Servizi per l’infanzia: ci vuole un’intera comunità educante per sostenerli2 min read

8 Ottobre 2020 Welfare -
Redazione Le Nius

di
Lenius, notizie, Vita da redazione

Servizi per l’infanzia: ci vuole un’intera comunità educante per sostenerli2 min read

Reading Time: 2 minutes

Le nuove sfide educative è un ciclo di eventi live prodotto da Fondazione Mission Bambini in collaborazione con Le Nius. I temi dei quattro eventi sono scuola, infanzia, educazione, famiglie; qui trovate il programma completo.

sostenibilità servizi infanzia

La seconda puntata è andata live sulla pagina Facebook di Mission Bambini martedì 6 ottobre. Si è parlato di servizi per l’infanzia insieme a: Giuliana Baldassarre, Docente SDA Bocconi – Area No Profit; Simona Rotondi, Vice Coordinatrice Attività Istituzionali Con i Bambini; Aldo Garbarini, Presidente Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia, Gruppo CRC (Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza); Massimo Arioli, Business Unit Director di Prénatal; Stefania Guccione, Presidente Cooperativa Pueri di Palermo; Sonia Pedretti, Presidente Cooperativa Fraternità Impronta di Marcheno (BS).

I punti principali oggetto di discussione:

I servizi per l’infanzia sono pochi, e la pandemia li ha messi in ulteriore difficoltà. Come renderli sostenibili? Come renderli accessibili per tutte le famiglie, anche per quelle più in difficoltà?

Ci sono grandi differenze territoriali: tra nord e sud, tra città e aree interne, tra regioni e tra comuni all’interno delle regioni. Occorre rendere gli standard dei servizi più omogenei e combattere la povertà educativa infantile soprattutto in quei territori più in difficoltà.

Sostenibilità dei servizi è compartecipazione dei diversi attori coinvolti: enti pubblici, enti gestori, famiglie, imprese, enti filantropici. Solo mettendo insieme in modo integrato queste risorse possiamo trovare la strada verso la sostenibilità dei servizi e del sistema per l’infanzia.

Il concetto fondamentale è quello di comunità educante. Non si tratta solo di risorse economiche ma di considerare i nidi servizi di comunità, e dunque attivare tutte le risorse che la comunità può mettere in campo: l’educazione dei bambini non è affare solo delle famiglie e degli enti che gestiscono i servizi ma è interesse di tutta la comunità.

Guarda il video integrale qui sotto e leggi sul sito di Mission Bambini la sintesi del dibattito.

CONDIVIDI
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla niusletter e resta aggiornato

TORNA
SU