Calciomercato Juventus: solo un top, a centrocampo

di
calciomercato juventus gundogan
@facebook.com/IlkayGuendogan

Gennaio è quel mese particolare che segna l’inizio dell’anno nuovo e la fine delle feste. Si iniziano le diete, le palestre fanno il boom degli iscritti, si ritorna in ufficio, ricomincia il campionato, comincia soprattutto il calciomercato di riparazione.
Il tifoso juventino negli ultimi anni ha sviluppato un rapporto d’amore e odio con questa sessione. Qualche gioia, qualche dolore, tanti sogni, tante illusioni.

Calciomercato Juventus: Cosa serve alla squadra di Allegri?

Come si può pensare di rinforzare la rosa per renderla competitiva per la super sfida con il Bayern Monaco di Pep Guardiola e per vincere il quinto scudetto di fila?
Nella prima parte di stagione la Juventus ha dimostrato di avere qualche problemino in mezzo al campo. Complici le partenze di Vidal e Pirlo, qualche sfortuna di troppo capitata a Khedira e l’assenza in questi mesi di un uomo determinante nella passata stagione che risponde al nome di Roberto Pereyra, il centrocampo bianconero ci ha messo del tempo per trovare una quadratura. Le certezze sono state Pogba, Marchisio e Sturaro che si è alternato con Khedira sul centro-destra.

Appare fondamentale recuperare el Tucu, unico uomo della rosa capace di permettere l’alternanza tra 3-5-2 e 4-3-1-2. Hernanes sembra sia stato bocciato e, probabilmente, farà ritorno in patria o verrà silurato su Marte. Sempre che i marziani lo vogliano. Lemina ha iniziato bene, dopo si sono perse le sue tracce.
È necessario, quindi, arrivare ad un centrocampista che possa alternarsi con Marchisio in regia e magari permettere al “principino” di ritornare ad occupare il suo ruolo naturale di mezzala.

Il nome perfetto sembra sia stato individuato dalla società bianconera: Ilkay Gündogan.
Il centrocampista del Borussia Dortmund di Tuchel corrisponde all’identikit che ricercano Marotta e Paratici. È un giocatore di livello mondiale con esperienza internazionale e potrebbe giocare in Champions League fin da subito.
Il problema non sembra essere il costo, perché Juventus può permettersi di spendere 30 milioni per lui, quanto convincere il BVB a liberarsi di un giocatore fondamentale per il proprio destino a stagione in corso.

Le alternative di cui si parla principalmente sono Banega e Moutinho, ma per un motivo o un altro non convincono del tutto. È probabile che in caso di fallimento del sogno Gündogan la Juventus ripieghi su altri nomi, oppure resti così com’è, aspettando l’estate. Una scelta sensata potrebbe essere quella di anticipare di 6 mesi l’arrivo a Torino del neo bianconero Mandragora, mentre in tandem col fido Sassuolo si lavora sul giovane Stefano Sensi del Cesena, una delle rivelazioni della Serie B in corso.

Se non si concretizzasse l’arrivo di un top player, quindi, ben venga il lavoro sui migliori giovani italiani, che potrebbero non essere utili alla causa da subito, o addirittura non esserlo mai, ma che possono diventare importanti pedine di scambio e di guadagno in futuro, come già successo con i vari Gabbiadini e Immobile in passato.

Segnala un errore

Tendenzialmente nerd, i Big Data come pane quotidiano. Credo nel 4-3-3 e nelle serate con tanta birra. Prima o poi mollerò tutto per aprire un ristorante. Italo serbo o serbo italo, non lo so nemmeno io. Orgoglioso di entrambe le nazionalità. Vivo connesso.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

vox 2 box ep 52

Vox 2 Box – Episodio 52 (2×22): Der Kommissioner

L'episodio numero 52 di Vox 2 Box si tuffa nel mondo delle elezioni FIGC con l'ospite Fulvio Paglialunga, scrittore e giornalista, uno dei maggiori esperti delle dinamiche della politica sportiva in Italia.
Torna su