El Salar de Uyuni in Bolivia: fotoreportage di 72 ore in viaggio

di

 

Fotoreportage

El Salar de Uyuni Bolivia
@Michele Pasquale

In occasione di due o tre giorni di pioggia continua – molto frequenti nel periodo tra febbraio e marzo – il Salar diviene un enorme terreno piano allagato in cui è molto difficile potersi muovere. In alcuni casi è necessario un piccolo aiuto per risolvere una situazione potenzialmente molto pericolosa.

Segnala un errore

Laureatosi presso l’Università degli Studi di Torino con una tesi in antropologia visiva ed etnologia dell’Africa, ha fatto ricerca e creato foto-reportage negli Stati Uniti, in Rwanda, Brasile, Guinea Conakry, Senegal, Indonesia, Colombia, Mongolia, Balcani Occidentali, Bolivia (più info qui). Appassionato di musica anni sessanta, noiosissimi documentari storici, chitarra dadgad d’ispirazione mondscheinsonate, è cinefilo e cinofilo seppur soffra di cinismo calmierato al 77%. Ha il vizio dell’abigeato e della visione maniacale de “Il dittatore dello stato libero di Bananas”. Sta infine pensando di cambiare il suo nome in 'pepe' in omaggio ad un tizio uruguaiano.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Torna su