Finlandia con i bambini: viaggio nel paese dei tonttu

di

gnomo_finlandia_01Continua NanoNius, la rubrica di Le Nius dedicata alle mamme e ai loro bambini. O, come noi amiamo chiamarli affettuosamente, ai loro nani. Con tanti piccoli consigli per divertirsi e, perché no, per imparare cose nuove.

Una delle mete europee da scegliere se state organizzando un viaggio con nani al seguito è la Finlandia. Non lasciatevi ingannare, però: il fatto che laggiù, o meglio lassù, risieda ufficialmente Babbo Natale con famiglia, è soltanto uno dei tanti buoni motivi per fare le valigie e partire alla scoperta di una terra suggestiva e straordinaria. Se infatti i dintorni di Rovaniemi, capoluogo della Lapponia, ospitano una delle baby attrazioni turistiche più conosciute al mondo, in pochi sanno che la Finlandia, con i suoi laghi e i suoi interminabili spazi verdissimi d’estate e innevati d’inverno, è il fantastico regno dei tonttu.

gnomo_finlandia_02Qualunque località scegliate per il vostro soggiorno non potrete fare a meno di accorgervene e i vostri baby accompagnatori ne resteranno sicuramente affascinati. I tonttu finlandesi infatti sono presenze misteriose, simili a folletti, che hanno un ruolo fondamentale nella vita di tutti i giorni poiché sono gli spiriti custodi di ogni abitazione che si rispetti: sentirete parlare del tonttu della sauna, di quello della camera da letto, di quello del fienile e così via… fino ai più conosciuti e caratteristici joulutonttu, ovvero i tonttu di Natale che si riconoscono dal tipico cappello rosso a punta calato sugli occhi e che hanno il difficile compito di spiare i bimbi, senza farsi vedere, per riferire a Babbo Natale se stanno facendo i bravi.

I tonttu sono esseri davvero strani: da queste parti si dice non abbiano ombelico e nemmeno ombra, poiché loro non sono come noi umani ma nascono dalla stessa materia di cui son fatti i sogni. Se entrando in un locale vi doveste sentire allegri senza motivo e sentiste un buonissimo profumo di aghi di pino e chiodi di garofano, allora sapreste che in quella stessa stanza si è nascosto un tonttu. Ma fate attenzione: quando venite in Finlandia non raccontate mai ai nani che i tonttu non esistono, perché la leggenda narra che se un tonttu vi dovesse sentire, diventerebbe subito molto triste. E se poi decidesse di sedersi sulla vostra spalla, finireste col sentirvi molto tristi anche voi.

muminIl paese dei tonttu, vedrete, garantirà ai bimbi un soggiorno magico, reso ancora più divertente dai tantissimi servizi che la Finlandia mette a disposizione dei più piccoli: non esistono infatti bar, ristoranti o centri commerciali che non offrano spazi nano-friendly con tutto il necessario per le loro esigenze e per rendere piacevole la vostra sosta. Persino la star finlandese per eccellenza proviene dal mondo dei bimbi: è il simpatico Mumin, fantasioso personaggio simile a un ippopotamo, ideato dall’illustratrice Tove Jansson. Lo vedrete comparire su libri, giocattoli, gadget e magliette in ogni angolo del Paese e potrete  portare i bimbi a visitare l‘enorme parco divertimenti a lui dedicato!

Hyvaa matka!

Segnala un errore

Da sempre appassionata del mondo dei piccoli: adora i libri per bambini, i giocattoli e i cartoni animati, tanto da essersi laureata in cinema d'animazione con una tesi su Calimero il pulcino nero. Mi piace andare a caccia delle ultime novità o di iniziative speciali pensate per far star bene i bimbi, perché i nani, come li chiamo io, sanno restituirmi meglio dei grandi quel senso delle cose che spesso mi manca. "Sei una mamma?" - mi chiedono in tanti. Ebbene no. Piuttosto una bambina... di 35 anni suonati!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

turismo in usa

Trend del turismo in USA all’era di Trump: West o East Coast?

Qualche cambiamento negli Stati Uniti di Trump si avverte anche a livello turistico, con un trend di crescita del turismo internazionale debole. Come è cambiato il turismo internazionale in USA? Quanti europei hanno scelto gli USA per le loro vacanze? E per quali mete?
Torna su