Renzi perde un punto, sprofondo Berlusconi3 min read

5 Luglio 2014 Politica -

Renzi perde un punto, sprofondo Berlusconi3 min read

Reading Time: 3 minutes
Renzi perde un punto, sprofondo Berlusconi I sondaggi dell’istituto Ixè diffusi da Agorà registrano un calo generale della fiducia verso i leader politici, stabile solo Salvini. Questa settimana, tornano anche i sondaggi sui partiti a cura dell’istituto Piepoli.

Non si apre nel migliore dei modi il semestre europeo per Matteo Renzi che dopo la crescita di consensi della settimana scorsa perde l’1% delle preferenze degli elettori. Il suo intervento al Parlamento Europeo è stato meno incisivo rispetto alle aspettative e i colloqui avuti con gli altri capi di Stato non hanno prodotto gli effetti sperati. Anche l’aver disertato la conferenza stampa coi giornalisti stranieri poter partecipare al programma Porta a Porta di Bruno Vespa non deve essere piaciuta ai suoi sostenitori più “europeisti”. I sondaggi italiani sembrano quindi bocciare la prima uscita istituzionale di Renzi come leader europeo e il giovane premier dovrà darsi da fare per far valere la sua popolarità anche in Europa.

Continua anche questa settimana la discesa inesorabile di Silvio Berlusconi e del suo partito. Non è bastato il colloquio di Giovedì a palazzo Chigi con Renzi spostare preferenze in favore del leader di Forza Italia. Il ruolo del suo partito all’interno del dibattito sulle riforme sembra stia diventando più marginale dopo la svolta propositiva del Movimento 5 Stelle e le divisioni interne relative alla riforma sull’elettività del Senato non aiutano a definire una linea comune su cui concentrare le proprie forze. Al clima bellicoso si aggiungono anche i problemi relativi al bilancio in rosso, con i vecchi sponsor poco propensi a concedere nuovi finanziamenti e a molti iscritti che non hanno ancora versato consistenti quote di partecipazione. Vedremo nelle prossime settimane se Berlusconi riuscirà a tenere a galla la barca o se sarà costretto a intervenire in prima persona per risolvere la crisi di Forza Italia.

Renzi perde un punto, sprofondo Berlusconi

Anche Beppe Grillo non esce bene dagli ultimi sondaggi: malgrado l’abbandono della leadership indiscussa, la sua figura continua a rimanere poco gradita fra i simpatizzanti del M5S. Come già detto la settimana scorsa, l’indice di gradimento per Grillo ormai può non essere più un buon riferimento per capire la popolarità del Movimento 5 Stelle. L’apertura al dialogo sulla legge elettorale e l’opposizione all’immunità prevista per i senatori nel Senato post-riforma hanno posto i parlamentari a 5 stelle su un piano differente rispetto a quello del proprio leader. A quanto pare sembra che la gente stia cominciando a separare la persona di Grillo dalla figura del Movimento e il calo di popolarità del comico genovese ne rappresenta una naturale conseguenza.

Renzi perde un punto, sprofondo Berlusconi

Infine, proponiamo i sondaggi dell’istituto Piepoli relativi alle preferenze sui singoli partiti: il Partito Democratico rimane il primo in ordine di preferenze con il 41.5%, con Forza Italia perde ancora rispetto al voto delle elezioni e si ferma al 15.50%; stabili il M5S al 21%, Lega Nord al 6% e il Nuovo centro destra al 4% mentre fra i partiti più piccoli Fratelli d’Italia – AN raggiunge il 4% e perdono complessivamente i partiti che appoggiavano la Lista Tsipras con Sinistra Ecologia e Libertà al 2% e Rifondazione Comunista all’1.5%.

Immagine| Agorà| www.reporternuovo.it

CONDIVIDI

Fiorentino di nascita, Web Marketing Specialist per diletto e Nerd di professione. Si nutre di cultura pop e vive la sua vita perennemente in direzione ostinata e contraria. Per Le Nius supporta l'area editoriale, in ambito politica, e l'area social. matteo@lenius.it
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla niusletter e resta aggiornato

TORNA
SU