The Last of Us Parte 2, sette cose che mi aspetto dal trailer

di
the last of us parte 2
@gamempire.it

Dopo l’annuncio del sequel di The Last of Us Parte 2 e aver visto il trailer di lancio, ho messo a fuoco sette aspettative su come sarà l’atteso titolo della Naughty Dog.

The Last of Us Parte 2, come sarà?

1. La più assurda: nel trailer, per quanto possiamo osservare con attenzione, non è possibile riconoscere il volto di Joel: vediamo solo la figura di un uomo, che appuriamo essere Joel solo quando parla, grazie alla sua inconfondibile voce.

Dal momento che compare così brevemente e con poca chiarezza, alcuni fan hanno ipotizzato che le persone che Ellie vorrebbe massacrare siano proprio coloro che hanno ucciso Joel. Ovviamente il personaggio del trailer a cui parla Ellie sarebbe un’allucinazione, che solo lei vede.

2. La drammatica: l’odio di Ellie potrebbe esser rivolto alle Luci, o un altro gruppo affine, che magari è sulle sue tracce nel tentativo di rapirla e provare a ricavarne un vaccino. In tal modo verrebbe ripreso ciò che viene svelato nel finale, chiarendo meglio alcuni aspetti riguardo l’infezione e la relativa cura.

3. La rivoluzionaria: dopo ben 5 anni, dopo lotte per la sopravvivenza e ricerche mediche, in qualche modo si è riusciti a debellare il fungo trovando una cura. A questo punto, per sconfiggere definitivamente il Cordyceps, l’ultimo passo da compiere sarebbe una purga di tutti gli zombie. D’altronde viene detto che verranno eliminati tutti, fino all’ultimo.

the last of us parte 2
Immagine| naughtydog.com

4. Un’aspettativa sul gameplay: Ellie acquista un ruolo di rilievo: non sarà più la ragazzina che ci segue, ma con tutta probabilità potremo giocare nei suoi panni, non più esclusivamente in uno scenario predefinito. Spero che il team di Naughty Dog riesca a mantenere un gameplay vincente, aggiungendo la possibilità di intercambiare il controllo del protagonista a nostra discrezione”.

5. La più ironica: in un clima di pericolo costante, qualche freddura può aiutare a sciogliere la tensione: speriamo che Ellie trovi dei nuovi fumetti per raccontare a Joel qualche barzelletta, proprio come accade nel primo titolo. Anche se sembra che alla ragazza ormai interessi di più la musica…

6. La più innovativa: perché mantenere l’attenzione solo su due protagonisti, senza introdurne un terzo? L’idea di inserire un terzo personaggio, magari un ragazzo o un futuro fidanzato di Ellie, potrebbe arricchire e innovare la trama. In alternativa, si può pensare ad introdurre dei nuovi villain, che in realtà siano i veri responsabili dell’epidemia zombie.

7. La più desiderabile: vista la frequente presenza di specchi d’acqua, sia fresca che paludosa, Joel doveva improvvisarsi traghettatore per Ellie, poiché lei non sapeva nuotare. Confido che in 5 anni la ragazza abbia imparato, così che possa stare al passo con noi.

Segnala un errore

Anche se il mio nick lo suggerisce, non sono implicato in nessuna vicenda oculistica. Cresciuto col Game Boy e la musica a 8-bit nelle orecchie, frequento un aspro corso di Ingegneria. Tuttavia mi piace trovare il tempo per giocare a qualcosa di nuovo, e raccontarvelo attraverso il filtro della mia lente.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Gimme5, qualche domanda a chi la usa

Una raffica di domande a uno studente che usa Gimme5 per i suoi piccoli investimenti: "Chi sei? Quanto usi questa app? Quanto ci hai guadagnato?".
Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su