Come dovrebbe essere il tuo compagno ideale?

di

L’abbiamo fatto tutte. Qualcuna più scientificamente, con tanto di esperimenti e fogli Excel, qualcuna con un’amica al bar, qualcuna solamente dentro se stessa. Ma tutte, prima o poi, ci caschiamo, nell’elenco di caratteristiche che dovrebbe avere il nostro compagno ideale.

Lo facciamo perché lo cerchiamo disperatamente, o perché sentiamo che manca qualcosa nella relazione di coppia che stiamo vivendo, o magari solo per passare una mezzora.

Ognuna naturalmente ha la sua lista, unica e incontestabile. Ci sono però degli atteggiamenti, degli aspetti del suo carattere che possono fungere da indicatori di una persona che è in grado di rendere la vostra relazione un percorso di crescita comune, e non una gabbia in cui ti senti intrappolata.

Segni zodiacali o percentuali di massa muscolosa a parte, l’uomo perfetto in assoluto non esiste per nessuna di noi. Cerchiamo di scoprire se quello con cui stiamo è perfetto per noi.

8 caratteristiche del compagno ideale

caratteristiche compagno ideale

È il tuo migliore amico

Andate d’accordo in modo spontaneo e naturale e senti che con lui puoi parlare per ore di tutto? Ridete spesso insieme, scherzate, siete affiatati? Bene, perché il tuo partner ideale dovrebbe essere in grado di farti ridere come farebbe il migliore dei tuoi amici, ma anche saperti dare il suo supporto nei momenti di bisogno. Ti ascolterebbe sempre, fino alla fine di ogni tuo discorso, e dimostrerebbe sicuramente interesse verso le tue passioni.

So che sembra più facile a dirsi che a farsi ma il mondo è pieno di persone capaci di ascoltare: non sottovalutate questo pregio enorme!

Segnala un errore

Lettrice, idealista, riservata ed amante dell'arte in ogni sua forma. Ha lavorato come guida alla Peggy Guggenheim Collection di Venezia, ha collaborato al Festival Internazionale del Teatro in Piazza di Santarcangelo di Romagna, e non ha mai smesso di lavorare nel mondo dello spettacolo e nell'allestimento di mostre. E non ha mai smesso di scrivere.

Commenta

Ultimi

perché guardare tredici

Perché vale la pena guardare Tredici?

Perché fa male, ma ci può salvare. Perché ci possiamo riconoscere, anche se non siamo noi. Perché l'attrice è bravissima. Perché abbiamo un gran bisogno di guardare la sofferenza dritta negli occhi.
migranti 2017

Quanti migranti stanno arrivando nel 2017?

Numeri, rotte, politiche e conseguenze sulla vita delle persone e delle comunità: l'articolo in cui monitoriamo l'evoluzione del fenomeno migratorio in Italia e in Europa nel 2017.
Torna su