10 promesse di Donald Trump

di
10 promesse di Donald Trump
@Gage Skidmore

Donald Trump si insedierà a breve. In campagna elettorale per strappare una vittoria che ai più sembrava impossibile ha promesso ai suoi elettori questo mondo e quell’altro, fino ad assicurare loro che avrebbe fatto avverare

ogni sogno che avete mai fatto per il vostro paese.

Ma andiamo a vedere le 10 promesse, probabilmente neanche le più incredibili, sulle 282 censite dal Washington Post:

25 milioni di posti di lavoro

Qualcuno sostiene che Trump sia un Berlusconi al quadrato, più probabilmente lo è all’ennesima potenza. Infatti se quello prometteva un milione di posti di lavoro, lui sostiene che ne creerà 25 milioni.

Oreo in the U.S.A

Il Buon Donald ha promesso di non mangiare più biscotti Oreo finché la ditta che li produce non riporterà la produzione in territorio americano dal Messico. In ogni caso un sacrificio minore di quello a suo tempo autoinflittosi dal governatore della Sicilia, Rosario Crocetta.

Apple in the U.S.A

“Fare in modo che Apple inizi a costruire i suoi cavolo di computer e i suoi cosi negli Stati Uniti, invece che in altri paesi”. La vedo difficile Don, un attimo che controllo sul mio ICoso.

Crescita del mercato auto

Far sì che il settore automobilistico del Michigan diventi «più grande, migliore e più forte che mai». Dottor Marchionne abbiamo scherzato, i suoi scarichi odorano di gelsomino.

Salario minimo

Tenere il salario minimo a 7,25 dollari l’ora, una cifra che sostiene essere già troppo alta. Ma anche aumentare il salario minimo federale a 10 dollari l’ora, perché 7,25 dollari è una cifra troppo bassa. Altro che la finanza creativa di Tremonti.

Rifiuto dello stipendio

Rifiuterà lo stipendio annuale di 400 mila dollari. Dove l’ho già sentita questa…

Abbassare le tasse

Abbasserà l’aliquota fiscale al 15%. Finalmente qualcuno oltre Matteo Salvini che dà fiducia al povero Armando Siri.

Eliminare il debito

Eliminare i 19mila miliardi di dollari di debito pubblico americano nel giro di otto anni. Questa è facile.

Abolizione dell’Obamacare e dell’obbligo di assicurazione sanitaria

Abolire l’Obamacare e al contempo eliminare l’obbligo di un’assicurazione sanitaria. Un sacco di lavoro per Eleonora Brigliadori.

Prolungare il muro con il Messico con cinquemila guardie di frontiera in più

Far costruire un muro (in realtà si tratta di prolungare quello voluto da Clinton) di 1600 chilometri alla frontiera col Messico integrandolo con “sensori di superficie e sotterranei, torri, personale e sorveglianza aerea” e assumere altre cinquemila guardie di frontiera. Ovviamente il muro lo pagherà il Messico che pagherà anche 100 mila dollari per ogni persona che attraverserà illegalmente il confine. Come si dice pernacchia in spagnolo? (ndr. pedorreta)

Segnala un errore

Quest'anno ho fatto il blogger, il copywriter, il cameriere, l'indoratore, il web designer, il dottorando in storia, il carpentiere, il bibliotecario. L'anno prossimo vorrei fare l'astronauta, il rapinatore, il cardiochirurgo, l'apicoltore, il ballerino e il giocatore di poker prof.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

sudan

Sudan quotidiano

Il Sudan esce da 30 anni di dittatura e attraversa un periodo incerto, pieno di paura e di speranza. Come si vive la quotidianità in momenti del genere?
cosa succede in zimbabwe

Cosa succede in Zimbabwe: un paese alla ricerca della democrazia

Dopo 37 anni di dittatura dell'ex presidente Mugabe, il 30 luglio 2018 si sono tenute in Zimbabwe le prime elezioni libere: come sono andate? Come si è evoluta la situazione? Che aria si respira nel paese? Ce lo racconta una cooperante che vive e lavora nel paese.
Torna su