Turismo sostenibile in Italia: viaggio in Sicilia con l’antimafia

di

Sicilia: culla della cultura, storia a cielo aperto, manifestazione stupenda della natura, cassaforte di tradizioni, gusti, profumi e colori. Tutti ottimi e convincenti motivi per visitarla durante tutte le stagioni dell’anno… Ma c’è di più: il coraggio dell’antimafia. E allora perchè non fare turismo sostenibile in Italia andando a scoprirne una delle regioni più belle?

La Sicilia, vista con gli occhi dell’antimafia

Purtroppo, ancora oggi, la Sicilia viene instancabilmente associata allo stereotipo della malavita. Al rientro dalle vacanza si è soliti portare ad amici e parenti souvenir che giocano e guadagnano con l’immaginario della mafia e con il mito di film come “Il Padrino”. Tanti turisti scelgono di affidare le loro giornate nelle mani dei cosiddetti “Mafia Tour” per far visita ai luoghi simbolo della vita di Cosa Nostra e per scattare qualche fotografia con uomini agghindati con gilet neri e lupara.

Ma la vera Sicilia non è questa! Da moltissimi anni i veri protagonisti sono quei cittadini siciliani che hanno alzato la testa e che hanno fatto della memoria l’arma più potente dell’antimafia. La possibilità di impugnare quest’arma viene estesa anche a chi in Sicilia è di solo passaggio: i turisti.

Ecco che allora, da viaggiatrice e siciliana per discendenza, voglio raccontarvi la storia dei ragazzi di Addiopizzo Travel, il tour operator di Isola delle Femmine che promuove un turismo etico per dire NO alla mafia e al pizzo, dimostrando che è possibile fare turismo sostenibile in Italia.

Turismo sostenibile in Italia: il caso di Addiopizzo Travel

L’attività nasce nel 2009 dall’idea di Dario Riccobono, Francesca Vannini Parenti e Edoardo Zaffuto, che dall’amore per la loro terra e dai loro studi hanno dato vita al sogno di estendere la forza del consumo critico anche al settore turistico per coinvolgere un numero sempre maggiore di persone. All’attività aderiscono ormai centinaia di imprese e negozi che hanno a che fare con il mondo del turismo: B&B, alberghi, ristoranti, agenzie di viaggio, ditte di trasporti e negozi di souvenir.

turismo-sicilia-antimafia1
@addiopizzotravel.it

Cosa significa viaggiare con Addiopizzo Travel?

turismo-sicilia-antimafia
@addiopizzotravel.it

Scegliere Addiopizzo Travel per organizzare il proprio viaggio, oltre ad essere una scelta di consumo critico, testimonia la volontà di praticare un turismo responsabile, un viaggio etico per sostenere chi ha detto NO alla mafia. I protagonisti di questa attività non sono eroi, ma imprenditori che si sono rifiutati di sottomettersi all’attività estorsiva e turisti o scolaresche che, decidendo di stare “dalla parte dei buoni”, hanno la possibilità di entrare a far parte di un percorso di riconquista del territorio e di sviluppo economico della legalità.

Il concetto è molto semplice: viaggiare senza lasciare un euro nelle mani della mafia.

I turisti, rivolgendosi ad Addiopizzo Travel, hanno la certezza di soggiornare presso strutture ricettive e consumare i pasti in ristoranti che si sono rifiutati di pagare il pizzo: una vacanza 100% “pizzo free”.
I tour proposti, oltre a non tralasciare nessuno dei must turistici dell’isola, propongono momenti di educazione culturale rivolti alla conoscenza della giustizia attraverso la visita dei luoghi che hanno fatto la storia dell’antimafia. Le tappe comprendono la visita alla Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato a Cinisi, ai luoghi-simbolo dell’antimafia civile palermitana (Via D’Amelio, l’albero Falcone, Piazza della Memoria), alla famosa Casina NO MAFIA e alle strutture sorte nei terreni confiscati alla mafia per essere riutilizzate come centri di recupero e aziende agricole. Durante queste escursioni è possibile incontrare alcuni dei protagonisti del movimento antimafia, ovvero uomini e donne comuni impiegati in prima linea nella lotta contro Cosa Nostra.

Addiopizzo Travel si presenta come un modo nuovo per mostrare il profilo nascosto di una Sicilia che non è terra di sola mafia: il servizio propone un’immagine dell’isola più autentica, al di là dei luoghi comuni, dove il popolo si batte per il cambiamento e la legalità.

Addiopizzo Travel è la testimonianza di una Sicilia che sta cambiando; è la prova che un turismo responsabile è possibile anche in Italia; è la dimostrazione che nel nostro paese ci sono ancora moltissimi cittadini che vogliono restare e che hanno voglia di difendere i loro diritti e di mostrare le loro capacità e i loro valori.

 

turismo-sicilia-antimafia2
@martinapuglisi

«Sapere che la legalità oltre ad essere giusta può essere anche conveniente, redditizia, significa avere la consapevolezza di aver trovato gli strumenti adatti per combattere la mafia e vincerla una volta per tutte. Denunciare significa non pagare il pizzo e vedere i tuoi clienti aumentare. Si tratta di un’opportunità in più per lavorare, ovvero una scelta fatta non solo per questioni etiche, ma anche economiche. È un passo che ancora in pochi hanno compreso. Se Addiopizzo Travel dovesse diventare tra i maggiori operatori turistici dell’isola, potremmo avere un gran peso: in una terra svantaggiata dal punto di vista socio-economico, potremmo essere un punto forte che offre posti di lavoro, un’alternativa seria, non solo teorica»

Dario Riccobono (intervista del 6 maggio 2015)

Segnala un errore

Vivo a Como e sono laureata in Scienze del Turismo. Nel tempo libero mi piace leggere, fotografare e viaggiare. Amo l’Italia e la sua cultura. Quello che desidero è rimanere nel mio Paese, scoprirne bellezze e protagonisti per comunicarli a tutti!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Viaggio a Lisbona: una meta non scontata tra tradizione e novità

In viaggio a Lisbona, città del nostalgico fado e delle antiche tradizioni, ma anche giovane e dinamica, dove la curiosità non ha mai fine. Vi raccontiamo quella che secondo Lonely Planet è una delle destinazioni più interessanti del 2018 tra arte, cultura e gastronomia.
Corsica in bici

Corsica in bici: a nord tra mare e monti

Anche se in commercio non si trovano guide dedicate, organizzare un viaggio in Corsica in bici non è impossibile. Quest'isola si presta davvero bene ad essere scoperta a ritmo lento e accontenta un po' tutti, da chi ama il mare a chi preferisce la montagna. Ecco un'idea di itinerario per organizzare il vostro viaggio.
Viaggio Tbilisi Georgia

Tbilisi: l’altra Georgia nel cuore del Caucaso

Andare a Tbilisi è un viaggio nel cuore del Caucaso, dove Europa e Asia si incontrano. Vi riempirete gli occhi di colline brulle e chiese dal semplice splendore, conoscerete la particolare gastronomia georgiana e imparerete come il vino sia nato proprio qui. Una meta ancora poco gettonata, ricca di storia e cultura.
musei di barcellona

Bagno di cultura in Catalogna: i 6 imperdibili musei di Barcellona!

Quando si parla di Barcellona non si può fare a meno di identificarla come una capitale del divertimento, dell’estate e della movida. Ci immaginiamo le sue spiagge affollate di turisti, le notti brave delle discoteche di Villa Olímpica e i mille svaghi della bella stagione (d’altra parte ne avevamo già parlato). Tuttavia, non bisogna dimenticare che la…
cicloturismo

Cicloturismo: scoprire il mondo su due ruote

Non più solo olandesi, tedeschi, francesi: i cicloturisti sono anche italiani. Grazie alla riscoperta del turismo slow e alla diffusione delle ebike in molti oggi scelgono di organizzare una vacanza su due ruote. Scopriamo qualcosa in più sul cicloturismo, un fenomeno destinato a crescere nei prossimi anni.
Torna su