Noi tifiamo Maracanazo: intervista tripla

di

Noi tifiamo Maracanazo: intervista tripla

Tornano le nostre interviste multiple. Questa volta, per presentare al meglio i Mondiali, ci siamo affidati a tre blog di conclamato valore:

1) ComunqueItalia è un blog nato proprio per l’occasione (i Mondiali, non l’intervista). Figlio di una costola di ComunqueMilan, sostiene che la nazionale ce la filiamo una volta ogni quattro anni. Con noi Giuseppe Pastore.
2) SciabolataMorbida è un blog a totale immagine e somiglianza del fondatore e proprietario, Francesco F. Pagani, uno che sul calcio (e i calciatori) ha scritto anche un libro, per dire.
3) Sportellate.it è il “sito di opinione calcistica più indipendente e spregiudicato della rete”, almeno questo è ciò che dicono di loro stessi. Per loro c’è il co-fondatore Lorenzo Lari.

Partiamo subito con gli azzurri. Abbiamo frantumato la resistenza del (o della) Fluminense.
Lorenzo (Sportellate): Biro Biro nei nostri cuori.
Giuseppe (ComunqueItalia): Biro-Biro contro Ciro-Ciro, non l’ha scritto nessuno (e ci sarà un motivo).
Lorenzo (Sportellate): In effetti…
Francesco (SciabolataMorbida): Fluminense che a giudicare dalle reazioni della rete si direbbe immensamente meno forte del Lussemburgo…
Lorenzo (Sportellate): Son giocatori di calcio a 5 quelli.
Francesco (SciabolataMorbida): Sarà per questo che Abate mi è entrato in crisi.
Giuseppe (ComunqueItalia): E’ che semplicemente le riserve di Prandelli avevano più voglia di giocare dei titolari (oltre che meno paura di farsi male).

Ma almeno si è capito se si dice “il” Fluminense o “la” Fluminense?
Giuseppe (ComunqueItalia): E’ il Fluminense, perché in portoghese è “o Fluminense”.
Francesco (SciabolataMorbida): Dalla sollevazione popolare che ho scorto su Twitter ieri, tenderei a dare per buona la spiegazione di Giuseppe.
Lorenzo (Sportellate): Buono a sapersi.

Tornando a noi, chi ci convince di più dei nostri? (A parte Abate, ovviamente).
Giuseppe (ComunqueItalia): Penso che non si possa prescindere da Immobile e Verratti, ancor più che da Pirlo.
Lorenzo (Sportellate): Seriamente: inizio a pensare fortemente che questo Immobile debba giocare. E’ il classico anno dove qualsiasi cosa tocca diventa oro. Sfruttiamolo.
Francesco (SciabolataMorbida): Vero Lorenzo. E’ un po’ come il Milito di quattro anni fa. Infatti Maradona lo panchinò miseramente. Comunque, più che i nomi, secondo me il problema di questa squadra è il modulo.

Perché qualcuno ha capito con che modulo gioca Prandelli?
Lorenzo (Sportellate): No.
Giuseppe (ComunqueItalia): No, ne cambierà due o tre durante le varie partite e forse anche a partita in corso, come ha fatto agli Europei. Non è neanche una cattiva idea.
Lorenzo (Sportellate): Però va bene gli esperimenti e tutto, ma Pirlo mezzala mai più, vi prego.
Francesco (SciabolataMorbida): Non possiamo capire una cosa che non esiste. Tradotto, nemmeno Prandelli ha capito con che modulo deve giocare. Io, userei come base il 4-3-3. Poi da lì puoi evolverti in qualsiasi cosa, anche in un bel 5-5-5…
Lorenzo (Sportellate): Il 5-5-5 non è male. Era il modulo preferito da Maradona tra l’altro.

Ehi, lasciate in pace Maradona.
Giuseppe (ComunqueItalia): Il rischio, comunque, è che schierando Immobile a furor di popolo contro l’Inghilterra si rischia di bruciarlo in caso di prestazione negativa. Quindi rassegniamoci a insultare Balotelli per almeno 60-65 minuti sabato notte.

Qui segue una prolissa divagazione a tema Balotelli, la cui sintesi è:
– Non si capisce ancora se sia una prima, una seconda punta o un esterno.
– Che parta pure titolare ma se stecca subito dentro Ciro(-Ciro).
– Sarebbe tutto più semplice se solo non “avesse la stessa cattiveria agonistica di un parlamentare di Scelta Civica” (cit. Comunque Italia).
– Comunque speriamo ci faccia rivivere una serata come quella della semifinale di due anni fa.

Passiamo poi ai mille infortuni che ci sono stati nel pre-Mondiale. Chi ne esce peggio? E chi insulteremo durante le partite senza Montolivo in campo?
Lorenzo (Sportellate): Ci son sempre Abate e Bonucci… Dormiremo sonni tranquilli.
Giuseppe (ComunqueItalia): Io da milanista non vedo l’ora di insultare Abate. Quanto alle altre, con un CR7 a mezzo servizio il Portogallo non ha la minima chance di passare il (difficilissimo) girone.
Francesco (SciabolataMorbida): Insulterei Abate. Non fosse che spero non giochi e che sarebbe comunque come sparare sulla croce rossa.

Noi tifiamo Maracanazo: intervista tripla
Se non gioca Abate giocano De Sciglio e Darmian. Ma solo io me li confondo?
Lorenzo (Sportellate): Oltre ad essere uguali, secondo me si somigliano anche tecnicamente. Sulle altre, l’Olanda senza Strootman a centrocampo vale pochino quest’anno, anche se la perdita più grossa secondo me è quella di Reus (vedevo la Germania come la strafavorita).
Francesco (SciabolataMorbida): L’Olanda ha presentato un ottimo centrocampo all’ultimo Europeo under 21. Tre di quei ragazzi ora sono al Mondiale. Non sono sicuro passeranno il girone, ma in mezzo le alternative a Strootman non gli mancano!
Giuseppe (ComunqueItalia): E se c’è Van Gaal al timone credo che l’Olanda avrà saputo trovare le giuste contromisure.

Uno sguardo alle favorite. La Spagna la smetterà di vincere, no?
Giuseppe (ComunqueItalia): Mah, non hanno mai subito gol in 10 scontri diretti tra Europei e Mondiali. Secondo me li si sottovaluta.
Francesco (SciabolataMorbida): Se guardo le rose, quella spagnola è ancora la migliore.
Lorenzo (Sportellate): Ne ero già sicuro agli ultimi Europei (per una questione di probabilità mica per altro) e sappiamo tutti come è andata a finire. Quindi preferisco non sbilanciarmi.
Francesco (SciabolataMorbida): Detto ciò, dopo la “porcata” Diego Costa meriterebbero di uscire con tre sconfitte già al girone.

Ma avrebbero anche un po’ stancato, volendo usare termini politically correct.
Giuseppe (ComunqueItalia): Io tiferò soprattutto contro il Brasile.
Lorenzo (Sportellate): Io contro la Corea.
Francesco (SciabolataMorbida): Io tiferò soprattutto per un altro Maracanazo.

Ma volete un’altra crisi di panico dei brasiliani? Perché contro il Brasile?
Francesco (SciabolataMorbida): Perché vedere un altro Maracanazo sarebbe divertente, soprattutto se i protagonisti della cosa fossimo noi. E poi perché sono già pentacampioni. Poi scappano nell’albo d’oro!
Giuseppe (ComunqueItalia): Perché la storia del Maracanazo è talmente affascinante che son curioso di vedere che succede se dovesse ripetersi davanti a una platea di 6 miliardi di spettatori. Magari contro l’Argentina in finale.
Lorenzo (Sportellate): Solo io penso però che contro l’Argentina è infattibile? Nel senso che secondo me l’Argentina non ha una chance di arrivare in fondo.
Giuseppe (ComunqueItalia): Beh, dipende esclusivamente da Messi. Messi però mi sembra terrorizzato dall’evento, più che motivatissimo.

Noi tifiamo Maracanazo: intervista tripla
L’Argentina ha un buon sorteggio però.
Francesco (SciabolataMorbida): L’Argentina penso che non possa non arrivare ai quarti. Da lì in poi le variabili sono troppe per definire dove possa andare. La tanto criticata difesa, comunque, poggia su Garay e Zabaleta, che schifo non mi fanno (e probabilmente giocherebbero anche da noi).
Lorenzo (Sportellate): Gli altri due (chiunque siano) e il portiere (chiunque sia), però, no.
Francesco (SciabolataMorbida): Comunque è probabile abbia ragione Giuseppe: è facile che Messi si stia cagando sotto.
Giuseppe (ComunqueItalia): Non ce lo vedo Messi a zittire i 100 mila del Maracanà, per dire.

Poi ci sarebbero i cugini crucchi, e quegli altri cugini.
Giuseppe (ComunqueItalia): Francia rivelazione per me, Belgio bolla di sapone hipster che perde agli ottavi.

“Belgio bolla di sapone hipster”. LOL.
Lorenzo (Sportellate): Comunque riguardo ai cugini: la Germania “bene bene” (cit.). La Francia ha un buonissimo 11, anche senza Ribery. Ma le alternative scarseggiano.
Giuseppe (ComunqueItalia): Mah, la Germania ha tutto per perdere in finale.
Francesco (SciabolataMorbida): Posti i possibili avversari degli ottavi, è plausibile escano lì. La Germania è una squadra di talento, ma non è l’armata imbattibile che qualcuno dice. Nella Francia mi aspetto grandi cose da Griezmann, che DEVE sfruttare l’infortunio di Ribery.
Giuseppe (ComunqueItalia): Se Cristiano Ronaldo stesse bene potrebbe tranquillamente vincere il Mondiale da solo, eh.
Francesco (SciabolataMorbida): O magari perderlo come l’Europeo di casa. Sarebbe divertente anche quello.

Francesco è sadico. Invece le africane non faranno semifinale neanche a ‘sto giro, suppongo.
Giuseppe (ComunqueItalia): Basta con le africane, giocano un calcio orribile. Alla Coppa d’Africa l’anno scorso c’erano degli zanzaroni enormi che vagavano per il campo e medie di 0,5 gol a partita. Non li sopporto.
Francesco (SciabolataMorbida): In una prima “simulazione” che feci settimana scorsa, non ne portai nemmeno una agli ottavi. Poi magari ci andranno tutte, ma a parte la Costa d’Avorio ed un pochino il Ghana non mi fanno impazzire. Quindi suppongo di no.
Lorenzo (Sportellate): Le africane quest’anno sono scarse dure. Molto peggiorate rispetto a 4 anni fa. Poi il ct della Nigeria non ha convocato lui. Dove vogliono andare?
Giuseppe (ComunqueItalia): Spezzo una lancia a favore del Ghana che potrebbe buggerare un Portogallo eventualmente de-cristianoronaldizzato.
Francesco (SciabolataMorbida): Sì, appunto. Giusto de-cristianoronaldizzato però.

Squadre simpatia e sorprese non hipster?
Francesco (SciabolataMorbida): Svizzera. Che probabilmente uscirà agli ottavi, ma che ha dei giovani interessanti e spesso buona chimica di squadra.
Lorenzo (Sportellate): Squadra simpatia la Costa Rica, ma senza neanche l’ombra di dubbio. Sono degli adorabili pazzi. Vi dico solo che mister Pinto l’altro giorno alla domanda “Chi passerà il girone?” ha risposto con un diplomatico “Non so chi passerà tra Italia, Inghilterra e Uruguay, ma noi passiamo di sicuro” … maddai!
Giuseppe (ComunqueItalia): Simpatizzo per la Bosnia. Sorprese: Francia, Giappone, forse Russia.
Lorenzo (Sportellate): Aggiungerei anche io Bosnia e Croazia, di cui storie e alcuni giocatori, mi fanno letteralmente impazzire.

Ecco, le due balcaniche mi piacciono. Il centrocampo della Croazia è una delizia.
Francesco (SciabolataMorbida): Anche il Giappone può fare bene. Arrivare anche ai quarti e lì giocarsela sulla corsa. La Croazia, invece, è una bella squadra. Secondo me rischia di fare la sorpresina al Brasile all’esordio. Però quella del ‘98 era un’altra roba…
Lorenzo (Sportellate): Modric sappiamo che giocatore sia, Rakitic mi fa letteralmente impazzire e Kovacic ha un potenziale devastante… Che bellezza!
Giuseppe (ComunqueItalia): Il Giappone è una squadra di pazzi, gioca sbilanciatissimo, Honda un altro po’ fa il mediano davanti alla difesa.
E si muove?
Francesco (SciabolataMorbida): Honda, in pratica, è l’unico giocatore non dinamico in una squadra di maratoneti.
Giuseppe (ComunqueItalia): Fa ridere che il numero 10 del Milan in nazionale giapponese giochi col numero 4.

Ora via con alcune domande a raffica. Secche secche. Chi sarà il capocannoniere?
Giuseppe (ComunqueItalia): Domandona.
Francesco (SciabolataMorbida): Fred.
Giuseppe (ComunqueItalia): Con questi chiari di luna, potrebbe persino essere Immobile. Ma io dico: Fred, Dzeko, Cristiano Ronaldo. Ah, Cavani.
Lorenzo (Sportellate): Vado anche io con Fred, ma mi piacerebbe anche vedere un Klose d’altri tempi.

Klose sarà contento anche solo di farne un paio.
Lorenzo (Sportellate): Una doppietta inutile nel girone e record in saccoccia.
Esatto.

Torniamo a noi. Dove arriva l’Italia?
Lorenzo (Sportellate): Quarti.
Francesco (SciabolataMorbida): Se passa i gironi, o esce ai quarti o elimina il Brasile e da lì in preda all’alcool qualsiasi cosa può essere possibile, anche perdere la semifinale contro l’Honduras 6 a 0.
Giuseppe (ComunqueItalia): Direi quarti anch’io.

La sorpresona negativa? Tipo la Francia del 2002, per dire.
Lorenzo (Sportellate): Difficilissima questa. Dico una tra Olanda e Spagna.
Giuseppe (ComunqueItalia): Vabé, l’Inghilterra va a casa subito ma non è una sorpresa. Quindi Colombia.
Francesco (SciabolataMorbida): Non è scontato ci sia, potrebbe essere una tra Italia ed Olanda. Poi dipende dallo spogliatoio francese. Possono fare il botto come implodere dopo i primi dieci minuti del match d’esordio.

Ultimissima. Dove guarderete le partite?
Francesco (SciabolataMorbida): Bella domanda.
Giuseppe (ComunqueItalia): Io ho ottenuto turni di lavoro favorevolissimi e dovrei essere sempre libero. Quindi a casa con il gruppo ComunqueItalia oppure itinerando per vari locali caratteristici per nazionalità.
Lorenzo (Sportellate): Nel nostro bar di “Sportellate”: bar Mr Jones, situato sul prestigioso lungomare di Rimini.

Francesco sarai di certo anche tu col gruppo di Sciabolata Morbida.
Francesco (SciabolataMorbida): Posto che il gruppo di Sciabolata Morbida è composto da me medesimo e basta sì, sicuramente le guarderò anche io col gruppo SM!

Vi lascio con la frase di Jérôme Valcke, segretario generale della FIFA: “Gli alcolici sono parte integrante dei Mondiali della FIFA. Scusate se sono arrogante, ma su questo non possiamo negoziare”.
Giuseppe (ComunqueItalia): Ci mancherebbe altro.
Francesco (SciabolataMorbida): E ultimamente pare ne abbiano fatto anche uso abbondante.

Dovevano rimuovere il divieto di alcol negli stadi, l’ha “toccata piano”.
Lorenzo (Sportellate): Jerome la sa lunga. Sono con lui.
Giuseppe (ComunqueItalia): Ah, negli stadi non saprei. Speriamo almeno che non vengano distribuiti ai calciatori.
Magari ad alcuni fa bene. Tipo ad Abate.

Immagini| Ovacion Digital| milannewstime.com| www.calciomercatonews.com

Segnala un errore

Statistico atipico, ha curato la sezione Sport e amministrato i profili social di Le Nius. Formatore nei corsi di scrittura per il web e comunicazione social, ha fondato e conduce il podcast sul calcio Vox2Box e fa SEO a Storeis. Una volta ha intervistato Ruud Gullit, ma forse lui non si ricorda.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

vox 2 box ep 52

Vox 2 Box – Episodio 52 (2×22): Der Kommissioner

L'episodio numero 52 di Vox 2 Box si tuffa nel mondo delle elezioni FIGC con l'ospite Fulvio Paglialunga, scrittore e giornalista, uno dei maggiori esperti delle dinamiche della politica sportiva in Italia.
Torna su