Le dieci sorprese calcistiche del 2015

di

sorprese calcistiche del 2015Il calcio è uno sport bellissimo perché è capace di sorprenderci sempre. Non esistono leggi scritte né copioni da recitare alla lettera. Il calcio è istinto, stupore e colpi di scena. Oppure fuochi d’artificio, capaci di incendiare tutto o tenerci col naso all’insù. Sempre. Nonostante tutto. Parlare di un anno di calcio significa partire da questo presupposto, e coglierne l’essenza attraverso il senso più profondo della parola “sorpresa”, dentro e fuori dal campo. Non c’è età che tenga o mostri sacri da proteggere su un altarino perenne: tutto è in discussione e tutto può succedere.

Il preambolo ci introduce ad uno dei tanti bilanci finali che leggerete nelle prossime settimane. Il 2015, un po’ come il 2014, il 2013 o il 1982, è stato un anno sull’altalena. A differenza di qualunque altro anno, tuttavia, in modo diverso e per motivi differenti.

Noi ne abbiamo individuato dieci, e ora ve li proponiamo in ordine sparso, senza inutili classifiche.

Le dieci sorprese calcistiche del 2015

sorprese calcistiche del 2015
@latinopost

#1. Buffon escluso dalla top 59 del Pallone d’oro

Pensavo di essere stato bravo.

Qualcuno l’ha definita una “buffonata”, e non ha tutti i torti. Un giudizio è di per sé soggettivo, ma c’è un limite a tutto. La Fifa, escludendo uno dei migliori portieri del mondo (se non il migliore in assoluto), nonché vincitore di due titoli (scudetto e Coppa Italia) e finalista di Champions League, l’ha oltrepassato abbondantemente. Buffon è stato escluso dalla lista dei 59 candidati al Pallone d’oro senza alcuna giustificazione credibile. Se poi si pensa che al suo posto è stato inserito un portiere dalla discutibili qualità (Ospina), il semisconosciuto australiano Luongo, il giapponese Okazaki e il Messi del Ghana Atzu, la frittata è fatta. Tutto il mondo ha pensato che Buffon sia stato bravo, la Fifa no.

Segnala un errore

Guspinese. Cagliaritano. Sardo. Italiano. Europeo. Cittadino del mondo. Ventisei anni. Figlio. Fratello. Coinquilino. Blogger. Scrittore. Laureando in Lettere. Cinema. Serie Tv. Politica italiana. Politica estera. Calcio. Ciclismo. Barba. Sigarette. Il buon vino. Gianni Brera. La buona birra. Amo le virgole quanto i punti.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

vox 2 box ep 52

Vox 2 Box – Episodio 52 (2×22): Der Kommissioner

L'episodio numero 52 di Vox 2 Box si tuffa nel mondo delle elezioni FIGC con l'ospite Fulvio Paglialunga, scrittore e giornalista, uno dei maggiori esperti delle dinamiche della politica sportiva in Italia.
Torna su