Giovani NEET: chi e quanti sono in Italia e in Europa

di

Giovani NEET: quanti sono in Italia ed Europa dati 2015

Intanto, una precisazione. Cosa intendiamo per giovani? Eurostat, la nostra principale fonti di dati, ci consente di scegliere tra diverse fasce di età. Scegliamo quella dai 15 ai 29 anni. Ci sembra la più adeguata per leggere il fenomeno, comprendendo sia i giovani in fascia scolare che quelli potenzialmente già in fascia lavorativa.

Come siamo messi quindi rispetto al resto d’Europa? Così, secondo i dati Eurostat relativi al 2015.

giovani neet europa

Già, siamo il paese europeo con la più alta percentuale di giovani NEET. Un italiano su quattro tra i 15 e i 29 anni non lavora, né studia, né si sta formando. La media europea è del 14,8%.

Come è evoluto invece il fenomeno nel tempo? I dati Eurostat sono disponibili dal 2004 e da quell’anno, in cui eravamo al 19,6%, il dato è sceso fino al 18,8% del 2007 ed è poi salito vertiginosamente fino al 26,2% del 2014. Infine, una flessione dello 0,5% nell’ultimo anno.

In fondo all’articolo trovate la tabellina relativa a tutti i paesi europei. Qui preme solo segnalare che la tendenza generale è quella di un aumento della percentuale di giovani NEET nei paesi dell’Europa mediterranea (Italia, Grecia, Portogallo, Spagna) e una stabilizzazione, quando non un decremento, del fenomeno nel resto d’Europa. Questo significa che non ci sono tendenze globali in atto ovunque, ma contesti più favorevoli e altri meno.

Giovani NEET: i dati in Europa 2015

giovani neet

Fonte: Eurostat

Segnala un errore

Sociologo freelance, lavora come progettista, ricercatore e formatore in ambito sociale. Per Le Nius è responsabile editoriale, autore e formatore. Crede nell'amore e ha una vera passione per i treni. fabio@lenius.it

5 Comments

  1. In effetti io tra i 15 e 19 anni ero al liceo, ma dai 19 ai 24 non ho fatto sostanzialmente una mazza (nominalmente ero uno studente universitario, ma essendo iscritto a Lettere…)

  2. Articolo interessantissimo. Personalmente sono stato NEET in America Latina, ed era un gran bel stare 🙂

    Domanda: la differenza tra disoccupato e NEET è data solo dall’età?

    • No. Ponendo come stabile una fascia di età (es. 16-24 anni) rientri fra i NEET se, oltre a essere disoccupato, non sei iscritto né a scuola né all’Università e nemmeno a percorsi formativi professionalizzanti. Infatti il dato sulla disoccupazione giovanile per quella fascia è più alto (40%). Il vero problema è che questo dato non distingue chi è disoccupato perché va a scuola e chi lo è perché non trova/non cerca lavoro. In questo senso il dato sui NEET è più significativo per leggere fenomeni che riguardano i giovani.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

storia hikikomori luca

Essere hikikomori | La storia di Luca

Luca conosce tutte le bandiere del mondo, ha un innato senso della giustizia, non ha mai conosciuto il padre, è pieno di rabbia ma anche di passioni. A un certo punto, si è chiuso nella sua stanza.
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: