Fantacalcio: Immobile-Palacio, è già testa al Mondiale

di
@five til noon
@five til noon

Stagione finita per uno dei grandi protagonisti del Fantacalcio. Dopo aver segnato il suo ventiduesimo gol in campionato, Ciro Immobile si è fatto espellere per doppia ammonizione (la seconda è una simulazione) e ha di fatto chiuso qui il suo straordinario campionato. L’attaccante è la sorpresa più grande della Serie A, con largo vantaggio su qualsiasi concorrente. Mancherà nell’atto finale, importantissimo per il Torino, che a Firenze dovrà strappare tre punti per avere la certezza matematica del sesto posto.

Immobile non è il solo bomber squalificato per gli ultimi 90′ e quindi pronto per concentrarsi sull’avventura mondiale. Stessa sorte è capitata a Palacio, autore di una doppietta durante Inter-Lazio e salito così a quota 17. L’argentino, diffidato e ammonito, è uno dei migliori 11 del week-end anche grazie alla collaborazione di uno stratosferico Kovacic. Non riesce spesso a un giocatore di superare tutti i concorrenti nei voti senza segnare, il croato ce la fa grazie a due assist meravigliosi che valgono giudizi ben superiori alla media, aggiunti al +2 di bonus. Da San Siro esce anche uno dei tre migliori difensori, Biava, abile ad aprire le marcature prima del poker nerazzurro.

La lotta per l’Europa e quella salvezza si mischiano nei nomi presenti in Top 11. Gli unici a fare eccezione sono Duvan Zapata, con due gol e un assist, e Franco Brienza grazie all’imparabile sinistro all’incrocio scagliato contro il Milan. I restanti protagonisti sono tutti invischiati in queste due lotte. Partendo dal portiere Padelli, che para un rigore a Cassano prima di soccombere sulla ribattuta di Biabiany. Pegolo fa lo stesso a Sassuolo ma subisce un gol in più. A Reggio Emilia brilla la stella di Floro Flores, che segna due reti fondamentali al Genoa.

@Nove foto da Firenze
@Nove foto da Firenze

Decisivo, in zona Europa League, il guizzo di Cuadrado. Rossi, con un altro scampolo di gara a disposizione, fornisce l’assist al compagno e dimostra di poter essere letale con una manciata di minuti nelle gambe. E’ il passo decisivo verso una pre-convocazione in Brasile. L’ex viola Dainelli, nei quartieri bassi della graduatoria, stende il Cagliari e regala la salvezza al Chievo.

Non basta invece il gol di Hallfredsson per rilanciare il Verona, i cui sogni europei sono legati a un filo. Stessa sorte per Monzon a Catania: gli etnei sbancano Bologna e mandano entrambe le squadre in B.

Formazione della settimana (3-4-3): Padelli (Torino); Biava (Lazio), Dainelli (Chievo), Monzon (Catania); Brienza (Atalanta), Cuadrado (Fiorentina), Hallfredsson (Verona), Kovacic (Inter); Floro Flores (Sassuolo), Palacio (Inter), Zapata (Napoli).

Segnala un errore

Realizzatore di sogni parzialmente mancato, giornalista sportivo riuscito. Segno che qualcosa è andato per il verso giusto, dai venti in poi. Sostenitore convinto della necessità di pensare e divulgare, meglio se in un pub, peggio se in discoteca. Scrittore per diletto, con la fortuna di vivere del mio lavoro.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Torna su