Sondaggi politici Ixè: crescono PD e Movimento 5 Stelle3 min read

16 Gennaio 2015 Politica -

Sondaggi politici Ixè: crescono PD e Movimento 5 Stelle3 min read

Reading Time: 3 minutes
sondaggi politici ixè
@agorà

Tornano i sondaggi settimanali dell’Istituto Ixè: crescono PD, M5S e Lega. I partiti devono ringraziare le dimissioni di Napolitano per questa rinnovata fiducia?

Matteo Renzi torna a sorridere: il suo partito guadagna lo 0,4% e torna a quota 37,6%. Malgrado il pasticcio delle partite iva, con tanto di scuse arrivate nelle ultime ore -della serie dilettanti allo sbaraglio- e il polverone sollevato dalla norma “salva-Berlusconi”, la gente sembra aver ritrovato nuova fiducia nel leader toscano.

Le dimissioni di Napolitano hanno dato un forte scossone al panorama politico che ha aperto nuove prospettive, Renzi cercherà di approfittarne. Le toto-quirinarie sono iniziate e parte della sua credibilità futura sarà condizionata dal nome che presenterà per la corsa al Colle. All’interno del Partito Democratico già cominciano a uscire diversi nomi “papabili”, ma alcuni di questi non sono graditi alle altre componenti del Governo. Gli equilibri all’interno della maggioranza verranno messi a dura prova durante queste elezioni e solo trovando una candidatura condivisa non si correrà il rischio di ribaltare il tavolo dell’esecutivo.

Anche il Movimento 5 Stelle torna a crescere questa settimana, seppur di poco. Con un incremento del 0,2% si assesta al 18,9%. Nelle ultime settimane il Movimento si è dato da fare in Parlamento denunciando le varie contraddizioni del decreto milleproroghe. Ma, anche in questo caso, è probabile che l’addio di Napolitano abbia giocato un ruolo importante nella crescita dei sondaggi. Da sempre Grillo contesta all’ormai ex-Capo dello Stato un eccessivo attaccamento alla poltrona e al potere. Ora che finalmente ha lasciato l’incarico, le dichiarazioni del leader a 5 stelle sono tornate ad avere una certa influenza nel Movimento e la voglia di avere un ruolo centrale nelle prossime elezioni al Colle ha sicuramente spostato qualche preferenza. Gli elettori vedono le votazioni a fine mese come un’occasione da non perdere per tornare in maniera prepotente al centro dello scenario politico.

sondaggi politici ixe
@it.ibtimes.com

Sondaggi politici Ixè: cresce poco la Lega di Salvini nonostante i fatti di Parigi

Forza Italia e Lega invece rimangono vicine, fermandosi rispettivamente al 13,1% e al 13,2%. Il partito di Berlusconi non ha fatto registrare novità importanti negli ultimi giorni, ma anche al suo interno è in corso il dibattito sui candidati al Colle. Dall’interno di FI fuoriescono voci discordanti: chi cerca l’intesa con il Nuovo Centro Destra di Alfano a chi inaspettatamente apre ad una possibile candidatura di Prodi. In più, quasi sottovoce, alcuni propongono un’improbabile presentazione dello stesso Berlusconi. L’ambiguità che negli ultimi mesi ha caratterizzato il partito si riconferma anche in questa delicata situazione. Intanto, a Montecitorio l’intesa fra Forza Italia e Governo sulla riforma del Senato ha retto malgrado il voto segreto. Una buona notizia per Renzi e, per alcuni, anche una velata rischiesta di dialogo con la maggioranza per l’elezione di fine mese.

Per quanto riguarda la Lega, il temuto effetto “paura” dovuto alla tragedia di Charlie Hebdo sembra scongiurato: non si rilevano significative variazioni nelle preferenze del partito di Salvini. Negli ultimi giorni, il leader del Carroccio ha cavalcato sui social e in televisione l’onda del terrore verso l’Islam per promuovere la sua campagna #StopInvasione, riferita ai continui sbarchi di immigrati sulle nostre coste. A quanto pare, però, non tutto l’elettorato ha apprezzato i suoi proclami e i numeri della Lega rimangono praticamente gli stessi delle settimane precedenti.

CONDIVIDI
Matteo Margheri

Fiorentino di nascita, Web Marketing Specialist per diletto e Nerd di professione. Si nutre di cultura pop e vive la sua vita perennemente in direzione ostinata e contraria. Per Le Nius supporta l'area editoriale, in ambito politica, e l'area social. matteo@lenius.it
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla niusletter e resta aggiornato

TORNA
SU