Pokemon Duel, app strategica per Android e Apple

di

pokemon duel app

Nel 2016 l’app di Pokémon di maggior successo è stata Pokémon GO, anche se la Nintendo non si è concentrata solo su quella, ma ha sviluppato nuovi giochi per console portatili e rinnovato le vecchie applicazioni con aggiornamenti costanti.

Alla fine di gennaio 2017 spunta nei market giapponesi e americani una nuova app prodotta dalla Pokémon Company (quella che ha creato Pokémon Shuffle): Pokémon Duel.

L’applicazione è reperibile attraverso APK per i dispositivi Android o sugli Store americani per gli iPhone.

Il gioco consiste nel cercare di ottenere la squadra di Pokèmon più forte possibile per sbaragliare gli avversari. I Pokémon si ottengono comprando i Booster (dei Box che contengono un Pokèmon), scambiandoli con Materia allo Shop o vincendoli come ricompense dopo le sfide della League o della Gym Cup.

Pokemon Duel modalità di gioco

La schermata iniziale ci offrirà diverse opzioni: le principali, che ci permettono di giocare i match, sono queste 4.

1. L’enorme tasto “PLAY” accoppia giocatori casuali della nostra stessa League. Battendoli avremo la possibilità di salire nella League. Le promozioni aumentano la probabilità di ottenere Pokémon più rari nei Booster ottenuti come ricompensa.

2. In basso a destra, sopra al Menu e allo Shop, troviamo il Room Match. Questa modalità di sfida ci permette di affrontare conoscenti, infatti, dopo esserci messi d’accordo con un amico e aver concordato una “key”, potremo cercare il nickname del nostro avversario e inserire il codice scelto. Scegliere una password è utile perché impedisce ad altri di sfidarci, a meno che non sappiano il nostro codice!

3. Nella stessa sezione sopra citata è possibile trovare le Quests, singoli duelli che formano la modalità storia. Se si è alle prime armi conviene giocare qualche partita in questa modalità per vincere alcune ricompense e imparare le basi del gioco. Le Quests per essere giocate necessitano energia. Il nostro serbatoio contiene 110 unità di energia, le prime sfide di questa modalità portano via 5/6 unità: prima di finire l’energia ci saremo annoiati a giocare (l’energia si ricarica di un’unità ogni 2,18 minuti).

4. L’ultima modalità per partecipare a sfide è la Gym Cup (situata in alto a sinistra) dove le partite sono svolte con regole aggiuntive che facilitano alcuni tipi di Pokémon. Più sfide si vincono, più premi si ottengono. Le Gym Cup sono eventi disponibili per un determinato periodo, oltre al quale scompaiono lasciando spazio ad altre palestre.

pokemon duel app

Nelle sfide online entrambi i giocatori sono muniti di un timer di 5 minuti che si attiva quando tocca a noi. Alcune partite terminano perché esaurisce il tempo: perdere di vista l’orologio potrebbe costarvi una sconfitta!

In un duello lo scopo del gioco è raggiungere il punto base avversario o impedire all’altro giocatore di compiere una qualsiasi azione.

Il campo da gioco è formata da due quadrati, uno dentro l’altro, uniti ai vertici e a metà del lato del quadrato, vicino al punto base. A parte alcune eccezioni i Pokémon non possono passare sopra i propri simili, quindi ci si combatte per liberare il passaggio.

Gli scontri avvengono attraverso delle plance rotonde, divise in spicchi di colore diverso, che girano; quando la plancia si ferma una freccia indica il risultato del combattimento:

1. Nel più semplice dei casi, se le due plance si fermano su un numero su sfondo bianco, vince il combattimento quello che ha il maggiore.

2. Se una delle due plance si ferma su uno sfondo bianco e una su uno sfondo viola, il Pokémon che ha lo sfondo viola attiverà un potere particolare che influirà la sua prossima azione, altererà lo status dell’avversario o gli permetterà di compiere un movimento extra dopo il combattimento.

pokemon duel app

3. Quando lo spicchio di una delle due plance si ferma sull’azzurro il Pokèmon in questione eviterà l’attacco, qualsiasi sia lo sfondo dell’avversario, e quindi nessuno dei due Pokémon finirà K.O..

4. Nel momento in cui la nostra plancia si ferma su un numero con sfondo giallo abbiamo due possibilità: se l’avversario ha sfondo bianco vince il combattimento il numero maggiore tra i due, se il nemico attiva un potere, e quindi ha sfondo viola, il combattimento sarà vinto da noi.

5. Le plance hanno anche uno spicchio dedicato al mancato. Se la nostra plancia si ferma sul rosso saremo vulnerabili a qualsiasi altro colore.

Ricapitolando le plance ed i loro colori:

Bianco VS Bianco: vince il numero maggiore, in caso di parità nessuno verrà mosso nella P.C.

Viola VS Bianco: si attiva il potere del Pokémon viola.

Viola VS Viola: si attiva il potere con più stelle.

Giallo VS Viola: vince il giallo.

Giallo VS Bianco: vince il numero maggiore.

Azzurro VS qualsiasi colore: viene schivato il colpo.

Rosso VS qualsiasi colore: il colpo del rosso va a vuoto e quindi si applica il colore avversario.

Il campo di gioco ha due porte, da cui escono i Pokémon, situate ai vertici del lato più vicino a noi. Se una pedina viene posizionata sopra un’entrata i Pokémon del giocatore non potranno scendere in campo attraverso quell’uscita, ad eccezione di alcune abilità. Prestate quindi attenzione a dove lasciate i componenti della vostra squadra.

pokemon duel appOgni Pokémon ha abilità peculiari e un numero di caselle in cui si sposta. Se saremo abbastanza bravi potremo usare a nostro vantaggio i diversi movimenti e le singole tecniche per accerchiare le pedine avversarie: se ci posizioniamo davanti e dietro ad un nemico, chiudendogli tutte le vie di fuga, non potrà muoversi e finirà nel P.C (una sorta di panchina, composta da due posti, che ci impedirà di rimetterlo in campo finché non saranno sconfitti altri due Pokémon, così che il primo sconfitto scali fino ad arrivare nella zona per poter tornare in campo).

I Pokémon possono essere potenziati aumentandone il livello attraverso le fusioni: una volta scelto il Pokémon da potenziare dovremo decidere quali altri “sacrificare” per donargli punti esperienza sufficienti per accrescere il suo livello.

Ogni volta che il livello di un Pokémon cresce andremo a modificare la sua plancia decidendo quale spicchio vogliamo ingrandire per aumentare le probabilità che capiti in combattimento; a rimpicciolire è sempre lo spicchio rosso, quello del mancato.

pokemon duel app

Per rendere il gioco ancora più strategico avremo in mano delle carte che permettono di aumentare l’attacco dei nostri Pokémon, di prevenire una sconfitta, di rigirare la plancia in caso non ci andasse bene il risultato ottenuto o di superare con un balzo i Pokémon avversari. Queste carte si comprano allo Shop, si ottengono aprendo i Booster o vincendo le Quests.

Ovviamente da più tempo si gioca più si è avvantaggiati contro i meno esperti, però il fattore fortuna influenza molto le partite e può quindi capitare di perdere anche avendo i Pokémon più rari.

Pokemon Duel ha qualche difetto: per giocarci bisogna sempre essere connessi ad internet, sia che io stia facendo una sfida con un mio amico, sia che stia affrontando le Quests.

Trovo inoltre che il gioco sia molto lento: non mi riferisco alle sfide, perché mi aspetto infatti di dover giocare anche 10 minuti, senza problemi, ma i caricamenti sono eccessivamente lunghi e il passaggio da una schermata ad un’altra non è immediato. L’app mi sembra poco reattiva.

Oltre al consumo di internet, se volete giocare a Pokemon Duel, dovete considerare anche quello della batteria: mi piace molto la app, ma ho chiaro che devo giocarci solamente quando sto tornando a casa e la sera non esco, o quando sono a casa, altrimenti mi tocca uscire senza smartphone.

Segnala un errore

Il mio nome arriva da un errore commesso digitando un nick con il mio primo schermo touch. Mi piace viaggiare: conosco bene molte terre di Mario, Final Fantasy, Kingdom Hearts, Pokemon, Fallout, le isole di Monkey Island e tante altre. Sono un tuttologo, ma solo di quello che mi interessa. Ho una vita sociale, ma non è una storia duratura.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Gimme5, qualche domanda a chi la usa

Una raffica di domande a uno studente che usa Gimme5 per i suoi piccoli investimenti: "Chi sei? Quanto usi questa app? Quanto ci hai guadagnato?".
Torna su