Londra in nero: da Neil Gaiman ad Alan Moore

di

londra-in-nero-gaiman

Da Earl’s Court ad Arsenal, dalle rive del Tamigi a Camden passando per Kilburn Station.

Londra in nero è un libro di racconti (a fumetti e non) ed è una guida al tempo stesso. Una guida aggiornata e ragionata dei migliori autori in circolazione nel Regno Unito. E di quelli nuovi.

Una guida del lato più oscuro della City.

La città che non ha bisogno di un nome se non quello di Città. Con la maiuscola. Un’Urbe romana moderna e peccaminosa. Che inizia a vivere dopo la chiusura degli uffici, a notte fonda, quando anche l’ultimo pub svuota i rimasugli delle pinte nei canali di scolo.

Londra è nera e lo è anche nelle pagine del libro che abbiamo tra le mani. Il nero predomina sul bianco. Facile e forse banale una similitudine col male. Perché non è tanto il male quello che trasuda dalle pagine del libro curato da un ottimo Oscar Zarate (che firma l’ultima storia dell’antologia trasformando in immagini le parole di Alan Moore) quanto il malessere.

Un malessere endogeno che alla fine straripa e tutto d’un tratto travolge chiunque passi di lì.

londra-in-nero-gaiman

Londra in nero racconta storie di perdizione e depravazione, droga e sesso. Morti causate, morti ritrovati e sconosciuti. E vivi che non aspettano altro di morire. Solitudine inflitta e vissuta. Delusioni e arrivismo.

Il nero che Londra mostra nelle pagine del libro è quello di un’anima affaticata e ferita di una Città che mostra da sempre la faccia migliore, col suo più bel sorriso, e poi da sola si lascia andare su una poltrona impolverata e piange. Come una vecchia ballerina di un circo che una volta struccata stenta lei stessa a riconoscersi e si lascia andare là dove solo le anime complicate e tormentate trovano un po’ di pace. Alla deriva.

londra-in-nero-gaimanAssolutamente consigliato a chi vuole conoscere nuovi protagonisti della narrativa e del fumetto britannico e per non perdere di vista vecchi leoni della Corona come Gaiman e Moore.

Londra in nero, 135 pp, Magic Press Edizioni15 €

Federico Vergari. 3 giugno 1981. Giornalista pubblicista. Un saggio sul rapporto tra politica e fumetto pubblicato nel 2008 con Tunué. Scrive un po’ di tutto sul suo blog ilcanedaguardia.blogspot.com. Per lenius.it si occupa esclusivamente della nona arte. II fumetto.

Commenta

Ultimi

Torna su