Real Madrid-Barcellona, Messi re del Clasico

di

real madrid-barcellonaPremettiamo subito una cosa: chi scrive è ebbro di gioia. I blaugrana hanno appena vinto 4-3 Real Madrid-Barcellona, il Superclasico, una delle due partite dell’anno in Spagna che di solito assegnano la Liga.

Di solito, perché quest’anno c’è l’Atletico Madrid, che classifica alla mano è primo a pari punti col Real Madrid, col Barça a un solo punto dietro le prime due. Barça dicevamo, che con la vittoria a Madrid torna in corsa dietro alle due squadre della capitale spagnola.

Barcellona, quindi Messi. Messi che ne segna 3 al Bernabeu, Messi che segna il primo gol muovendosi in un’area madridista zeppa di blancos come se fosse nel salotto di casa sua, Messi che sfodera un assist per Neymar con una verticalizzazione che descrivere a parole sarebbe delittuoso; Neymar poi steso da Ramos per il primo penalty.

Sarebbe tutta qui la partita: Messi appunto, il riassunto e il paradigma di una squadra blaugrana che quando è motivata e con il suo 10 in campo può ancora vincere ovunque e contro chiunque.

Due parole per un altro immenso giocatore, Don Andrès Iniesta, si veda il suo gol dell’uno a zero di stasera e l’invenzione in mezzo a due giocatori madridisti che lo stendono per il secondo penalty blaugrana.

E un applauso al Tata Martino, mister criticato più volte che va avanti a schiena dritta, drittissima: chiedete a chi era al Bernabeu stasera, se non ci credete.

Segnala un errore

Psicologo-psicoterapeuta, da adolescente sognavo di girare il mondo facendo il giornalista dello sport più bello del mondo, il calcio ovviamente, poi sono cresciuto. Eppure eccomi qua!

3 Comments

  1. “Neymar steso da Ramos” mi sembra un pochino esagerato 🙂
    Grandissimo Messi comunque, uno che riesce a creare spettacolo anche tirando un calcio di rigore.

    • Si, è più Ramos fa la babbionata dell’anno stendendo Neymar che forse non avrebbe neanche segnato 😀

  2. Quando l’ho scritto (“steso da Ramos”) ero ebbro, oltre che di gioia, anche di Nero d’Avola, diciamo che è stata una licenza poetica…

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Higuain, io sono già fortunato

Perché può arrivare, restare, partire chiunque. Noi siamo nati a Napoli, e chi pensa sia poco dovrebbe pensarci meglio.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: