Ricetta pesto radicchio e noci (anche crudista)3 min read

15 Gennaio 2015 Cucina -

di -
antropologa e comunicatrice

Ricetta pesto radicchio e noci (anche crudista)3 min read

Reading Time: 3 minutes
Ricetta pesto radicchio e noci
@Ravanellorosapallido.com

Di radicchi invernali abbiamo già parlato e in redazione siamo proprio dei suoi appassionati.

Questa cicoria molto versatile ha un tipico sapore amarognolo, in molte delle sue varietà. Qualche suggerimento per evitare che l’amaro della parte centrale sia eccessivo e, per coloro che non lo amano quando troppo amaro, è questo:

  • usare sempre del radicchio fresco e croccante, ne è indice la nervatura centrale della foglia bianca;
  • l’amaro risiede soprattutto nella parte centrale della cicoria, quindi si possono usare solo le punte del ceppo, e lasciare la parte centrale da mangiare per chi in casa vostra non ha problemi con il sapore amaro;
  • pulirlo e lasciarlo a bagno un quarto d’ora in acqua fredda prima di usarlo;
  • aggiungere qualche cucchiaio di acqua durante la cottura in padella.

 

Attenzione però, sembrerebbe che il tipico sapore amaro sia anche rivelatore di un effetto disintossicante e depurativo, stimolatore delle funzioni del fegato. Le sostanze amare, infatti, dovrebbero stimolare anche la produzione di succhi gastrici, che facilitano la nostra digestione. Speriamo sia veramente così allora!

La ricetta di oggi, un pesto radicchio e noci, è un altro modo di gustare il radicchio tondo, lungo o tardivo TrevigianoVi propongo due versioni: una classica, che io faccio spesso, e una crudista, ovvero senza cottura.

Vi spieghiamo meglio come seguire una dieta crudista e cosa significa, qui, e trovate anche qualche accenno a Maximilian Bircher-Benner (conosciuto come inventore del muesli) in un articolo precedente. 

Ricetta pesto radicchio e noci veloce

Questa ricetta è adatta anche a chi segue una dieta vegana

Dosi per 4-5 persone
Tempo di preparazione

  • Un radicchio rondo o 2 lunghi medi
  • Noci sgusciate
  • <Olio Evo
  • Sale e pepe
  • 1/3 Spicchio di aglio e 1 scalogno
  • 1/2 limone spremuto
Ricetta pesto radicchio e noci
Preparazione:

1. Lava e metti a bagno il radicchio. Cuoci il radicchio in padella con olio EVO, scalogno, succo di limone, sale e un po’ di pepe, fino a quando sarà tenero.

2. In un robot da cucina unisci il radicchio e le noci. Aggiungi l’aglio e aggiusta di sale. Eventualmente dell l’olio se risultasse troppo denso.

3. A questo punto potete o gustarlo così o aggiungere anche del formaggio (sempre che non siate vegani), e anche i vegetariani potranno scegliere i loro formaggi senza caglio animale.

Come formaggi su queste dosi consigliamo:100 ml panna fresca e una manciata di parmigiano oppure 125 g di robiola.

Ricetta pesto radicchio e noci crudista (raw)

Questa ricetta è adatta ai vegani

Dosi per 4-5 persone

  • Un radicchio rondo o 2 lunghi medi
  • una 10 di Noci sgusciate e 5-6 nocciole (oppure solo noci)
  • Olio Evo 1/2 bicchiere
  • 1 cucchiaio di salsa Tahini (a piacere)
  • Sale e pepe
  • 1/3 Spicchio di aglio (a piacere)
  • 1/2 limone spremuto (lo consiglio ugualmente manterrà il colore del radicchio acceso)

0. In questa versione quello che eviteremo sarà la cottura. Nella dieta crudista infatti le temperature non devono superare i 42 gradi. Insomma, vicini a quelli raggiungibili in una calda giornata di sole a giugno a Gibuti per capirci.

Non sapete dov’è Gibuti? Male, molto male 🙂

1. Come prima cosa in un robot da cucina frullate le noci, con le nocciole e due cucchiai di olio. Frullateli bene. A qualcuno piace più burroso a qualcuno piace con i granelli grossolani. Ora, aggiungete il vostro radicchio in pezzi, precedentemente lavato e messo in acqua fredda. Aggiungete un po’ di limone spremuto, il sale, il pepe a piacere, l’aglio. Frullate e aggiungete olio e tahini per ottenere una consistenza cremosa secondo il vostro gusto.

Et voilà il vostro pesto di radicchio è pronto in due splendide versioni, crudista e non, per condire una pasta oppure per dei crostini di pane crudista*.

 

* Il pane crudista si prepara nell’essiccatore.

CONDIVIDI

Antropologa e progettista, per Le Nius è project manager, content manager e formatrice. Nella vita studia e comunica progetti di cooperazione, in particolare progetti di sviluppo che fanno leva sui patrimoni culturali. Si interessa di antropologia dei media, è consulente per il terzo settore. info@lenius.it
5 Commenti
  1. pier

    Cavolo (è proprio il caso di dirlo), attendo con ansia il post sul crudismo, ne so poco (a parte il fatto che molti cibi, meno son cotti, più mantengono intatti i loro principi curativi), magari poi scopro che la facevo già (in parte) e non lo sapevo ;) buona idea proporre il radicchio & noci, per la versione cotta un goccio di aceto (bianco di mele o balsamico) la rende ancora più appetitosa

  2. Ste

    Grazie Pier lo aggiungeremo allora!

  3. Giorgia

    Ciao! Io aggiungerei un burro raw di Anacardi o noci di macadamia: secondo me donerebbero cremosità, un gusto "formaggioso" e lo addolcirebbe. avevo testAto e promosso il burro di Anacardi per mantecare un risotto al radicchio! Buono!

  4. Mauro

    Io a volte aggiungo un po'di yogurt o kefir al posto del formaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU