Luoghi dei Beatles a Liverpool: visita alla città del mito

di
I Beatles al porto di Liverpool
@travelinksites.com

Liverpool è la città dei Beatles, fin qui nulla di nuovo. Il mito dei quattro ragazzi che da questo porto inglese partirono alla conquista del mondo non si può ignorare. Ma che altro sapete di Liverpool? Se immaginate una grigia città di porto siete sulla strada sbagliata. Questa è storia di molti anni fa: adesso la città ha assunto un’altra veste. L’area dei docks è stata completamente riqualificata e ospita negozi e locali, il centro fonde sapientemente edifici d’epoca e moderni, musei e monumenti sono a disposizione di chi cerca qualcos’altro oltre a Yesterday e Michelle.
Quindi perché non programmare una settimana in questa vivace città, magari approfittando della Beatle Week?

Beatle Week Liverpool 2016
@International Beatleweek – Facebook Official Page

International Beatle Week: musica, musica, musica

Che siate o meno fan dei Beatles, il periodo migliore per visitare Liverpool resta comunque la Beatle Week, vista la straordinaria densità di eventi e manifestazioni musicali in programma. Quest’anno la manifestazione si terrà dal 24 al 30 Agosto e sarà talmente ricca di performance a tema beatlesiano che vi sarà impossibile presenziare a tutte. Per i veri appassionati, c’è l’annuale Beatle Convention, con proiezione di film, quiz e un mercato delle rarità dove spendere in poche ore mezzo stipendio. Si tratta di un’occasione imperdibile per incontrare personaggi che, in vari modi, hanno avuto un ruolo nella storia dei Beatles, come lo storico amico Klaus Voorman, grafico della copertina di Revolver, o Pattie Boyd, prima moglie di George Harrison.

I luoghi dei Beatles a Liverpool

Luoghi Beatles Liverpool Museo The Beatles Story
@Cristina Giuntini | Ricostruzione dell’ufficio di Brian Epstein a The Beatles Story

Ovviamente il legame di Liverpool con i Beatles non si esaurisce con la Beatle Week. Gli appassionati della band potranno trovare pane per i loro denti durante tutto l’anno. Tappa d’obbligo è The Beatles Story, il museo a loro dedicato dislocato in due sedi non lontane l’una dall’altra. Attraverso la ricostruzione di ambienti e l’esposizione di cimeli si ripercorre la storia del gruppo, mentre nella sede staccata si tengono periodicamente mostre a tema e ci si può divertire con il cinema dinamico. Imperdibili il Cavern Club e il Cavern Pub, dove troverete ad attendervi ore ed ore di musica dal vivo, e il Casbah Coffee Club di Pete Best, ex batterista del gruppo. Prendetevi anche il tempo per una passeggiata a piedi: potrete divertirvi a localizzare i luoghi fondamentali della storia dei quattro, sempre ben segnalati da targhe, e a fotografarvi con i monumenti. Da poco è stata inaugurata la statua dedicata a John, Paul, George e Ringo, mentre davanti al Cavern Club troverete un suggestivo monumento a John Lennon e, due strade più in là, addirittura una panchina dove sedervi accanto a Eleanor Rigby.

Voglia di tour? Sempre a tema Beatles

Se volete sentirvi come in un film (dei Beatles, ovviamente), niente di meglio che fare un Magical Mystery Tour. Salirete sul vero, originale magic bus e verrete accompagnati a Penny Lane, a Strawberry Fields e alle case d’infanzia dei fab four. Se preferite approfondire le vostre conoscenze, invece, il Beatles Childhood Homes vi porterà proprio dentro le case di John Lennon e Paul Mc.Cartney. Nessun tour però potrà mostrarvi davvero tutto quello che vi interessa, quindi, se non vi spaventa la guida a sinistra, prendete a noleggio un’automobile e munitevi di una buona guida come Penny Lane, edita da Giunti. Sarete sicuri di non perdere proprio niente!

Liverpool oltre i Beatles

Cattedrale Anglicana di Liverpool
@Cristina Giuntini | La Cattedrale Anglicana

Liverpool, ad ogni modo, non è solo Beatles. Un giro per i docks e il centro vi potrà rivelare molti aspetti di questa interessante città. Per iniziare ci sono due cattedrali: quella anglicana, più antica, e quella del Cristo Re, in stile marcatamente moderno. Potrete ammirare il Pier Head, le Three Graces, edificio simbolo della città, e il Municipio che risale al diciottesimo secolo. Se amate i musei, qui ce ne sono per tutti i gusti: il Museum of Liverpool dedicato alla storia della città, la Walker Art Gallery con dipinti di Rembrandt e altri grandi esponenti dell’arte, il Merseyside Maritime Museum, solo per citarne alcuni.

Organizzare un viaggio nel segno dei Beatles

Luoghi Beatles Liverpool Monumento
@ibtimes.co.uk | Il monumento ai Beatles

Ryanair vola da Pisa direttamente su Liverpool circa tre volte a settimana, mentre EasyJet effettua voli diretti da Napoli. Le partenze dagli altri aeroporti italiani richiedono almeno uno scalo. L’aeroporto di Liverpool non poteva che essere intitolato a John Lennon e vi farà immergere fin da subito nell’atmosfera della città, con le sue citazioni scritte sui muri e il piccolo Yellow Submarine all’uscita. Prendete il bus numero 500, 80A, 80 o 180 per il centro città. Se volete alloggiare in un posto speciale e non badate a spese, il vostro indirizzo è l’Hard Day’s Night Hotel, dove potrete perfino soggiornare nella Lennon Suite o nella McCartney Suite, e dove si trova anche il ristorante Blake’s. Meno caro ma molto confortevole anche se leggermente spostato dal centro è l’Hotel Campanile. Per i vostri acquisti rigorosamente a tema Beatles l’indirizzo principale è l’Hard Days Night Shop dove, durante la Beatle Week, si tengono solitamente i meet and greet con gli ospiti.

Il Beatle Day italiano

Un’alternativa nostrana per chi non può allontanarsi o non si sente portato per il clima non propriamente estivo di Liverpool è Camogli, dove ogni anno viene organizzato il Beatles Day (che in realtà dura due giorni). Quest’anno le date sono il 22 e 23 Luglio e il tema della manifestazione è Here Comes the Sun. In programma concerti di cover band, la seconda edizione del Beatquiz e del concorso letterario Note Raccontate e la parata del sabato mattina. Un’occasione per vivere la passione per i Beatles nella splendida cornice della cittadina ligure.

Ad ogni modo, che scegliate la Beatle Week a Liverpool o l’alternativa italiana, tenetevi pronti a scatenarvi ballando, cantando e suonando l’air guitar: ai Beatles non si resiste!
E se dopo Liverpool vi venisse voglia di continuare il vostro Beatles tour, vi consiglio di fare un salto a Londra

Segnala un errore

Fiorentina per nascita, pratese per residenza, cittadina del mondo per vocazione. Ama viaggiare, studiare le lingue, scrivere racconti, cantare, ballare, la musica, il teatro, i musei, l’arte. Scrive per ogaeitaly.net e recensisce libri per sololibri.net. Il suo peggior difetto è essere curiosa della vita. O è un pregio?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Andorra

Scoprire Andorra. Storia, cultura e tradizioni del gioiello dei Pirenei

Vi portiamo in Andorra, piccolo Principato tra la Spagna e la Francia, nascosto tra le pieghe della cartina geografica e non esattamente la prima delle destinazioni turistiche. Partiamo per il sesto Stato più piccolo d’Europa, dove influenze francesi e catalane si fondono in un mix di cultura, tradizioni e gastronomia.

Viaggio a Lisbona: una meta non scontata tra tradizione e novità

In viaggio a Lisbona, città del nostalgico fado e delle antiche tradizioni, ma anche giovane e dinamica, dove la curiosità non ha mai fine. Vi raccontiamo quella che secondo Lonely Planet è una delle destinazioni più interessanti del 2018 tra arte, cultura e gastronomia.
Corsica in bici

Corsica in bici: a nord tra mare e monti

Anche se in commercio non si trovano guide dedicate, organizzare un viaggio in Corsica in bici non è impossibile. Quest'isola si presta davvero bene ad essere scoperta a ritmo lento e accontenta un po' tutti, da chi ama il mare a chi preferisce la montagna. Ecco un'idea di itinerario per organizzare il vostro viaggio.
Torna su