Tisana per il raffreddore? Ecco 5 rimedi naturali da provare4 min read

31 Ottobre 2016 Cucina -

Tisana per il raffreddore? Ecco 5 rimedi naturali da provare4 min read

Reading Time: 4 minutes
tisana per il raffreddoreIn inverno le temperature si abbassano e con il freddio arrivano anche i raffreddori. La natura con i suoi prodotti e la tradizione popolare con le sue preparazioni molto semplici ci offrono diversi rimedi naturali e più di una tisana per il raffreddore da provare.

Tisana per il raffreddore: vin brulé

Una tazza di vin brulé presa a stomaco pieno, prima di andare a dormire, è quanto ci sia di meglio per il raffreddore. Lo è anche per l’influenza, la febbre e il catarro. Il vino che ha proprietà battericida nel vin brulé agisce in sinergia con l’azione antimicrobica, antibiotica e antivirale delle altre sostanze (spezie e agrumi). La cannella, ingrediente della ricetta, è una spezia con azione antibatterica e antivirale. La scorza di limone, in virtù dei suoi oli essenziali, ha proprietà antivirale e antibatterica, antifebbrile e antisettica. I chiodi di garofano sono un potente antiossidante naturale e hanno proprietà analgesica.

Come si prepara il vin brulé

In un pentolino, mettete sul fuoco e portate ad ebollizione 1 tazza di vino rosso con la buccia di 1/4 di limone, 2 chiodi di garofano, 1/2 centimetro di stecca di cannella, 1 cucchiaio raso di zucchero. Lasciate che inizi a bollire e che lo zucchero si sciolga completamente, quindi (se potete) avvicinate una fiamma ai vapori che prenderanno fuoco bruciando la parte alcolica del vino. Filtrate con un passino e lasciate riposare qualche minuto prima di berlo.

tisana-per-il-raffreddore

Estratto di cipolla e miele

Qualche cucchiaino dell’estratto di cipolla e miele, per le proprietà antibiotiche. Lo prepariamo tagliando una cipolla a fettine sottili. Ne sistemiamo uno strato su un piattino e lo cospargiamo di miele grezzo, e preferibilmente di Eucaliptus. Formiamo altri strati uno sull’altro, alternando cipolla e miele, fino a comporre un tortino di cipolla. Lasciamo riposare un giorno. Consumiamo poi il liquido estratto. Del miele ricordiamo che è un alimento ricco di sali minerali, oligoelementi, vitamine e zuccheri. E’ energizzante, ricostituente, disinfettante, antibiotico naturale e sedativo della tosse. Il miele di Eucaliptus ha proprietà antisettiche. La cipolla è ricca di vitamine e sali minerali, tra cui fosforo, magnesio e zinco e contiene diversi oli essenziali. Ha proprietà antisettica, anticatarrale, potenzia le difese immunitarie, è inoltre antinfiammatoria, sedativa della tosse, la cipolla ha azione tussifuga e antifebbrile.

Agrumi

Altro rimedio naturale per il raffreddore arriva dagli agrumi.  Un’arancia, un limone, un pompelmo spremuti insieme dopo i pasti principali forniscono un potente effetto vitamina C, contenuta nei diversi frutti, biodisponibile per il nostro organismo e in tempi e modalità differenti. Senza dimenticarci che un limone al giorno è un rimedio preventivo per il potere ad ampio spettro dei suoi principi attivi. Per la vitamina C e l’acido citrico è un alimento capace di potenziare le risorse organiche, generatore energetico a livello cellulare, migliora dunque ogni funzione organica e rinforza le nostre difese. A proposito del limone, è un frutto povero di zuccheri, contiene sali minerali e acqua e ha azione disinfettante.

Aglio

L’aglio potentissimo antivirale e antibatterico naturale. Crudo e cotto ha una spiccata azione contro le malattie da raffreddamento. Indicata in questo caso è la tisana aglio e limone e la minestrina all’aglio, due preparazioni molto efficaci per l’influenza.

L’aglio, a dispetto dell’odore poco gradevole, è un alimento prezioso per la salute: contiene disulfuro di allile, silicio, zolfo, ferro, fosforo, calcio, vitamina B1. Oltre alla proprietà antibiotica e antivirale, l’aglio è antinfiammatorio, espettorante e disinfettante.

tisana per il raffreddore

Tisana per il raffreddore con aglio e limone

Per preparare questa tisana per il raffreddore, in un pentolino stretto e alto, mettete un limone intero (ben lavato) e uno spicchio d’aglio vestito. Coprite a pelo d’acqua, tenendo il limone premuto sul fondo. Dalla presa del bollore lasciate trascorrere sette minuti: il tempo necessario/sufficiente alla formazione dell’antibiotico naturale, per l’estrazione in bollitura dei principi attivi e degli oli essenziali dei due alimenti.

Minestrina anti-influenzale all’aglio

In un pentolino, soffriggete uno spicchio d’aglio schiacciato con olio extravergine d’oliva, aggiungete acqua fredda (tanta quanta si vuole liquida la minestra) alzando il fuoco al fine di creare un’emulsione tra acqua e olio. Quando l’acqua inizia a bollire versate la pastina e cuocete il tempo necessario. Aggiungete sale fino marino, prezzemolo fresco tritato e peperoncino fresco a piacere. Condite con parmigiano reggiano. Consumatela calda.

A volte il raffreddore si accompagna a pizzicore alla gola, come un solletico. L’azione disinfettante, disinfiammatoria e cicatrizzante di queste soluzioni che vi propongo con acqua, aceto, sale e limone ci regalano un immediato sollievo.

Soluzione acqua, aceto e sale

Mescolare 100grammi di acqua tiepida, 100grammi di aceto e 10grammi di sale fino marino. Fare degli sciacqui alternati di soluzione di acqua, aceto e sale e soluzione di acqua e limone (quest’ultima in parti uguali) sono ottimi per alleviare i sintomi.

E se il naso è chiuso?

Soluzione acqua e sale marino

Con un contagocce introdurre nelle narici una presa della soluzione di acqua e sale all’otto per cento, ovvero otto grammi di sale fino marino sciolti in cento grammi di acqua a temperatura ambiente. Ripetere due o tre volte al giorno. Questa soluzione ha proprietà disinfiammante, disedemizzante e disinfettante le mucose nasali.

Quelle che vi ho proposto qui sono un ventaglio di rimedi naturali semplici ed efficaci, ma è sottinteso che per qualunque disturbo o malessere continuato è sempre opportuno consultare uno specialista.

CONDIVIDI

Naturopata esperta di bionutrizione, scrivo di buona alimentazione, quella per cui non è necessario privarsi del piacere di mangiare al fine di raggiungere e mantenere il peso-forma e star bene. L'alimentazione può condizionare l'umore, la concentrazione, la resa energetica, fisica e mentale. Mangiare bene significa mangiare meglio ;-) Mi trovate anche sul mio blog.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU