NanoNius: le bambine terribili al Museo del Fumetto

di

Continua NanoNius, la rubrica di Le Nius dedicata alle mamme e ai loro bambini. O, come noi amiamo chiamarli affettuosamente, ai loro nani. Con tanti piccoli consigli per divertirsi e, perché no, per imparare cose nuove.

Siete genitori di bimbe un po’ pestifere che vogliono avere l’ultima parola in ogni discussione? Non arrabbiatevi e, anzi, approfittate di trascorrere un pomeriggio insieme alla scoperta delle loro… più illustri compagne!

A Milano, e precisamente al Museo del Fumetto, è infatti stata inaugurata, in occasione della Festa della Donna, la mostra Bambine terribili, in programma fino al 27 aprile e dedicata alle più celebri monelle che hanno fatto la storia del fumetto.

Le bambine terribili MafaldaPrima tra tutte la simpatica Mafalda, irresistibile personaggio creato dall’argentino Quino e diventata simbolo della ribellione al mondo spesso ingiusto degli adulti con il quale la piccola non riesce a integrarsi: le sue domande, dirette e disarmanti, sono destinate a passare alla storia e l’astuta Mafalda, buffa contestatrice, arriva a spegnere, proprio quest’anno, le sue prime 50 candeline!

Bambine terribili LucySi prosegue con Lucy, personaggio dei mitici Peanuts di Charles Schulz, che entra a pieno titolo tra le bambine terribili dei fumetti grazie al suo carattere cinico e a tratti bisbetico, di cui il povero Charlie Brown finisce spesso per essere vittima.

Le bambine terribili Little LuluDal sapore squisitamente vintage, un’altra terribile guest star della mostra è Little Lulu, nata negli Stati Uniti a metà degli anni Trenta: una pioggia di boccoli neri, l’inconfondibile vestitino rosso e un temperamento così peperino da aggiudicarsi un posto persino in tv grazie alla serie animata che la vede protagonista in compagnia del simpatico e panzuto amico Tubby.

Le bambine terribili la StefyLa rassegna continua con Nancy, la Piccola Eva, la Stefy e tante altre pestifere bambine a disegni, fino ad arrivare ai giorni nostri con un tributo alla stravagante Lisa: vegetariana, buddhista e secondogenita della famiglia più gialla della TV, quella dei Simpson.

Per ricordarci che, a volte, essere terribili non è poi così male!

Bambine Terribili
WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto
Viale Campania, 12 Milano
Ingresso libero

Segnala un errore

Da sempre appassionata del mondo dei piccoli: adora i libri per bambini, i giocattoli e i cartoni animati, tanto da essersi laureata in cinema d'animazione con una tesi su Calimero il pulcino nero. Mi piace andare a caccia delle ultime novità o di iniziative speciali pensate per far star bene i bimbi, perché i nani, come li chiamo io, sanno restituirmi meglio dei grandi quel senso delle cose che spesso mi manca. "Sei una mamma?" - mi chiedono in tanti. Ebbene no. Piuttosto una bambina... di 35 anni suonati!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

ghayath almadhoun

Ode alla tristezza di Ghayath Almadhoun

Pubblichiamo un testo tradotto da Pina Piccolo del poeta siriano-palestinese-svedese Ghayath Almadhoun. Un punto di vista necessario sull'Europa.
Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su