Thohir, una settimana da presidente

di

thohirDi Walter Mazzarri abbiamo già detto settimana scorsa: una vittoria in dieci partite, una totale incapacità di leggere la partita nel suo svolgimento, un conservatorismo nello schierare la formazione e la disonestà nel leggere le motivazioni del momento No (che dura da due mesi) nel post match che da sole dovrebbero spingere alla conclusione che non è allenatore per un progetto che vuole ripartire.

Con la Juve ancora una punta, dentro Palacio visibilmente non in grado di giocare in questo periodo -il colpo di testa fallito è un inno all’incapacità dell’allenatore di gestire le punte- Icardi neanche 5 minuti in campo, eppure contro la Juve ha sempre messo dentro la biglia, andata compresa, terminata 1-1 e molto più lontana dei 5 mesi da calendario.

Kovacic davanti alla difesa è follia pura, e nel post partita l’incolore croato diventa bersaglio dello scaricabarile dell’allenatore, uno dei motivi principali per cui ai tifosi dell’Inter Mazzarri non piace. Jonathan inguardabile e ancora titolare per la mancanza di coraggio nel gettare nella mischia subito il nuovo arrivato D’Ambrosio (quanto è lontano Mourinho che getta Sneijder in campo a 24 ore dall’arrivo nel derby, a suo modo storico, in cui rifilammo 4 usignoli ai cugini rossoneri), Alvarez fuori forma. In panchina Ruben Botta, uno dei pochi che “la ved”e in questo 2014 ma sembra Mazzarri non se ne sia accorto.

Ma non vorrei commentare oltre la giusta e imbarazzante sconfitta contro la Juventus, già forte di suo senza bisogno di un allenatore avversario che le stendesse il tappeto rosso. Mi soffermerei due minuti sull’ultima settimana di calciomercato, che ha visto il presidente Erick Thohir finalmente fare il presidente. Una settimana di lavoro -molto- e dichiarazioni -poche- dove Thohir è riuscito in pochi giorni a portare a casa quello che è di sicuro il miglior colpo di tutto il calciomercato, il “profeta” Hernanes. Un grande giocatore, un’impresa strapparlo a Lotito in così poco tempo.

Una settimana in cui a Guarin è stato detto “tu alla Juve non vai” ed è stato rinforzato il reparto messo peggio in questo momento della squadra, il centrocampo. Resta assurdo aver pagato D’Ambrosio al Torino 1 milione 750 mila euro più la metà di Benassi più la metà di Colombo per un giocatore che si liberava a 0 a giugno, ma la dirigenza resta quella che è, senza alcun credito e fiducia. Thohir però mi è piaciuto, ha lavorato con discrezione e ha portato a termine trattative molto complesse: in attesa che cambi interamente la società (un Zanetti con Oriali a supporto come dirigenti?) e si scelga un allenatore per ripartire, Thohir mi ha lasciato una buona impressione. Quanti anni erano che non arrivava un giocatore del calibro di Hernanes?

Post Scriptum: guardate la classifica del 2014, a punti l’Inter è ultima. Serve altro per sfiduciare l’allenatore?

Immagine|Inter.it

Segnala un errore

Scatto in profondità, controllo e, prima del tiro, un impercettibile passo di danza che manda in tilt gli avversari e libera la porta. Tango Hesitation lo chiamano, un movimento sublime un cui tutto – il ritmo, la passione e anche un pallone – rimane sospeso per una frazione senza tempo. Arte e struggimento: il piede e il volto di Diego Milito.

8 Comments

  1. Un altra figura pessima in casa Juve la squadra non ha nerbo idee non fa pressing e mazzarri che inizia come sempre con la formazione sbagliata…una punta i giovani li massacra fa giocare un milito fuori forma ….sembra un. Incompetente un allenatore da scapoli ammogliati.
    Qualcuno si accorgerà della pochezza e della mediocrità assoluta del sig mazzarri hai fatto un passo più lungo della gamba sei un allenatore da seconda fascia.
    Vogliamo un leader un allenatore con idee nuove che fa la formazione e gioca in funzione non del suo unico sistema di gioco ma che sa adattare gli schemi a gli uomini.
    Simeone non sarebbe male van de boer…………ma facciamo presto!!!!!!!

    • Diego Simeone sarebbe perfetto per iniziare un nuovo ciclo, ma non vedo proprio perché, visto quello che ha costruito all’Atletico Madrid al momento, dovrebbe lasciare quella squadra. Sicuramente non oggi. Mi auguro di ripartire da un allenatore non italiano, più internazionale: forse l’unico nostrano che valuterei sarebbe Prandelli…

        • No Antonio, definire Mandorlini una bandiera è un po’ esagerato. è un ex giocatore, e sta facendo molto bene con il Verona. Ma per la squadra neroblu mi piacerebbe qualcosa di più internazionale… 🙂

  2. Come fai a dire che “ai tifosi dell’inter Mazzarri non piace”?
    Lavori forse in un’azienda nella quale gestisci talmente tante variabili per cui saresti in grado di ragionare sotto pressione così come sta facendo Mazzarri?
    Basta polemiche, i conti si fanno dopo 38 giornate: l’Inter ora non sta giocando bene e non ha giocatori in forma, ma diamo tempo al tempo, ossia Guarin ritrovato, un D’Ambrosio in più (chi mangia calcio, sa che questo è uno dei migliori prodotti italiani nel ruolo, non venuto dal nulla, ma cresciuto dopo anni di gavetta), un Palacio seconda punta,…insomma tanta roba…
    Il quinto posto, per quest’anno non mi sembra assolutamente fuori portata. Raramente Mazzarri ha deluso, ed il lavoro premia sempre.

    • Allo stadio l’ultima partita il nome di Mazzarri è stato fischiato, i siti e i social dei tifosi dell’Inter sono pieni di richieste di dimissioni. Non tutti magari, ma che i tifosi siano delusi e sconcertati dagli ultimi 3 mesi dell’Inter è un dato di fatto. Non è questione solo di risultati, ma di una squadra senza identità, gioco e carattere. E di un allenatore che incolpa tifosi, giocatori, dirigenza pur di non fare autocritica.

  3. Prandelli? magari! Oppure più realisticamente chi?
    ragazzi ‘sta squadra così com’è è da metà classifica, vabbè la transizione Moratti/Thohir ma non c’è proprio personalità.
    Se Hernanes imbrocca, Palcio e Milito fanno 15 gol/crapa ok (ma è la difesa che preoccupa), altrimenti pace, stazione di transizione e per il 2014-15 ci organizziamo per competere alla pari (o quasi) di JuveRoma

  4. Ho detto Prandelli non a caso perché si libera dopo i mondiali. Fosse per me direi Simeone tutta la vita ma la vedo difficile… :(((

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Higuain, io sono già fortunato

Perché può arrivare, restare, partire chiunque. Noi siamo nati a Napoli, e chi pensa sia poco dovrebbe pensarci meglio.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: