Prestiti Personali: chi può richiederli, documenti necessari, procedura online3 min read

6 Agosto 2021 Uncategorized -

Prestiti Personali: chi può richiederli, documenti necessari, procedura online3 min read

Reading Time: 3 minutes

I prestiti personali sono sempre più richiesti: le condizioni economiche flessibili e i tassi d’interesse al minimo storico convincono gli italiani. La possibilità di richiedere, presso molti istituti, il prestito online velocizza le procedure burocratiche e l’erogazione della somma.

Per finanziare i propri progetti in questa fase di ripartenza potrebbe nascere l’esigenza di richiedere un prestito: è infatti il momento adatto per investire nei propri sogni. Lo strumento del prestito personale si è rivelato particolarmente adatto nell’erogazione di piccole somme da ripagare in un tempo medio-breve.

Il vantaggio maggiore dei prestiti personali risiede nella libertà di spendere la somma come si preferisce: non ci sarà bisogno di presentare scontrini, ricevute o fatture. La somma viene direttamente accreditata sul conto corrente del richiedente, che potrà utilizzare i soldi senza alcuna limitazione. Ecco, quindi, quali sono i vantaggi di un prestito personale.

Prestito flessibile e digitale: tutti i vantaggi di richiedere un prestito personale.

Tasso fisso e flessibilità

Ciò che frena molti dal richiedere un prestito per le proprie esigenze è la rigidità della rata. Gli istituti di credito, conoscendo i principali timori dei clienti, hanno studiato soluzioni ad hoc per concedere prestiti personali. Sostanzialmente per cifre che oscillano dai 1.000 ai 50.000 euro esistono diverse alternative particolarmente adatte alle singole situazioni finanziarie individuali.

Premettendo che la maggior parte dei prestiti personali sono a tasso fisso e predeterminato, alcuni istituti di crediti o istituti finanziari permettono di saltare una o più rate, cambiare l’importo mensile, la durata del contratto o, in alternativa, si può optare per una rata più leggera durante il primo anno.

È importante sottolineare come una delle caratteristiche ricorrenti sia il tasso fisso che, in questo particolare momento storico, è molto basso. In tanti casi il TAN si avvicina molto al TAEG: indice del fatto che a cadere sono soprattutto spese di istruttoria e altre spese burocratiche, prima addebitate al cliente nella rata mensile omnicomprensiva. Scegliere un prestito a tasso fisso nel 2021 significa quindi avere condizioni vantaggiose durante l’intera durata del contratto.

Richiedere il prestito online permette di risparmiare tempo e denaro

Le proposte commerciali più convenienti sono attualmente online. Grazie ad avanzati protocolli di sicurezza e la possibilità di richiedere una consulenza in videoconferenza, diventa particolarmente comodo avere informazioni e richiedere un prestito online. Basterà compilare tutti i form con i dati richiesti, caricare in formato pdf o jpg i documenti necessari. L’autentica del documento sarà garantita dalla firma digitale, in molti casi fornita gratuitamente dall’istituto di credito.

Con pochi click è possibile risparmiare file in sede, appuntamenti, e difficoltà collegate a impegni di lavoro. C’è infine da aggiungere che, per incentivare la stipula di contratti di prestito online, sui canali digitali è possibile trovare le migliori offerte commerciali del momento.

Documenti richiesti e tempi di lavorazione della richiesta

Non essendo necessari giustificativi di spesa o valutazione da parte di periti specializzati, sarà sufficiente semplicemente presentare alcuni documenti del contraente. È richiesta la scansione della carta d’identità, del codice fiscale e di documenti che comprovino il reddito mensile.

Ai lavoratori dipendenti, sia nel pubblico che nel privato, sono richieste le ultime due buste paga; ai pensionati sono richiesti i CUD o i modelli 730 degli ultimi due anni; i lavoratori autonomi, infine, dovranno produrre il modello unico degli ultimi due anni.

Una volta riempiti i form o i documenti cartacei e forniti gli allegati richiesti, la richiesta sarà inoltrata per l’approvazione. In caso la verifica presso la centrale rischi dovesse dare riscontro positivo, in pochi giorni lavorativi la somma richiesta sarà accreditata sul conto corrente del richiedente. Una procedura facile e veloce per realizzare i propri progetti o disporre di liquidità immediata.

CONDIVIDI
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA
SU