Vintage in Italia: luoghi, settori e oggetti

di
vintage in italia
@Chris Phutully

Il vintage in Italia è una realtà consolidata e in continua crescita. L’interesse verso oggetti del passato, che con il tempo acquisiscono valore economico e un’aura quasi cult, fa tendenza, nel nostro paese come nel resto del mondo.

Il mercato del vintage in Italia vale circa 18 miliardi di euro, l’1% del Pil. Fiere e mercatini spuntano ovunque, e la vintage-mania impazza anche su internet, con lo sviluppo di piattaforme di e-commerce, come E-Bay, e di siti interamente dedicati al vintage, come 1stdibs.

Frugare nei cassetti di genitori, zii e nonni alla ricerca di oggetti di un’epoca passata potrebbe quindi rivelarsi fruttuoso non solo dal punto di vista estetico, ma anche economico.

Prendete ad esempio il Nokia 3310, mitico modello di cellulare dei primi anni duemila. Ebbene, oggi lo trovate su E-Bay a 300 euro. Non poco, per essere un oggetto del tutto superato, dal punto di vista funzionale.

Ma quali sono i settori e gli oggetti più diffusi nel mercato del vintage in Italia? E dove si possono trovare?

I settori e gli oggetti del vintage in Italia

vintage in italia
@Edu Grande

Moda, fotografia, musica. Sono tre settori in cui il vintage spopola. La moda è il settore più prolifico, e ripropone continuamente modelli e tendenze ispirate al passato. Il confine tra vintage ed usato è davvero labile nel campo della moda. Fate attenzione ai dettagli, stampe, bottoni, cerniere. In generale la qualità di alcuni tessuti e materiali è oggi irriproducibile.

Tra gli accessori di moda che hanno avuto più successo nel mercato del vintage segnaliamo i Rayban Aviator. Progettati negli anni settanta come occhiali per proteggere gli aviatori e piloti dai raggi solari, grazie alla particolare montatura a goccia sono diventati un’icona intramontabile. Un modello di tendenza senza dubbio, ancora di più se proveniente direttamente dal guardaroba di nonni e zii.

Nel settore della fotografia, il boom del digitale ha fatto riscoprire a molti appassionati il fascino dell’analogico, del rullino fotografico, da considerarsi a tutti gli effetti un oggetto vintage. Molte case produttrici di macchine fotografiche hanno lanciato sul mercato macchine fotografiche digitali dall’aspetto rétro, che richiamano i modelli degli settanta e ottanta.

Dalla fotografia alla musica il passo è breve. Molti artisti e case discografiche annesse sono tornati a proporre, accanto a cd e mp3, il disco in vinile, oggetto culto per famelici branchi di hipster. L’incremento esponenziale dei dischi in vinile nuovi e usati sul mercato è evidente anche a occhio. Reazione a catena poi, il ritorno dei giradischi, sia quelli classici e vintage che quelli che rinascono in una versione high-tech con tanto di lettore mp3.

Non solo vinili: anche gli strumenti musicali, tra cui gloriose chitarre d’epoca, possono considerarsi a tutti gli effetti tra gli oggetti vintage maggiormente ricercati e venduti.

Il fenomeno della piacevole malinconia verso il passato riguarda anche un passato non poi così remoto. Basti vedere i numerosi party a tema anni novanta e il ritorno sugli schermi di molte serie tv cult di quell’epoca come Friends e Una mamma per amica.

I luoghi del vintage in Italia

vintage in italia
@Cheryl Foong

Ricerca è una parola chiave del vintage. Ricerca di stile, ricerca del pezzo unico, ricerca del luogo. Quali sono dunque i luoghi del vintage in Italia? Impossibile contare mercatini e fiere dedicati al settore, ogni città ne ha ormai uno caratteristico e differente. Citiamo solo qualche esempio di rilievo.

Nella location della Stazione Leopolda di Firenze, Vintage selection è un appuntamento irrinunciabile da ormai 27 anni. Qui designer, artisti e commercianti del settore celebrano la passione per il vintage, con esposizioni ma anche molti interessanti eventi correlati.

Spostandoci nella capitale un appuntamento fisso è il Sunday Market del rione Monti. Ideato nel 2009 da Ornella Cicchetti è uno spazio espositivo dove artigianato, vintage e Made in Italy si fondono con il fine di dare spazio alla creatività. Il Sunday Market si ispira un po’ ai mercatini londinesi, e permette di respirare un’aria internazionale grazie anche ai numerosi turisti che lo popolano.

Ci spostiamo a nord per il Vintage Festival Italia di Padova che, con le sue 50mila presenze, è uno degli eventi più seguiti dagli appassionati del genere. Mostre, workshop, ospiti d’eccezione sono gli ingredienti vincenti di questa manifestazione che si svolge a metà settembre registrando sempre presenze record. La peculiarità del festival è la sua capacità di fondere nuovi trend con elementi tradizionali, nel settore della moda, del design e della cultura.

Ovviamente mercatini, fiere e festival dedicati al vintage sono presenti in tante altre città italiane, da Milano a Torino, da Siena a Napoli e Bari.

Nell’epoca della tecnologia, e forse anche come conseguenza dell’invasione tecnologica, il piacere per il vintage e la nostalgia per oggetti cult del passato si sta diffondendo tra persone di tutte le età. Una moda che crediamo durerà a lungo. Lo charme del vissuto è infatti una caratteristica unica, che continuerà a dare sempre nuovo valore a oggetti del passato.

Segnala un errore

Tags:

Laureando in Scienze dell'Informazione Editoriale, curioso per natura, esteta e attratto dall’universo moda e lusso, cerco sempre di essere informato sulle ultime tendenze. Pugliese nato e cresciuto a Bari, amo la mia terra e la bellezza del Made in Italy. In fondo la bellezza salverà il mondo, no?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

quanti sono i caregiver in italia

Caregiver in Italia | Chi sono, quanti sono, cosa fanno

Un ritratto dei caregiver, coloro che si prendono cura in modo informale e non retribuito di anziani, malati, disabili. Una fatica che ricade spesso sulle donne e incide pesantemente su tutte le sfere della vita.
Torna su