Miscela di spezie da provare: dukkah egiziana

di

miscela di spezieLa dukkah è una miscela di spezie mediorientale assolutamente da provare. Si tratta di una miscela di spezie e frutta secca macinate e tradizionalmente mangiata durante il rito degli antipasti  – mezzeh – tipici della cucina mediorientale.

Miscela di spezie dukkah

Ho conosciuto la miscela dukkah grazie a “A modern way to eat” ad un libro della chef inglese Anna Jones. Questa miscela di spezie si presenta come una polvere un po’ grossolana che è perfetta per condire ed insaporire verdure arrosto (come patate, zucca, carote, finocchi…) o semplicemente cotte a vapore. Io la uso anche per arricchire del semplice riso bollito. E solitamente si cosparge sul pane intinto nell’olio extravergine di oliva crudo. Per un aperitivo, ti suggerisco anche di accompagnarla a un hummus di ceci o magari a dello yogurt denso con dei crostini tostati in forno.

Le spezie sono capaci di donare dei sapori nuovi alle pietanze, hanno poteri riscaldanti e raffreddanti, e tanti altri benefici che nella cultura occidentale sottovalutiamo, a differenza delle cucine e medicine orientali o alternative. Presentare le spezie solo come insaporitori è riduttivo e limitante perché sono noti i loro poteri nutraceutici.

Le spezie sono alimenti con proprietà nutrizionali e capacità curative comprovate. Ne è testimonianza la storia della farmacologia che sfruttò per millenni i poteri di spezie ed erbe aromatiche.

La miscela di spezie dukkah che qui in seguito vi presentiamo è una miscela che non è stata preparata pensando solo ai poteri curativi delle spezie di cui è composta (anche perché ne dovreste probabilmente mangiare qualche etto per giovarne). Ma è curioso scoprire come alcune delle spezie dukkah con cui è preparata la miscela come il coriandolo, il cumino e il pepe nero vantino proprietà digestive e battericide.

Fate solo attenzione al pepe: se soffrite di gastriti, ulcere e emorroidi evitatelo perché potrebbe crearvi ulteriori fastidi. Il sesamo invece non è una spezie, ma un seme importantissimo soprattutto per donne e bambini, in quanto è ricco di calcio, molto più dei latticini.

Pensate di conservare bene le vostre spezie?

Scommetto che in angolo della dispensa avete un semplice pepe scaduto nel 2014 o una miscela di spezie indiana “curry” che avete comprato per preparare delle verdure (o un pollo al curry) che non sapete più come utilizzare. Purtroppo capita spesso di comprare spezie e dimenticarle in un angolo della dispensa per tanto, troppo tempo.

Come conservare bene le spezie:

  1. Tenerle lontano da fonti di calore (fornelli e caloriferi)
  2. Tenerle lontano da luoghi umidi (fornelli)
  3. Tenerle lontano dalla luce (naturale e artificiale)
  4. Se è possibile, compratele in grani e macinatele al momento (un macinacaffè o un mortaio sono perfetti)
  5. Non tenerle per tanto tempo -anni- dimenticate in dispensa

Oltre alla miscela di spezie dukkah, tra le miscele di spezie e semi  che possiamo conoscere e riprodurre a casa voglio suggerirvi anche il gomasio che personalmente preparo con un quantitativo di sale minore rispetto alla proporzione tradizionale (1:6 o 1:7), e il curry indiano semplice, o meglio, il masala (miscela di spezie) che presto proporremo in una prossima.

miscela di spezieLa ricetta per preparare la miscela di spezie dukkah che vi propongo in seguito è liberamente ispirata alla ricetta di Anna Jones.

Contiene delle spezie che anche da noi sono di facile reperibilità. Non è necessario fare un viaggio in Medio Oriente o Asia per recuperarle, vi basta un buon supermercato o un negozio etnico.

Ricetta per miscela di spezie dukkah

  • 2 manciate di nocciole al naturale (vanno bene anche non spellate)
  • 3 cucchiai di sesamo
  • 3 cucchiai di coriandolo in semi*
  • 1 cucchiaio di cumino in semi*
  • 1 cucchiaio di pepe in grani
  • 2 cucchiai di rosmarino secco (va bene anche origano o timo)
  • 1 cucchiaino raso di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di sale fino
  1. Tosta in forno per 10/15 minuti a 180°C le nocciole e le spezie in grani: sesamo, coriandolo e cumino. Sentirai un profumo avvolgente ma presta attenzione a non bruciarle!
  2. Fai raffreddare.
  3. Trasferisci nocciole e le spezie tostate in un  mortaio a mano (o un macina spezie), aggiungi anche gli altri ingredienti e frulla o macina a mano poco per ottenere una polvere grossolana o comunque della consistenza che più ti aggrada.
  4. Conserva le spezie dukkah in un barattolo di vetro e usale a piacimento sul pane tostato con olio di oliva, sulle insalate preferite o sulle verdure al forno o al vapore. Per esempio con una insalata di funghi ovuli o per l’uovo in camicia.

miscela di spezie

*Il coriandolo ci sta benissimo ma se non riesci a trovarlo, e il cumino non ti piace, puoi ometterle entrambe aumentando la quantità di sesamo, rosmarino e aggiungere qualche altra nocciola.

Segnala un errore

Amo la cucina e l’arte, l’architettura e la natura al punto da confonderle. Per me la cucina è il luogo migliore per amare chi ho vicino ed è sempre occasione di sperimentarmi, imparare, sognare e talvolta rilassarmi. La mia cucina è vegana e quando mi ricordo la condivido su “Io porto l’hummus“.

Commenta

Ultimi

diete alimentari

Quante credenze o diete alimentari conoscete?

Mangiare solo a chilometro (quasi) zero è tipico dell'ultimo trend alimentare conosciuto come 'locavorismo'. Non mangiare maiale ma locuste sì, è una proposta della dieta biblica. I pollotariani escludono tutta la carne tranne quella di volatili. E il respirianesimo? Piccolo glossario di alcune di quelle che conosciamo anche noi.
Torna su