Pokemon GO Plus: come funziona questa Poké Ball da polso?

di

pokemon go plus

Un po’ in ritardo sull’esplosione del fenomeno questa estate, Nintendo ha commercializzato in questi giorni Pokemon GO Plus, accessorio che permette di utilizzare la popolare applicazione di Niantic senza dover tenere costantemente il cellulare in mano.

Il lavoro di PR e marketing attorno al gadget non è stato dei migliori e per questo noi di Le Nius, dopo una settimana di prova, siamo qui a spiegarvi precisamente cosa si può e non si può fare con Pokemon GO Plus.

La scatola contiene l’accessorio già munito di batteria, il cinturino con il montante per chi volesse indossarlo stile orologio (previo svitamento e riavvitamento di una singola vitina) e delle istruzioni laconicamente succinte: indicazioni più chiare ed estese sul funzionamento verranno fornite (oltre che da noi) dall’app stessa una volta che avrete collegato l’accessorio.

Cosa si può fare

– Utilizzare Pokémon GO tenendo l’applicazione in background e/o il telefono bloccato, anche in tasca o in borsa (ma sempre a distanza di bluetooth), con un notevole risparmio di batteria

– Catturare Pokémon, sia già presi in precedenza sia quelli non ancora catturati

– Ricevere strumenti ed esperienza dai PokéStop

– Tenere traccia della distanza percorsa al fine di schiudere le uova

– Tenere traccia della distanza percorsa per prendere caramelle con il Pokémon compagno

pokemon go plus

Limitazioni

– Per catturare i Pokémon tramite Pokemon GO Plus si possono utilizzare unicamente le Poké Ball standard, niente Mega Ball o Ultra Ball. Una volta esaurite non è più possibile catturare nuovi Pokémon fino a quando siano state ripristinate.

– Si ha a disposizione un solo tentativo per ogni cattura, una volta effettuato il lancio non è più possibile eseguirne altri, anche aprendo l’applicazione sul cellulare.

– Per trasferire i Pokémon al professore e organizzare gli strumenti della borsa avremo comunque bisogno di aprire l’applicazione in un secondo tempo.

Pokemon GO Plus come funziona

pokemon go plusUna volta collegato con la nostra app dalle impostazioni, Pokemon GO Plus vibrerà e il suo led si illuminerà di verde ogni volta che rileverà un Pokémon nelle vicinanze (l’accessorio li rileva sempre 20-30 secondi prima che compaiano sulla mappa dell’app). Premendo il led procediamo al tentativo di cattura: in caso di successo il led emetterà una luce intermittente arcobaleno, in caso contrario una luce rossa.

Quando l’accessorio rileva un PokéStop, la luce sarà invece azzurra: premendo il led per ottenere gli strumenti avremo anche in questo caso una luce intermittente arcobaleno in caso di successo e luce rossa qualora la nostra borsa degli strumenti fosse piena.

Se invece il led si illumina di giallo, abbiamo incontrato un Pokémon che non è registrato nel nostro pokédex. In questo caso, avendone la possibilità, è consigliabile aprire l’applicazione e utilizzare tutte le bacche, Mega Ball e Ultra Ball necessarie a catturarlo.

L’applicazione funziona generalmente bene in condizioni di buona copertura del segnale 3G/4G e inizia a dare problemi solamente quando ci trova in edge o con segnale debole o quasi assente. È molto comodo per chi intendesse sfruttare in comodità le proprie sessioni di corsa o bicicletta per progredire nel gioco, o fornirsi uno sprone in più per i propri allenamenti.

Il risparmio di batteria è davvero notevole, una volta messa in background o ancora meglio a telefono bloccato Pokémon GO smette di svuotare famelicamente le risorse del telefono e non disturba più di un qualsiasi programma di messaggistica aperto in sottofondo, con un risparmio che, almeno sul telefono da me testato (un Sony Xperia Z5), direi superiore al 90% rispetto all’uso attivo dell’app.

La cattura dei Pokémon è più efficace, ma ben più lunga, dal telefono e prima o poi sarà comunque necessario aprire l’applicazione per censire i Pokémon catturati e ordinare gli strumenti della borsa, ma nulla vieta di farlo una volta tornati a casa.

In generale, se il vostro investimento personale nel gioco è ancora molto alto e siete persone attive che si trovano a camminare e/o fare sport con una certa frequenza, mi sento di consigliare l’acquisto del gadget ma solo tramite i canali ufficiali al prezzo consigliato, non dandola vinta ai vari reseller di e-bay… Non vale davvero la pena di pagarlo più del suo prezzo normale.

Segnala un errore

Mercante di parole giramondo. Mentre si dedicava allo studio delle humanae litterae nascosto dentro una giara di rupie, è naufragato sulle coste dell’arcipelago giapponese dov’è scampato alla morte venendo colpito in testa da un funghetto 1UP. Ha divorziato dai carboidrati complessi e benché si possa pensare che sia pigro, tecnicamente è solo impostato in modalità risparmio energetico perché mangia solo cibo ipocalorico.

3 Comments

  1. A parte le limitazioni che hai descritto, ciò che mi perplime di più è il design: può essere indossato da una persona che hai più di 13 anni?

  2. A me non infastidisce – anzi lo trovo carino, comunque girando il quadrante verso il basso non si distingue da un orologio. Però sì, dipende da quanto hai la faccia da vecchio, forse. Ma anche a pensarlo su una persona di 50-60 anni mi farebbe solo simpatia. Cmq è possibile indossarlo tipo pin, agganciandolo a una borsa o simili, su una tracollina, anzi quella è la modalità prevista, il cinturino è un’opzione.

Commenta

Ultimi

Torna su