Quanti migranti sono arrivati nel 2018?

di

Migranti 2018: i numeri in Italia al 28 febbraio

migranti in italia 2018

Secondo i dati Unhcr, tra il 1 gennaio e il 28 febbraio 2018 sono sbarcate in Italia 5.258 persone. Nei primi due mesi del 2017 erano arrivate in Italia 13.439 persone, il calo è quindi del 61%.

Febbraio 2018 è stato il mese con il minor numero di sbarchi degli ultimi quattro anni, da quando cioè si fa partire l’incremento nel flusso di arrivi rispetto agli standard precedenti. Un mese, per di più un mese invernale, è tuttavia un periodo di tempo troppo limitato per poter dire se si tratta di un segnale destinato a durare.

Tra i paesi di provenienza (dato aggiornato al 31 gennaio 2018) il più rappresentato è l’Eritrea (28% delle persone arrivate) seguito da Tunisia (15%), Pakistan (7%) e, sotto il 5%, Nigeria, Libia, Costa d’Avorio, Senegal.

Rispetto ai mesi precedenti sono dunque meno presenti i paesi dell’Africa occidentale (Nigeria, Costa d’Avorio, Senegal, Guinea, Gambia) e crescono l’Eritrea e i paesi del nord Africa (Tunisia, Libia, Algeria), ma i dati relativi ad un mese sono ancora poco significativi per evidenziare eventuali trend.

La gran parte dei migranti sbarca nei porti della Sicilia (il 92%), la restante parte approda tra Calabria e Sardegna. Il 67% delle persone arrivate sulle coste italiane (dato aggiornato al 31 gennaio 2018) è di sesso maschile, le donne sono il 14%, i minori il 19% – in gran parte non accompagnati.

Interessante notare che mentre lo scorso anno più del 95% delle imbarcazioni era partito dalla Libia, nel primo mese del 2018 questa percentuale è al 78%. Sono infatti cresciute le partenze dalla Tunisia – un fenomeno che si osserva da qualche mese e cha ha riguardato seicento persone a gennaio 2018 – e da Turchia e Grecia (300 persone). Anche qui però attendiamo i dati relativi ad un periodo più lungo per trarre indicazioni significative.

Migranti 2018: i numeri in Europa al 28 febbraio

Se consideriamo gli sbarchi su tutte le coste europee, tra il 1 gennaio e il 28 febbraio 2018 sono arrivati via mare in Europa 10.109 migranti. 2.700 circa sono sbarcati in Grecia e più di tremila in Spagna.

Merita un rapido approfondimento la situazione spagnola. Da gennaio 2017 i numeri degli arrivi in Spagna, in parte via mare e in parte via terra nelle enclave di Ceute e Melilla confinanti con il Marocco, sono aumentati passando dagli ottomila del 2016 ai 22 mila del 2017. Il trend sembra continuare a inizio 2018, con tremila persone arrivate in due mesi, così come nel 2017. Si tratta soprattutto di persone provenienti da Marocco, Algeria, Guinea, Costa d’Avorio, Gambia e Siria.

Migranti 2018: strategie politiche

Segnala un errore

Tags:

Sociologo freelance, lavora come progettista, ricercatore e formatore in ambito sociale. Per Le Nius è responsabile editoriale, autore e formatore. Crede nell'amore e ha una vera passione per i treni. fabio@lenius.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

migranti 2019

Quanti migranti stanno arrivando nel 2019?

Numeri, rotte, politiche e conseguenze sulla vita delle persone e delle comunità: l'articolo in cui monitoriamo l'evoluzione del fenomeno migratorio in Italia e in Europa nel 2019.
cos'è franco cfa

Cos’è questa storia del Franco CFA

Un retaggio coloniale che ha i suoi pro e i suoi contro, da cui i paesi africani sono liberi di affrancarsi e che non ha nulla a che vedere con i flussi migratori.
Torna su