Fantasmi di Londra: itinerario di Halloween tra i pub più infestati di Hampstead

di
fantasmi di londra
@Matteo Giordano

Londra pullula di misteri, di delitti insoluti, serial killer ante litteram e soprattutto fantasmi. Sarà perché una volta grazie alla sua nebbia tossica era più facile nascondere una lama nell’oscurità o scambiare un’ombra per un’anima senza pace, o sarà che gli inglesi con il loro humour riescono a rendere divertente anche ciò che dovrebbe spaventarci a morte, incluso i fantasmi di Londra.

Pocket Nius: da sapere in breve

1. Hampstead è uno dei quartieri più esclusivi di Londra che sorge su una collina dalla quale si gode una delle viste più belle sulla città. Qui hanno vissuto poeti come Keats e Shelley, Robert Louis Stevenson e il pittore John Constable.
Ancora oggi molti attori e attrici hanno casa da queste parti.
2. Non c’è dubbio che gli inglesi siano ossessionati da due cose: il meteo e i fantasmi. Secondo una ricerca del quotidiano The Guardian, circa il 38% degli inglesi credono agli spiriti, da cui deriva il fatto che il 70% delle storie di fantasmi pubblicate a tutt’oggi  sono di autori inglesi.
3. Benchè ormai sia famosa in tutto in mondo, Halloween nasce essenzialmente come tradizione celtica circa 2000 anni fa, quando gli abitanti dell’isola britannica celebravano nella notte fra il 31 ottobre e il 1 novembre la festa di Samhain, un rito che segnava la fine dell’estate e l’inizio dell’inverno. Durante questa notte di celebrazione si diceva che la anime dei morti potevano ritornare a visitare i vivi. Con l’avvento del Cristianesimo la festa di Samhain è diventata, intorno all’ottavo secolo, la celebrazione di Ognissanti.
4. Il romanzo Dracula, uscito per la prima volta nel 1897, si svolge in parte nel quartiere di Hampstead. L’opera di Bram Stoker vanta innumerevoli adattamenti cinematografici, fra i quali merita una menzione speciale la versione del 1931 con Bela Lugosi nei panni del Conte.
5. Il momento migliore per affrontare questo tour è la tarda mattinata: partendo intorno alle 11 si può concludere l’itinerario intorno alle 13, in tempo per il pranzo, ovviamente nel pub infestato che vi ha ispirato di più.

Fantasmi di Londra: itinerario di Halloween tra i pub più infestati di Hampstead

Paura eh? Ma in fondo è quasi Halloween e allora si può giocare un po’ con le superstizioni, coi fantasmi e con tutto quell’alone di fascino che circonda ciò che non possiamo spiegarci con la razionalità. Ecco perché, se vi trovate a Londra in autunno, questo è il momento giusto per avventuravi lungo un itinerario attraverso i luoghi più misteriosi e affascinanti di Hampstead, un bellissimo quartiere della città che però spesso viene snobbato dai turisti che non si vogliono spingere oltre il centro.
Hampstead si trova su una collina ed era considerato in passato una meta di alta montagna per i londinesi che ogni giorno, a valle, si ritrovavano intossicati dai fumi delle industrie.

Oggi Hampstead è uno dei quartieri più lussuosi della città, ma come ogni quartiere di Londra che si rispetti, anche qui abitano parecchi fantasmi che amano aggirarsi lungo vie strette e luoghi nascosti che, se non li si va a cercare di proposito, difficilmente si possono trovare.

E allora via, prendete la Northern Line (che è anche la linea Nera – e già questo dice tutto) e scendete a Hampstead. Appena usciti dalla stazione girate a sinistra e scendete lungo la via fino ad incontrare la libreria Waterstone, dove vi consiglio di entrare per comprare una copia di Dracula di Bram Stoker, che tornerà utile lungo la strada. E già che ci siete potete vedere se nella sezione Viaggi trovate Walking Haunted London, una guida dalla quale ho preso spunto per questo itinerario e che ne offre molti altri per soddisfare le vostre curiosità in tema fantasmi.

Qui trovate il percorso tracciato su GoogleMaps: a piedi, con calma, ci vogliono circa 2 ore (escluso il tempo per una pinta ad ogni pub)

 

Eccoci allora alla prima tappa del nostro tour tra i fantasmi di Londra: cominciamo, ovviamente, da un pub.

Segnala un errore

Nato in provincia nel 1981. Dopo anni passati a minacciare di farlo, finalmente si trasferisce a Londra in tempo per godersi gli Hipsters, il Royal Wedding, le Olimpiadi e la Brexit. Nel 2016 ha pubblicato il romanzo “novantaquattro” per la Nativi Digitali Edizioni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

musei di barcellona

Bagno di cultura in Catalogna: i 6 imperdibili musei di Barcellona!

Quando si parla di Barcellona non si può fare a meno di identificarla come una capitale del divertimento, dell’estate e della movida. Ci immaginiamo le sue spiagge affollate di turisti, le notti brave delle discoteche di Villa Olímpica e i mille svaghi della bella stagione (d’altra parte ne avevamo già parlato). Tuttavia, non bisogna dimenticare che la…
Case Museo Milano

Case Museo Milano: un patrimonio da scoprire

Dal 2008 Case Museo Milano è un circuito che permette di visitare quattro dimore storiche nel cuore della città notevoli dal punto di vista architettonico, delle collezioni artistiche ospitate e per la storia dei loro proprietari. Un patrimonio artistico e culturale inestimabile e tutto da scoprire.
Torna su