I migliori mercati di Londra

di

Fino a qualche tempo fa i turisti approdati nella grande Londra si spingevano a visitare solo i luoghi più conosciuti e centrali. Alcuni fanno ancora così e tra i mercati preferiti ci sono Portobello Rd, Camden Lock e The Apple Market, ma non a caso. Tra questi, infatti, si trova un ricco patrimonio culturale e storico della città e dei suoi cittadini.

Londra è stata sempre una città di mercati. Fin dalla sua fondazione romana (43 d.C.) Londinium fu centro di commercio, contrattazione, importazione e esportazione, in costante crescita. Non a caso, se qualcuno di voi ha vissuto nella Londra contemporanea, avrà notato che nei mercati di frutta e verdure è quasi tutto importato e la cultura del commercio ha preso il sopravvento su quella della produzione locale.

Le prime contrattazioni avvenivano vicine all’attuale Leadenhall Market. Lo conoscete?

i migliori mercati di londra
@nosha

Negli anni, con l’affermazione della City of London (XII Sec.), lo spazio dedicato al mercato crebbe. Intorno al Cheapside (vecchio termine per indicare il “luogo del mercato”) il numero di stand aumenta fino a diramarsi in diverse stradine della città che prenderanno proprio il loro nome dal prodotto o dall’artigiano che si trovava in quel punto.

Pensateci bene quando camminate con il naso in su per le stradine di Londra e se leggete i nomi delle strade come Corn-hill, Bread Street, Wood Street, Milk Street, Ironmonger Lane e Poultry Lane sappiate che arrivano proprio da lì.

‘Markets hold an historic place in the life of our towns and cities and play an important role in promoting their civic identity and regeneration’ (Markets Cultural Heritage in London).

i migliori mercati di londra
@James Morley

Visitare Londra senza aver girovagato per qualche mercato storico e non convenzionale rende a mio avviso la permanenza nella città del Regno Unito inverosimile e plastica. E se siete tra coloro che amano respirare la intima quotidianità di un luogo allora dovrete dirigervi in settimana anche in uno di questi.

I migliori mercati di Londra: Old Spitafields Market e Brick Lane

i migliori mercati di londra
@ Cory Doctorow

Old Spitafield Market era originariamente un mercato di cibo che nel 1991 si ri-localizza e lascia lo spazio originario ad un mercato di abbigliamento, vintage, design e arte. Potrebbe forse essere definito “mercato del vintage e design costosetto” ma vi assicuro che potrete comunque fare degli ottimi affari. Si trova al coperto, non è molto grande ma è circondato da locali dove poter mangiare e, se volete, continuare lo shopping. Le ultime tendenze qui sono un obbligo per tutti, sia in fatto di cibo sia in fatto di fashion e design.

Qui avete la mappa del mercato e poi potrete dirigervi per una passeggiata tra i giovanissimi “modaioli” di Brick Lane. Magari a scovare qualche vinile. Va di moda fare un giro a Old Spitafield e poi pranzare al Brick Lane Market, un mercatino alternativo e underground coperto, con cibo etnico (cinese, indonesiano, jamaicano, vietnamita, indiano, etc…). Da qui perdetevi pure nel quartiere e nei negozi di vintage o di musica dopo un pranzo speziato.

Old Spitafield Market è un mercato che si tiene in settimana e nel weekend in zona E1 6EW, ovvero tradotto per noi italiani tra Liverpool Station, Aldgate East e Shoreditch High Street.

I migliori mercati di Londra: Broadway Market

i migliori mercati di londra
@sallysue

Luogo molto conosciuto per la sua socialità e per essere frequentato da hipster e creativi, tra Hackney e London Fields troviamo il sabato un mercato molto carino che attira giovani famiglie e una buona varietà di persone. Caratterizzati da grande vivacità, il Broadway Market e la sua area negli ultimi anni sono cresciuti e diventati una vera e propria “community” che rinasce dalla collaborazione di associazioni di residenti e negozianti locali ed è motivo di orgoglio per i Londinesi della area Est. Si svolge su una strada non molto lunga dove sono aumentati i locali trendy, le gallerie d’arte e i negozi che si riempiono nel weekend di residenti e di chi vuole respirare un’aria di quotidiana creatività. Lasciatevi ispirare da questo luogo e magari prenderete un caffé o pranzerete con un gruppo di musicisti locali.

Il parco vicino London Fields è luogo di pic-nic e passeggiate nei weekend soleggiati, ovviamente solo dopo aver fatto prima shopping al mercato.

Il Broadway Market si trova a Londra E8 tra London Fields park e il Regent’s Canal.

I migliori mercati di Londra: Columbia Rd Flower Market

@Julie Kertesz
@Julie Kertesz

Vicino al Broadway M., raggiungibile a piedi, si trova il Columbia Road Flower Market. Questo mercato è stato fin dal 1900 il luogo per eccellenza dove acquistare i fiori nella città di Londra. Potete immaginare come negli anni si sia specializzato e migliorato.

Anche se non avete bisogno di comprare dei fiori freschi o delle composizioni fatte a mano, questo mercato insieme a quello di Broadway sono i più tipici della East London e sono sicuramente fotograficamente interessanti. Merita una visita per la splendida esposizione e la cura nelle composizioni. Oggi, anche il Columbia Rd Market si è allargato e include molte caffetterie, botteghe di artigiani, gallerie e antiquari e costituisce una passeggiata domenicale molto trendy. Ma vi consigliamo di recarvi lì presto se volete fare dello shopping, sempre che riusciate ad orientarvi nella massa di persone!

I migliori mercati di Londra: Greenwich Market

i migliori mercati di londra
@ Jonathan Cook

Questo mercato è meno “alla moda” di Old Spitafield o dei famosi Camdem e Covent Garden. Tuttavia, non ha nulla da invidiare loro e sta diventando sempre più frequentato, in particolare nel weekend quando diventa quasi impossibile camminarci. Si tratta anche qui di un mercato coperto, con corsie ben definite, che si sta pian piano allargando nelle viuzze e nelle botteghe vivaci del quartiere. Anche qui si trova di tutto e il richiamo alla tradizione dell’arte e dell’artigianato non esclude la presenza di prodotti di tendenza e dal design originale. Loro stessi sul sito ufficiale si definiscono:

un luogo centro di creatività che pullula di designers indipendenti, Greenwich Market.

La situazione ideale per visitare questo mercato è in settimana, quando oltre allo shopping potrete godervi i giardini e il lungofiume e pranzare all’aperto.

Il Greenwich Market è aperto dal Martedì alla Domenica dalle 10 alle 17 e nel periodo di Natale 7 giorni alla settimana. Si trova in SE10 9HZ di Londra ed è raggiungibile con la Jubilee Line.

Questi mercati hanno una storia che si incrocia ancora con il quotidiano e durante il periodo delle feste natalizie si vestono anche del loro completo più luccicante e dei colori della tradizione locale.

Per vedere quali sono i mercati di Natale migliori in Europa guarda qui.

Fonti : Markets Cultural Heritage in London http://www.english-heritage.org.uk/publications/changing-london-7/changinglondon-7.pdf

Segnala un errore

Antropologa e progettista, a Le Nius è coordinatrice, formatrice e social media manager. Studia il ruolo dei patrimoni culturali per lo sviluppo sostenibile, si interessa di antropologia dei media, è consulente per il terzo settore. info@lenius.it

4 Comments

  1. Se mi torvo n quelle bande della città. non perdo occasione per andare a Brick Lane – confesso però spudoratamente il mio debole per Portobello – magari non nei giorni di furore: la parte nord è incantevole anche solo per una passeggiata.

    • Brick lane mi fa sentire “ggiovane” ma io sono innamorata di East London e Broadway Market si sente ?? Cmq la prossima volta vi racconto del Brixton Village ! 🙂 e dei nuovi hipster

      • Io sono assolutamente per West London hahah ma capisco il fascino giovane dell’est. Racconta, racconta!

  2. Adoro Brixton Village! Non si può andare a Londra senza fare tappa al ristorante thai che sta all’interno. E poi è colorato e allegro. Raccontaci tutto quello che sai!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

turismo in usa

Trend del turismo in USA all’era di Trump: West o East Coast?

Qualche cambiamento negli Stati Uniti di Trump si avverte anche a livello turistico, con un trend di crescita del turismo internazionale debole. Come è cambiato il turismo internazionale in USA? Quanti europei hanno scelto gli USA per le loro vacanze? E per quali mete?
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: