comune di milano

opinionismi

I nuovi psicologi

Ho incontrato due vigili di quartiere al bar e mi sono sfogata per mezz’ora, asciugandoli sul tema dei ciclisti che vanno sul marciapiede. Loro mi hanno ascoltato pazientemente, annuendo, dandomi ragione. Li ho salutati, ringraziati e non ho nemmeno dovuto pagare per la seduta. Continua

Opinionismi

Entusiasti della differenziata

Alla consegna dei contenitori per l’umido, quelli del mio palazzo si sono talmente esaltati che hanno già riempito il bidone condominiale. Non ho cuore di dirgli che nessuno verrà a svuotarlo fino al 30 Giugno; quindi se a qualcuno serve del compost sa dove trovarlo. Continua

opinionismi

Motivatori registrati

La voce registrata che risponde al numero verde Amsa è talmente vibrante ed appassionata che, al confronto, Leonida in Trecento pare un impiegato delle Poste. Continua

opinionismi

Orti in città

In Piazza Duomo stanno preparando un orto. Quindi se a me servono due ciuffi di prezzemolo per fare i calamari ripieni, posso andare a prenderli lì, immagino. Continua

opinionismi

Aree pedonali

Milano. Piazza Castello diventa pedonale. L’unica cosa alla quale riesco a pensare io è che gli “omaggiatori” di braccialetti avranno a disposizione più metri per inseguirmi. Continua

opinionismi

Diamo i nomi alle cose

La fascinazione per il design, di scena in questi giorni a Milano, ha qualcosa a che fare con l’atavico richiamo della parola “gratuità” abbinata a qualsivoglia sostanza edibile. Per il resto c’è Ikea. Continua

opinionismi

Podismo aggressivo

Ieri sotto casa mia passava la Milano Marathon. Per andare al parco con i miei bambini, ho provato il brivido di attraversare il percorso (in un punto autorizzato): sono stata ingiuriata da una podista in affanno perché, a suo dire, non attraversavo abbastanza velocemente. I primi erano già arrivati al traguardo da 3 ore. Lei… Continua

opinionismi

Aria di primavera

Alla biblioteca del Parco Sempione, le sedie per l’area esterna vengono recuperate dalla cantina il 15 Aprile. La voglia di leggere o lavorare all’aperto non può sopraggiungere quindi prima di tale data. Senza se e senza ma. Continua

opinionismi

Lowprofile

La mascotte di Expo2015 si chiamerà Guagliò. Tralasciando il gioco di parole di Esselunghiana memoria, potevamo pure azzardare qualcosa che rappresentasse l’Italia, l’artigianalità, l’amore per il design, il nostro posto nel mondo… Che ne so: Sciuscià. Continua

Torna su