Come cucinare l’uovo in camicia: i trucchi

di
come fare l uovo in camicia senza impazzire
@jules

Cucinare le uova è una cosa facilissima, diciamocelo. Sono alla base di molte preparazioni dolci e salate ma non disdegnamo spesso di gustare uova anche da sole. Per esempio, quando rientriamo a casa tardi da lavoro e vogliamo preparare una cena veloce. E allora possiamo desiderare delle uova in camicia magari accompagnate da una insalata e dei crostini di pane integrale o senza glutine. Si tratterebbe di una ottima cena, sana e completa.

Le uova sono piene di nutrienti. Se per esempio volete migliorare l’aspetto della vostra pelle sappiate che le uova associate ai carotenoidi (contenuti nelle carote o in tutti i cibi leggermente arancioni) ne stimolano l’assorbimento e quindi migliorano o fissano anche più a lungo l’abbronzatura.

Esistono moltissimi modi per cucinare le uova: strapazzate, alla coque, all’occhio di bue, barzotto, sode, leggermente bollite, in frittata. Oggi vediamo come si preparano le uova in camicia.

Le uova in camicia devono essere cucinate in acqua bollente e aceto, per pochissimo tempo. L’uovo così preparato mantiene una cuore morbido e molto cremoso ed è completamente ricoperto dal proprio albume, che lo avvolge in quella che è soprannominata “camicia”. Non è una preparazione diffusissima nelle nostre case italiane. Di solito optiamo per il più facile uovo strapazzato. Tuttavia, l’uovo strapazzato è fritto, per cui molto calorico e meno sano. Inoltre, se avete mangiato almeno una volta quelle in camicia sapete che differenza c’è. E anche se le uova sono spesso associate al periodo pasquale (come simbolo di rinascita), tra frittate da pasquetta, trecce con le uova, uova colorate  o di cioccolato, ne consumiamo in abbondanza durante tutto l’anno.

Una volta preparate le vostre uova in camicia possono essere servite in moltissimi modi, su un letto di insalata, di asparagi al burro, su un toast o nella versione inglese delle eggs Benedict.

A voi la scelta!

Uova in camicia, come fare

Preparazione:
Dosi per 1 persona, raddoppiare per soddisfare più palati

  • 1 Uovo da allevamento all’aperto
  • 1 Cucchiaio di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 Pentolino non troppo profondo
  • 1 litro di acqua

Procedimento

1. Portate ad ebollizione l’acqua in una casseruola profonda ma non troppo. Aggiungete l’aceto e il sale.
2. Nel frattempo, rompere l’uovo in una mestolo oppure in una piccola caraffa.
3. Con una frusta create nel pentolino con l’acqua bollente un mulinello, girate energicamente, togliete la frusta e versatevi immediatamente l’uovo, appoggiando il mestolo al centro del vortice e facendo attenzione a non romperlo. Con l’altra mano, come abili equilibristi, abbassate la fiamma e impostate il timer a .
4. Con una schiumarola scolate l’uovo e servitelo subito sul letto di asparagi sbollentati e imburrati o su un toast. Aromatizzatelo con del pepe misto (rosa, nero, bianco) e gustatelo con lentezza.

I trucchi per uova in camicia perfette

Poiché il procedimento e la cottura sono a rischio fallimento molto alto non demordete se la prima volta il tuorlo non viene perfettamente avvolto. Cosa non da poco da tenere in considerazione è che le uova devono essere fresche e a temperatura ambiente.

1. Potete aiutarvi con un cucchiaio e nei primi secondi di cottura spingere i bianchi dell’uovo, i bordi, a coprire il tuorlo.

2. Potete cuocere il vostro uovo in camicia tenendo il mestolo in immersione direttamente nel pentolino come in foto. Oppure, acquistare degli appositi contenitori in silicone in cui inserire singolarmente le uova e poi immergerli, un po’ come con il mestolo.

come fare l uovo in camicia senza impazzire
@Max Barners

3. Potete avvolgere molto delicatamente il vostro uovo (o le uova) singolarmente in una pellicola, chiudere le estremità con uno spago e immergere i sacchettini nell’acqua bollente.

come fare l uovo in camicia senza impazzire
@Ted Major

4.  Attenzione, ad abbassare la fiamma ma non spegnere del tutto il fuoco. Nell’uovo in camicia la cottura prevede che l’acqua continui a bollire. Mentre, se la cottura avviene a fiamma spenta, state cuocendo un uovo poché e il cuore del vostro uovo rimarrà semi-liquido. Buono comunque!

[/message_box]

Fonti per approfondimenti: Ricerca scientifica, Il consumo delle uova della famiglia media italiana.

Segnala un errore

Antropologa e progettista, a Le Nius è coordinatrice, formatrice e social media manager. Studia il ruolo dei patrimoni culturali per lo sviluppo sostenibile, si interessa di antropologia dei media, è consulente per il terzo settore. info@lenius.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su