere il contatore Istat e riportare i dati qui dentro erano capaci tutti. Ma c’è una cosa che il contatore Istat non fa, e che faccio io per voi, per colmare una lacuna che mi è parsa insopportabile: il classificone dei nomi più diffusi in Italia negli ultimi 20 anni.

I nomi più diffusi in Italia 1999 – 2018: maschi

Nel classificone dei dieci nomi più diffusi in Italia tra i maschi il 2018 ha visto Lorenzo superare Matteo al quarto posto: entrambi i nomi sono in decadenza, ma Lorenzo un po’ meno. Inoltre, sembra imminente il sorpasso di Riccardo a Luca al nono posto, ma forse anche a Davide all’ottavo. Per non parlare di Leonardo, che con 96 mila ricorrenze sopraggiunge lanciatissimo dall’undicesimo posto.

1. Francesco 187.520
2. Alessandro 164.979
3. Andrea 159.978
4. Lorenzo 147.929
5. Matteo 146.179
6. Mattia 119.921
7. Gabriele 113.469
8. Davide 99.302
9. Luca 98.276
10. Riccardo 98.216

I nomi più diffusi in Italia 1999 – 2018: femmine

Tra le femmine, nessuna variazione nel classificone dei dieci nomi più diffusi in Italia, con Aurora sempre più vicina a Giorgia e Alessia.

1. Giulia 169.932
2. Sofia 133.231
3. Martina 127.649
4. Sara 115.976
5. Chiara 113.073
6. Alessia 99.359
7. Giorgia 96.797
8. Aurora 95.831
9. Francesca 87.160
10. Alice 79.689

P.s.: il magico contatore Istat vi consente anche di scoprire quanto siete stati originali o trendy nella scelta del nome di vostro figlio/a. Inserite il nome e scoprite quanti altri bambini/e vi hanno copiato. Ad esempio nel 2018 sono nati 433 Fabio. Decisamente troppo pochi. Pensate che erano 2.275 nel 1999. Da allora, è sotto gli occhi di tutti, il mondo è peggiorato.

Segnala un errore

Sociologo freelance, lavora come progettista, ricercatore e formatore in ambito sociale. Per Le Nius è responsabile editoriale, autore e formatore. Crede nell'amore e ha una vera passione per i treni. fabio@lenius.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

bambini coronavirus

Considerate i bambini

I bambini non sono i cittadini di domani, sono i cittadini di oggi. Parlare anche a loro è un dovere della politica.
Torna su