I trucchi per fare la Pumpkin Pie americana e una ricetta originale

di
pumpkin pie con grano saraceno e latte di cocco
@Ravanellorospapallido.com

La torta di zucca americana o pumpkin pie, quella che tutti vediamo servita nei serial tv al Thanksgiving o a Halloween è un dessert tipico del Nord America, realizzato nel periodo autunnale, pre natalizio. Oggi vi propongo una versione rivisitata della pumpkin pie con grano saraceno e latte di cocco, per chi non vuole usare farine con il glutine, per chi non vuole usare lattici, oppure per chi come me ama sperimentare e, soprattuto, non ha mai in casa latte e panna (due ingredienti che nella ricetta classica della pumpkin pie americana sono presenti).

Come si fa la Pumpikin Pie americana

La zucca è un simbolo del periodo del raccolto ed è caratteristica ad Halloween, ecco perché in America si preparano molte cose con questo frutto. La tradizionale torta pumpkin pie è simile ad una crostata con la crema. pumpkin pieSi prepara infatti una crema di uova, latte, panna, zucchero e zucca, e spezie, che ha il tipico colore arancio-marroncino, su di un guscio di pasta frolla o pasta brisèe. E si lascia scoperta, oppure si fa qualche decorazione come foglioline etc. sui bordi. Risulta molto difficile fare delle decorazioni direttamente sul ripieno, come una classica crostata, in quanto il ripieno è molto liquido quando lo mettiamo in forno e non reggerebbe il peso delle decorazioni.

Le spezie della pumpkin pie americana sono noce moscata, cannella, chiodi di garofano e zenzero. Il dolce è servito con panna montata o gelato alla vaniglia. Meglio conservare la torta per poco tempo fuori dal frigo. Di solito è un dolce che si prepara per occasioni e finisce il giorno stesso.

Quale zucca scegliere per la Pumpkin Pie americana

La zucca che molti americani usano per la pumpkin pie in realtà è in lattina. Se fate un giro nei negozietti etnici è possibile che troviate una lattina su cui è scritto ‘Pumpkin puree’. Ecco quello è preparato di zucca giù cotta e, talvolta anche condita, per il ripieno della pumpkin pie. Non l’ho mai provato, per cui non so dirvi come sia. Qualcuno di voi l’ha mai acquistato?

pumpkin pie con grano saraceno e latte di cocco
@cookingwithmykid.com

La zucca che preferisco per prepara dolci e per la pumpkin pie per me è la zucca delica, la mantovana. Questa zucca è ottima per questo tipo di preparazioni e anche per essere gustata nature, semplicmente cotta al forno. Prima di tutto ha una buccia sottile, è poco farinosa e poco acquosa, quindi perfetta per preparazioni con altri ingredienti e per dolci cremosi. 

pumpkin pie con grano saraceno e latte di cocco
@Ravanellorosapallido.com

Ricetta Pumpkin Pie con grano saraceno e latte di cocco

Porzione da 12 persone (stampo da 26 per crostata + 4 piccoline)

  • 300 grammi di farina di cui potete scegliere le due combinazioni qua sotto
    A [150 g di farina di grano saraceno, 50 g amido di riso, 100 g di farina di riso]
    B [200 g di farina di grano saraceno, 50 g amido di riso, 50 g di semola rimacinata di grano duro]
  • 1 uovo e 1 tuorlo a temperatura ambiente
  • 120 grammi di burro o burro di cocco (100grammi)
  • sale un pizzico
  • 100 grammi di zucchero di canna integrale

Per il ripieno

  • zucca mantovana, quella che vedete in foto per intenderci, 400 grammi di polpa cotta
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 300-350ml di latte di cocco non zuccherato
  • 70g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio raso di cannella di buona qualità
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere di buona qualità
  • 1 po’ di noce moscata (poca) di buona qualità
  • 1 cucchiaio di sciroppo di acero
  • sale

Preparare la zucca, anche il giorno prima!

Prima di tutto, la cosa più lunga, cuocere la zucca. Io di solito la cuocio a vapore. La sbuccio dove riesco, taglio in cubi grossi e metto nella pentola per la cottura a vapore 20-25 minuti. Se questo processo vi sembra lungo vi consiglio di provare a cuocerla in forno con tutta la buccia. Accendere il forno a 190 gradi. Tagliare la zucca in spicchi grandi e metterla su carta da forno per la cottura al forno. Cuocerla facendo attenzione che non bruci, rigirando gli spicchi di tanto in tanto finché non risulta tenera, ci vorrà 20-25 minuti a seconda della grandezza degli spicchi che avete tagliato. Una volta cotta al forno, togliete la polpa dalla buccia e conservatela in frigo fino all’utilizzo in un contenitore ermetico. Dura anche 4-5 giorni.

Prerare la base della Pumpkin Pie con grano saraceno e latte di cocco:

  1. Mescolate le farine insieme: io ho usato la combinazione B, non avevo in casa la farina di riso ma solo l’amido. Per cui, ho aggiunto 50 grammi di semola rimacinata di grano duro esattamente come nelle dosi proposte su. Aggiungete il burro freddo e lo zucchero e comunciare a mescolare con le mani in modo da creare una sabbia umida. Fate in modo che il burro sia completamente infarinato e che vi sembri di avere davanti una ciotola di sabbia umida. Aggiungete un pizzico di sale e a questo punto aggiungete le uova a temperatura ambiente, aiutandovi con una forchetta. In caso vogliate farla senza uova, potete optare per aggiungere acqua fredda, qualche cucchiaio alla volta fino a che non si forma una palla di impasto lavorabile.
  2. Mescolate con una forchetta le uova al composto sabbioso e appena comincia a prendere forma dovrete usare le mani per formare la palla di impasto. Con il calore delle mani e il grasso delle uova l’impasto risulterà friabile sotto le dita, per cui, formate una palla e fatela riposare 15 minuti nella ciotola in frigo.
  3. Tirate fuori l’impasto e la carta da forno, il mattarello e la reglia scelta. Stendete l’impasto su un foglio di carta da forno con un matterelo, fatelo dello spessore di 1cm o poco meno. A questo punto  sollevare il foglio di carta con il vostro impasto e appoggiarlo direttamente nello stampo da crostata scelto. La necessità di usare la carta da forno è che in questo modo facilita gli spostamenti del dolce senza romperlo. Ritagliate i bordi in eccesso e con una forbice eliminate via la carta da forno che fuoriesce dai bordi della crostata.
  4. Mettere la base pronta stesa nella teglia in frigo, fino al momento della cottura. Prima di cuocerla forare con una forchetta la base e poi infornare in forno preriscaldato a 180 gradi per 10 minuti, tirarla fuori, versare il ripieno e continuare la cottura per 45 minuti e fino a quando al centro il composto non sarà completamente rappreso.
  5. Con l’impasto avanzato potete fare due cose. 1. fare altre crostatine. 2. fare le decorazioni per il bordo, da aggiungere però dopo i primi 15 minuti di cottura della torta, perché essendo l’impasto liquido rischiano di cadere e essere sommersi se non aspettate che l’impasto si cuocia un po’.

Preparare il ripieno della pumpkin pie è molto semplice, una volta cotta la zucca

  1. Trasformate la zucca in puree: io ho usato il frullatore ad immersione. Aggiugete le uova, il sale, le spezie, lo zucchero, lo sciroppo di acero mescolare ancora con il frullatore ad immersione e infine aggiungete il latte di cocco. Mescolate bene il tutto e tenetelo pronto per versarlo nello stampo di pasta frolla al grano saraceno che intanto dovrebbe essere in forno per una precottura di 10 minuti (vedi punto 4 al precedente).
  2. Cuocete per 40-45 minuti. Più è grande lo stampo più ci metterà a cuocere. La cottura è ultimata quando vi accorgerete che il ripieno che era liquido è ormai indurito, esattamente come per una quiche o torta salata.
  3. Tirate fuori dal forno, fotografate e fate raffreddare prima di gustare.

In foto, scusate ma sono scattate con il cellulare, vi mostro quante tortine ho fatto con questo impasto. In realtà, mi è anche avanzato un po’ di ripieno che ho usato il giorno dopo per fare altro! La torta grande è finita tutta il giorno stesso.

Segnala un errore

Antropologa e progettista, a Le Nius è coordinatrice, formatrice e social media manager. Studia il ruolo dei patrimoni culturali per lo sviluppo sostenibile, si interessa di antropologia dei media, è consulente per il terzo settore. info@lenius.it

2 Comments

  1. Per la frolla al posto del burro classico o di cocco ci sono altre alternative? Pensavo all’olio di semi oppure al burro di soia? Se si in che dosi? Grazie

    • Ciao Valeria, ci sono sicuramente alternative da provare. La nostra Giorgia ha indicato delle alternative valide al burro https://www.lenius.it/burro-senza-lattosio-e-caseina/
      La base grano saraceno+riso+burro la conosco bene e la uso spesso. Non ho mai provata l’olio e non apprezzo i derivati della soia, quindi non posso suggerirti sul gusto. Per quanto riguarda la consistenza, direi che se usi un olio dovrai diminuire leggermente le quantità (guarda l’articolo al link) mentre se usi un burro potrai mettere le stesse quantità 100-120g e una volta ho messo anche 150 grammmi. Ma ho trovato che con 150 grammi il sapore del burro diventava predominante per cui mi sono assesstata sui 120.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: