Lupo Solitario, il videogame

di

Lone Wolf InizioA trent’anni dall’uscita del primo volume di Lupo Solitario abbiamo una nuova avventura del Cavaliere Ramas: Joe Dever’s Lone Wolf, vincitore dei Draghi d’oro italiani nelle categorie “Miglior videogioco indipendente italiano” e “Miglior game design”. Da librogame a videogame.

Lupo Solitario Copertine
Le copertine dei librigame della saga m’infondono tuttora un misto di orrore e curiosità

Ancora incapace di leggere iniziai la mia prima brevissima avventura: mio fratello mi faceva da lettore. Il libro iniziale, I Signori delle Tenebre, è stato il più complesso e non l’ho mai concluso vittoriosamente sotto la supervisione del mio (severo) master.

Anni dopo, appresa l’arte della lettura, ho raggiunto il quindicesimo volume senza mai morire: alla classica frase “Estrai un numero dalla Tabella del Destino“, dove la mia avventura sarebbe potuta finire tragicamente se mi fossero capitati numeri inopportuni, la mia scelta era poco casuale. I vantaggi dei librogame. Se affrontati da soli.

Il breve filmato introduttivo ci spiega che la storia è ambientata tre anni dopo il massacro dei cavalieri Ramas (qua chiamati Cavalieri Kai, come nell’originale), tra il terzo e il quarto libro: noi siamo Lupo Solitario, famoso per le grandi imprese compiute. La nostra arma è la Spada del Sole e gli abitanti del Sommerlund hanno bisogno di noi per affrontare una nuova minaccia.

Lupo Solitario Ramas
Scelte le Arti Kai in cui eccelliamo (guarigione o sopravvivenza, telecinesi o psicolaser, scherma o affinità animale, sesto senso o mimetismo), entreremo nel vivo dell’avventura.

La Tabella del Destino, ahimè, è stata eliminata, ma le scelte saranno ancora compiute in base alle abilità programmate inizialmente: dovendo decidere come abbattere una porta ci verrà chiesto se vogliamo utilizzare l’abilità “forza”. Per riuscire nell’impresa dovremo pigiare ripetutamente un cerchio di modo che si carichi del tutto, prima dello scadere di un limite di tempo. La storia cambierà, come in passato, in base alle nostre decisioni e al successo delle nostre azioni.

Lo schermo è diviso: il lato sinistro a mo’ di libro (qui avremo la possibilità di sfogliare le pagine della nostra avventura, avanti o indietro), il lato destro, a nostra discrezione, visualizzerà gli oggetti che possediamo, la mappa o la nostra condizione fisica.

Lupo Solitario Videogioco

Procedendo potremo gustarci brevi filmati che aiuteranno a visualizzare ciò che ci sta capitando.

Gli scontri richiamano quelli dei primi Final Fantasy: avremo un tempo a disposizione in cui potremo utilizzare oggetti o attaccare (più di una volta) con la spada, i pugnali, la summerland o le tecniche Kai. Abbandoneremo quindi la schermata del libro ed entreremo in un vero e proprio combattimento.

Lupo Solitario CombattimentiNella schermata di combattimento, in alto a sinistra avremo tre barre orizzontali:

1. La rossa indica la nostra vita. In alto a destra vedremo quella del nostro avversario.

2. La blu rappresenta la possibilità di servirci delle discipline Kai. Si rigenera automaticamente.

3. La verde è il vigore: risorsa consumata dalle tecniche di combattimento corpo a corpo.

Frequentemente dovremo affrontare tre Giak a duello, tutti uguali e senza particolari abilità, i coboldi o goblin della situazione. I loro boss sono più duri a morire e pericolosi: conviene quindi essere muniti di pozioni di Vigorilla che fanno tanto bene alla salute.

Lupo Solitario morteIn caso di morte avremo quattro opzioni:

I. “Non é ancora finita!“: che ci farà ricominciare la battaglia.

II. “Se potessi tornare indietro…“: che ci condurrà all’ultimo checkpoint.

III. “Mi arrendo“: l’amara sconfitta ci porterà al menù principale.

IV. “Kai, aiutami!“: ci consentirà di affrontare la battaglia ad un livello di difficoltà inferiore, una roba da codardi insomma.

Un po’ come ai miei tempi (e nel dirlo una ruga compare sulla mia faccia) quando se morivi dovevi rigorosamente ricominciare il libro oppure… ehm… assicurarti che nessuno ti stesse vedendo e cambiare il numero della Tabella del Destino.

Al termine di ogni battaglia recupereremo un piccolo bottino che consisterà in pozioni o cibo per ripristinare una delle tre barre sopracitate, o in armi o materiali utilizzabili per potenziare le armi o per essere barattati con altri personaggi che incontreremo nel corso dell’avventura.

L’applicazione è divisa in quattro capitoli. Momentaneamente è disponibile solamente il primo, ma il 3 aprile è prevista l’uscita del secondo.

Joe Dever’s Lone Wolf per Apple ad un prezzo di 4.49 euro.

Joe Dever’s Lone Wolf per Android allo stesso (alto) prezzo degli amici della mela Marlene qua sopra.

Segnala un errore

Il mio nome arriva da un errore commesso digitando un nick con il mio primo schermo touch. Mi piace viaggiare: conosco bene molte terre di Mario, Final Fantasy, Kingdom Hearts, Pokemon, Fallout, le isole di Monkey Island e tante altre. Sono un tuttologo, ma solo di quello che mi interessa. Ho una vita sociale, ma non è una storia duratura.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Gimme5, qualche domanda a chi la usa

Una raffica di domande a uno studente che usa Gimme5 per i suoi piccoli investimenti: "Chi sei? Quanto usi questa app? Quanto ci hai guadagnato?".
Torna su