Cosa fare per evitare che la coppia scoppi

di
@visual hunt

E vissero per sempre felici e contenti

Nelle favole, le storie d’amore si concludono così: con gli aggettivi più ottimisti e speranzosi che il vocabolario mette a disposizione. Ci lasciano credere che quella coppia sarà indivisibile fino alla fine del mondo. I più furbi invece lo sanno: si tratta di una frottola sensazionale. Perché se l’amore eterno esiste davvero, non è mai rose e fiori: il rapporto di coppia non semplice ma, soprattutto, non è mai scontato.

La vita reale, infatti, è un po’ diversa: ci sono incomprensioni, dissidi, tradimenti, opprimenti guerre emotive tra due persone che, tempo prima, si erano imbattute le une nelle altre, innamorate e poi scelte. Nella vita di coppia ci sono istanti meravigliosi e momenti di debolezza. Ma quando i frammenti brutti superano in numero quelli belli o, soprattutto, li superano in intensità, può succedere che la coppia scoppi. Se non si vive più bene la vita insieme, cosa si fa?

Nessuno si salva da solo, ed è per questo che in alcuni casi rivolgersi a consulenti per una terapia di coppia può essere di grande aiuto per risolvere i problemi con il proprio partner. Consente di raggiungere la più grande ed alta delle soddisfazioni: riuscire, insieme, a superare la tempesta, guadagnando da essa qualcosa in più, quindi serenità e nessun rimpianto. Durante un simile percorso l’obbiettivo primario di un team specializzato (psicologi e psicoterapeuti) è quello di sfruttare le risorse della coppia per risolverne i conflitti: la fiamma, cioè, che li ha fatti innamorare e stare insieme e tutte le competenze e esperienze che gli hanno permesso di arrivare fino a lì. Lo psicologo di coppia serve proprio a questo: sta fuori ciclone, quindi osserva risorse e limiti dei due, aiutandoli ad uscirne.

Prima ancora dei tradimenti, degli sms nascosti, dei piatti rotti e delle lacrime infinite, quello che si incrina nella coppia sta nelle modalità di comunicazione e reazione, diventano irrazionali e ridondanti, non permettono di creare una reale soluzione ai problemi e spesso ne creano di nuovi. Le varie strategie terapeutiche sono appositamente pensate per le diverse crisi di coppia così, in poche sedute, si riesce a sciogliere quel nodo che ostacola e intralcia il fluire dell’armonia, di serenità e di rispetto reciproco.

Quando i partner che chiedono aiuto sono motivati, in genere, le previsioni sono incoraggianti: le difficoltà si risolvono e non è raro che la coppia possa ritrovare un equilibrio migliore che in passato. Qualche volta questo non accade: il rapporto è inaridito, il cuore naviga altrove o i conflitti e le diversità si fanno incolmabili. Anche in questo caso, la terapia di coppia sarà un piccolo successo: migliorare le doti di comprensione e comunicazione aiuterà a prendere la decisione di separarsi con meno astio, meno rabbia, meno dolore, pronti ad elaborare la disfatta di un progetto comune, la sensazione di fallimento, i sensi di colpa. Inoltre, la terapia potrà aiutare entrambi a capire cosa non ha funzionato e perché, e se pure tale consapevolezza potrà salvare la coppia attuale, il più delle volte si rivelerà preziosa per non commettere gli stessi errori in futuro o in una nuova relazione.

Segnala un errore

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.