Ultimi sondaggi: cala la fiducia in Renzi, sale Alfano2 min read

20 Giugno 2014 Politica Sondaggi -

Ultimi sondaggi: cala la fiducia in Renzi, sale Alfano2 min read

Reading Time: 3 minutes
Ultimi sondaggi: cala la fiducia in Renzi, sale AlfanoUltimi sondaggi: cala la fiducia in Renzi, sale Alfano. Beppe Grillo apre a Renzi, ma anche la sua popolarità è in diminuzione. Aprono così i sondaggi della settimana a cura dell’istituto Ixé diffusi da Agorà.

L’euforia del 40% ha scatenato una corsa di consensi bipartisan verso il PD: Forza Italia ha rinnovato la sua volontà di dialogare col Governo nel campo delle riforme e perfino Grillo adesso cerca di aprire un dialogo col premier per cambiare finalmente la legge elettorale; addirittura alcuni parlamentari di Sel, fra cui l’ormai ex-capogruppo della Camera Gennaro Migliore, hanno deciso di lasciare il partito di Vendola per sostenere autonomamente l’operato di Matteo Renzi.

Malgrado ciò, la popolarità del giovane premier sembra essere in diminuzione: dal 58% registrato nella settimana scorsa si passa ad un 53%, con una perdita di ben 5 punti percentuali.

Forse le fin troppo “larghe intese” con FI e M5S contemporaneamente non sono piaciute, visto il recente antagonismo fra Berlusconi, Grillo e Renzi che spesso ha anche superato il confine delle diverse opinioni politiche. Vederli tutti e tre ad un tavolo delle trattative comuni può aver fatto storcere il naso ad alcuni elettori.

Ultimi sondaggi: cala la fiducia in Renzi, sale Alfano

Il premier continua comunque per la sua strada e incontrerà tutte le parti in causa (con Grillo si troverà probabilmente il 25) per trovare il consenso più largo possibile sia sulla legge elettorale che sugli altri temi: dopo essere riuscito a far approvare la nuova legge sull’Irpef, comprensiva dei famosi 80 euro in più in busta paga, ora tocca alla riforma del Senato, ormai apparentemente in dirittura di arrivo dopo le epurazioni della settimana scorsa.

Il Governo sembrerebbe aver preso l’iniziativa anche riguardo i diritti civili: l’esecutivo sta elaborando una bozza di legge allo scopo di garantire tutti i diritti del matrimonio, esclusa l’adozione, alle coppie omosessuali. Vedremo solo in futuro come la proposta sarà accolta dal Parlamento.

Piuttosto stabili gli altri leader, a parte Alfano che guadagna un 3% passando dal 16% al 19%. Probabilmente gli ultimi fatti di cronaca possono aver giovato alla figura del Ministro dell’Interno, pur rimanendo ancora lontano da Grillo (23%) ma superando i leader delle opposizioni Salvini (17%) e Berlusconi (16%). Quest’ultimo è tornato proprio in settimana a scagliarsi contro i giudici del caso Ruby, di cui è iniziato il processo di appello, definendoli “incontrollabili e irresponsabili”.

Nonostante il Governo abbia appena cominciato a mettere in atto il proprio programma, l’elettorato campione non ha molta fiducia sul fatto che l’esecutivo riesca a mantenere i propri impegni, un’altra possibile spiegazione per il calo di consensi di Renzi. Secondo le interviste, è più probabile che la Nazionale italiana porti a casa la Coppa del Mondo di calcio (57%) che le promesse fatte in campagna elettorale vengano mantenute (30%).

Ultimi sondaggi: cala la fiducia in Renzi, sale Alfano

Immagini| Agorà| linkiesta.it

CONDIVIDI
Matteo Margheri

Fiorentino di nascita, Web Marketing Specialist per diletto e Nerd di professione. Si nutre di cultura pop e vive la sua vita perennemente in direzione ostinata e contraria. Per Le Nius supporta l'area editoriale, in ambito politica, e l'area social. matteo@lenius.it
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla niusletter e resta aggiornato

TORNA
SU