Scuola, verso un nuovo modello: più flessibile, partecipato e inclusivo1 min read

1 Ottobre 2020 Istruzione -

Scuola, verso un nuovo modello: più flessibile, partecipato e inclusivo1 min read

Reading Time: 2 minutes

Le nuove sfide educative è un ciclo di eventi live prodotto da Fondazione Mission Bambini in collaborazione con Le Nius. I temi dei quattro eventi sono scuola, infanzia, educazione, famiglie; qui trovate il programma completo.

nuovo modello scuola

La prima puntata è andata live sulla pagina Facebook di Mission Bambini martedì 29 settembre. Si è parlato di scuola insieme a: Sabina Banfi, Direttore servizi scolastici ed educativi del Comune di Milano; Damien Lanfrey, Vice Direttore di Future Education Modena; Elisabetta Nigris, pedagogista dell’Università di Milano Bicocca; Eleonora Pipitone, Dirigente Scolastico ICS Borsellino-Ajello di Mazara del Vallo, e Paola Panzani, Docente di Scuola Primaria IC Marcello Candia di Milano.

In estrema sintesi questi i punti salienti:

Serve un modello di scuola flessibile, dinamico, partecipativo. La pandemia ha messo in evidenza i limiti del modello attuale, e anche cosa serve per migliorarlo.

La tecnologia è importante, ma rimane uno strumento. Va usata in modo intelligente e integrato alle scelte metodologiche e didattiche, non è un valore di per sé.

Gli alunni fragili sono ancora più fragili. Sono ancora più in difficoltà con la didattica a distanza, e ora lo sforzo da fare per riprendere le fila in queste prime settimane di scuola è enorme, ma va fatto.

Il rapporto sinergico tra scuola e territorio è essenziale per favorire l’inclusione e la coesione sociale. La scuola non può agire da sola, le alleanze con famiglie, terzo settore, enti pubblici sono fondamentali per un intervento educativo integrato.

Guarda il video integrale qui sotto oppure leggi sul sito di Mission Bambini la sintesi del dibattito.

CONDIVIDI
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla niusletter e resta aggiornato

TORNA
SU