Breve guida per visitare le Cinque Terre spendendo poco

di

Chi non ha mai visto una foto da sogno delle Cinque Terre, con i palazzi colorati abbarbicati a picco sul mare, alzi la mano: sono sicura che la maggior parte resteranno abbassate. Patrimonio dell’Unesco dal 1998, le Cinque Terre sono una vera e propria oasi ligure a un paio d’ore di distanza da Milano, dove vivo, ma mi sono decisa a visitarle solo un paio di mesi fa. E la prima cosa che ho pensato è stata: perché ho aspettato tanto?! Beh, una delle ragioni è che non sapevo che fosse possibile visitare le Cinque Terre spendendo poco. E invece ho scoperto che si può e non è nemmeno così difficile.

Prima di tutto, però, dove si trovano le Cinque Terre? Siamo in Liguria, sulla Riviera di Levante, in provincia di La Spezia. Da Ovest verso Est, i paesini che si incontrano sono Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. 

visitare le Cinque Terre
@claudia dagrada

I borghi sono uno più bello dell’altro, tutti costruiti lungo i dorsi delle colline, quindi preparatevi ad arrampicarvi lungo scale spesso molto ripide! Da questo viaggio ho portato a casa il ricordo di vicoli così stretti da non poter aprire le braccia, di piante e vasi di fiori a ogni finestra, del profumo di pesce, salsedine e limoni (che qui vengono largamente coltivati e il limoncello scorre come l’acqua). Per non parlare dei piccoli moli con barchette stile Braccio di Ferro. E ovunque il mare, con i suoi colori, le sue onde, la sua potenza. Bellissimi anche i tipici terrazzamenti coltivati a vite, in una tradizione ormai millenaria.

Ma le Cinque Terre non sono solo borghi: nel 1999 è stato istituito il Parco Nazionale, che insieme a molti percorsi di trekking include i sentieri che collegano i paesi e per i quali viene richiesto il pagamento. Ad oggi comunque non sono tutti accessibili: quelli di Corniglia-Manarola e Manarola-Riomaggiore (la famosa Via dell’Amore) purtroppo sono chiusi da anni per questioni di sicurezza.

Avete già voglia di partire? Vi do un po’ di dritte su come visitare le Cinque Terre. Il modo migliore è comprare la Cinque Terre Card, una carta servizi per muoversi in treno e fare tutte le escursioni risparmiando. Di questa però vi parlerò più avanti. Iniziamo scoprendo uno per uno tutti i borghi, partendo da quello più occidentale.

Segnala un errore

Giornalista per scelta, viaggiatrice zaino in spalla per dipendenza, cinefila e cinofila per passione, tento continuamente di cogliere l'attimo con la macchina fotografica. Milanese quasi purosangue, appena posso scappo dalla mia città per raggiungere paesi con un fuso orario di almeno 6 ore. Occupazione preferita? Riversare nel mio blog di vagabonda solitaria (www.prontechesiviaggia.com) tutte, ma proprio tutte, le mie passioni.

1 Comment

  1. Il biglietto da 4 euro x ogni tratta ha validità di 75 minuti dalla convalida ( NON PIU’ 4 ORE…)

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Viaggio a Lisbona: una meta non scontata tra tradizione e novità

In viaggio a Lisbona, città del nostalgico fado e delle antiche tradizioni, ma anche giovane e dinamica, dove la curiosità non ha mai fine. Vi raccontiamo quella che secondo Lonely Planet è una delle destinazioni più interessanti del 2018 tra arte, cultura e gastronomia.
Corsica in bici

Corsica in bici: a nord tra mare e monti

Anche se in commercio non si trovano guide dedicate, organizzare un viaggio in Corsica in bici non è impossibile. Quest'isola si presta davvero bene ad essere scoperta a ritmo lento e accontenta un po' tutti, da chi ama il mare a chi preferisce la montagna. Ecco un'idea di itinerario per organizzare il vostro viaggio.
Viaggio Tbilisi Georgia

Tbilisi: l’altra Georgia nel cuore del Caucaso

Andare a Tbilisi è un viaggio nel cuore del Caucaso, dove Europa e Asia si incontrano. Vi riempirete gli occhi di colline brulle e chiese dal semplice splendore, conoscerete la particolare gastronomia georgiana e imparerete come il vino sia nato proprio qui. Una meta ancora poco gettonata, ricca di storia e cultura.
musei di barcellona

Bagno di cultura in Catalogna: i 6 imperdibili musei di Barcellona!

Quando si parla di Barcellona non si può fare a meno di identificarla come una capitale del divertimento, dell’estate e della movida. Ci immaginiamo le sue spiagge affollate di turisti, le notti brave delle discoteche di Villa Olímpica e i mille svaghi della bella stagione (d’altra parte ne avevamo già parlato). Tuttavia, non bisogna dimenticare che la…
cicloturismo

Cicloturismo: scoprire il mondo su due ruote

Non più solo olandesi, tedeschi, francesi: i cicloturisti sono anche italiani. Grazie alla riscoperta del turismo slow e alla diffusione delle ebike in molti oggi scelgono di organizzare una vacanza su due ruote. Scopriamo qualcosa in più sul cicloturismo, un fenomeno destinato a crescere nei prossimi anni.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: