5 motivi per smettere di giocare a RisiKo!

di
giocare-a-risiko
@Daniele Prati

5. Le strategie non cambiano mai

Sicuramente la pecca più grande per un gioco di questo tipo risiede nell’immutabilità delle strategie.

Non importa con chi giochiate, non importa quale sia il vostro obbiettivo, i passi per arrivare alla vittoria sono sempre gli stessi: non scopritevi, cercate di conquistare l’Oceania, cercate di prendere una carta per turno. Lavare, risciacquare, ripetere.

In una mappa che si presenta sempre identica, non c’è da stupirsi se l’atteggiamento dei giocatori sia invariato da partita a partita. L’unica variante, grazie alla distribuzione casuale dei territori, è rappresentata da quali giocatori avranno il privilegio di scannarsi per assumere il controllo della Terra dei canguri.

Non proprio una prospettiva eccitante, neanche se per giocare a RisiKo! applicate gli insegnamenti di Sun Tzu.

Perché invece non provate…. I Coloni di Catan?

I Coloni di Catan è probabilmente il miglior test per capire se chi avete davanti conosce il vero significato del termine “giochi da tavolo”, o se a Natale si scanna con i parenti davanti a Monopoli.

giocare-a-risiko
@Alexandre Duret-Lutz

Di tutti gli aspetti innovativi che lo hanno reso il capostipite della “rivoluzione europea” dei giochi, oggi ci interessa il fatto che la tavola di partenza viene composta in maniera casuale.

I tasselli esagonali che compongono la plancia di gioco vengono mescolati e piazzati sul tavolo, facendo sì che ogni partita sia unica rispetto alle precedenti. Altro che Oceania!

Immagine| @Indi Samarajiva

Segnala un errore

Matematico, scrittore e cantante dilettante, ha lavorato come Quality Assurance tester per Crytek Budapest e coltiva l'aspirazione di assurgere all'agognato titolo di Game Designer. Parla di tutto, con tutti, il difficile è farlo stare zitto.

11 Comments

    • C’è chi dice che insegni la Realpolitik (fun fact: questo era il primo nome di Diplomacy) meglio di qualsiasi luminare di scienze politiche. Purtroppo non ho ancora trovato sei temerari disposti a rischiare la loro amicizia per giocarci.
      Tu ci hai giocato?

      • Ci ho giocato ieri, e promette molto bene! Zero dadi, tutta strategia, diplomazia e accordi sottobanco 🙂

    • Su cinque motivi 5 fesserie! Record! Non sto qui a discuterne, chi gioca a RisiKo! sa benissimo che non ne hai azzeccata una!

  1. Il Risiko è uno dei motivi per cui in giovanissima età giurai a me stessa che non avrei mai mai mai più voluto ipotecare il mio tempo stando seduta intorno ad un tavolo con un tabellone.
    Esso è il più grande generatore di “fidanzate di” eternamente terrorizzate all’idea di dover passare un pomeriggio a imparare un regolamento.

    Quindici anni dopo suppergiù, è andata a finire che sto con un appassionato di giochi che si sta prendendo la briga di farmi superare il trauma, ma lo sforzo è titanico.

    Risiko, giuro che me la pagherai.

  2. Diplomacy ERA un gran gioco quando le alternative erano ridotte all’osso. Oggi è un gioco abbastanza carino, ma lungo lungo lungo e decisamente inadatto a certi gruppi.

  3. Mi chiedo come si può scrivere di qualcosa che si sconosce totalmente. E lo dico perchè chiunque giochi a RisiKo! (soprattutto da torneo) sa che sono state scritte 5 enormi fesserie. Ma vabbè, internet permette questo ed altro…

    • Capisco che possa dar fastidio veder criticato un gioco che si ama, ma non c’è bisogno di prenderla sul personale. Ti assicuro però che conosco molto bene RisiKo!e ci gioco ancora di tanto in tanto. Mi sono limitato a segnalare in maniera scherzosa alcuni giochi che eccellono nelle aree in cui RisiKo! è più carente, a mio avviso.
      Tu piuttosto, hai provato i giochi che ho segnalato?

  4. Ciao ho appena letto questo articolo ed é molto interessante inoltre sulla maggior parte punti affrontati sono d’accordo.
    Qualche mese fa, da appassionato di Risiko quale sono, ho deciso di provare a modificare il suo regolamento(insieme a un mio amico, anche lui amante del gioco) al fine di renderlo più realistico e per ridurre il fattore C.
    Abbiamo poi deciso di aggiungere i soldi di Monopoly creando così anche un meccanismo monetario(la mia idea di base era nata studiando in particolare le due guerre mondiali e l’importanza della ricchezza dei Paesi belligeranti).
    Il prodotto di tutto ciò è giá un po’ che lo abbiamo pubblicato sul playstore con il nome di Risikopoly(sappiamo che sono entrambi due marchi registrati ma é come se fosse una cover di un famoso singolo musicale) e questa app ne contiene il regolamento.
    Infine ci teniamo che qualcuno competente o che comunque si diletta con la versione originale di Risiko possa provarlo(per farlo però deve possedere Monopoly e Risiko)e darci un feedback per eventuali migliorie(sì sappiamo che dobbiamo migliorarlo)

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Gimme5, qualche domanda a chi la usa

Una raffica di domande a uno studente che usa Gimme5 per i suoi piccoli investimenti: "Chi sei? Quanto usi questa app? Quanto ci hai guadagnato?".
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: