T-shirt mania, tutti i colori del Mondiale 20142 min read

19 Marzo 2014 Calcio Sport -

T-shirt mania, tutti i colori del Mondiale 20142 min read

Reading Time: 4 minutes
@calciostreaming
@calciostreaming

Il Mondiale 2014 di calcio che inizierà il prossimo 12 giugno non è poi così lontano e i test amichevoli che le principali nazionali di calcio hanno sostenuto qualche settimana fa per definire i giocatori che vi prenderanno parte ne sono una prima dimostrazione. In realtà la partita se la stanno già contendendo le aziende produttrici delle maglie da gioco, che a colpi di presentazioni hollywoodiane si stanno battendo per presentare il prodotto visibile sui campi di calcio più seguiti del pianeta.

Le guerre per accaparrarsi quella nazionale europea piuttosto che l’intero continente africano (vedi il recente piano aziendale promosso dalla Puma) si studiano sui banchi delle scuole di Business Management. Con i mondiali 2014 stiamo tuttavia assistendo a qualcosa che non ha sinora avuto alcun termine di paragone con il recente passato. Le stesse case produttrici, talvolta disinteressandosi dello stile e della tradizione, desiderano lanciare il loro prodotto in barba ai propri competitors. Così facendo però non saremo più in grado di riconoscere la squadra che è scesa in campo, ma tant’è: “Business is business”!

Scorriamo insieme quali sono le casacche più originali o quelle che, molto probabilmente, vedremo con maggior frequenza e piacere:

Brasile ed Australia (prima maglia): c’è da sperare che non si incontrino mai nel prossimo mondiale oppure non sapremmo bene per quale squadra tifare.

Maglia BrasileAustralia

 

Camerun: va bene che la Puma vuole correlare le divise con simboli che richiamino alla tribalità delle popolazioni locali, ma non avranno esagerato?

Maglia Camerun

Spagna e Russia: ecco un altro incrocio da evitare…

Maglia SpagnaMaglia Russia

 

Brasile (terza maglia): in onore della natura e dei colori della terra che ospiteranno le fasi finali del mondiale.

Terza maglia Brasile

Colombia: più che una maglia di una nazionale sembra una maglia di club. Manca solo lo sponsor!

Maglia Colombia

Giappone: i nipponici vogliono far capire a tutti di essere il paese del Sol Levante; prima maglia con luccichio ben in vista che parte dallo stemma e luce accecante fluo per la seconda.

Maglia GiapponeSeconda maglia Giappone

 

Francia: sembra così perfetta, già si fanno odiare. Meno male che la bandiera transalpina è fatta di solo tre colori, ma dovevano essere tutti contemporaneamente presenti?

Maglia Francia

Italia (seconda maglia): si voleva qualcosa di originale e quindi via con le righe. Speriamo porti bene!

Seconda maglia Italia

– Germania: mentre la prima maglia è di fatto tradizionale, la seconda sembra molto più simile ad un pigiama di un giocatore di rugby.

Maglia GermaniaSeconda maglia Germania

 

Argentina (seconda maglia): sempre in tema di pigiama.

Seconda maglia Argentina

Nella stravaganza di alcune scelte recenti, ricordiamo un episodio risalente al ’94: la maglia disegnata personalmente da Campos, portiere del Messico, in occasione dei Mondiali. E tiriamo un sospiro di sollievo…

Tutte le immagini sono tratte dallo store della Fifa.

CONDIVIDI
Daniele Agosto

Nato a Salerno qualche anno fa ma trapiantato a Milano sin dai primi dentini, cresco (si fa per dire) col pane e pallone quotidiano, accompagnandoli con una bicicletta, una racchetta da tennis, delle scarpe per correre, un costume per nuotare e tanto televideo da leggere alla pagina 200. Curioso, irrequieto, sperimentatore. Sognatore.
4 Commenti
  1. Dav1de

    Dav1de

    Camerun e Colombia belle, anche quelle della Germania mi piacciono molto!

  2. Beppe Ruggiero

    Beppe Ruggiero

    In generale non amo le maglie adidas, soprattutto da qualche anno a questa parte. Si salva quella russa e la prima del Giappone, mentre alla Colombia manca assurdamente qualcosa di rosso, visto che i pantaloncini e calzettoni saranno bianchi. Dell'Italia discreta la prima, la seconda sembra una divisa di baseball.

    • dav1de

      dav1de

      Il simbolo è rosso ;)

      • Beppe Ruggiero

        Beppe Ruggiero

        Troppo poco. :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU