Come si fanno le mousse alla frutta in versione light?

di
dolce al cucchiaio o mousse alla frutta
@Osamu Uchida

Molti di voi saranno fuori per le vacanze estive (o in preparazione) e magari nella indecisione se uscire o no a cena questa sera vi starete chiedendo cosa potreste preparare per cena. Vi consiglio qualcosa di nutriente, leggero e magari anche crudo. Questo è il momento migliore dell’anno per beneficiare degli antiossidanti e delle vitamine della frutta fresca e della verdura cruda. E se volete lasciare spazio al dessert questo è il procedimento su come fare un dolce al cucchiaio o mousse alla frutta (comunque vogliate chiamarlo) veloce e in versione light.

Come si fanno le mousse alla frutta?

Preparare una mousse alla frutta fresca (oppure al cacao o al pistacchio) è veramente molto semplice. Molto del lavoro lo fanno la temperatura per il rassodamento e il gelificante.

Avrete bisogno di questi ingredienti principali:

1 frigo, della frutta e della gelatina in fogli o polvere di agar agar.

Eventualmente di un frullatore per preparare la frutta fresca in crema e contenitori monodose da mettere in frigo e servire.

In realtà, si può evitare anche l’uso di un gelificante a patto che si usi un ingrediente come la meringa italiana e la panna semimontata. A quel punto, si servirà necessariamente la mousse finale in un contenitore perché senza gelificante non terrà la forma e risulterà come una crema fredda. Grazie a questi due ingredienti, la panna semimontata e la meringa italiana, il risultato finale della vostra crema sarà molto soffice e leggero. Come una mousse da pasticceria insomma!

Aggiungere anche il gelificante permette alla mousse finale di rapprendersi e di avere una forma e una consistenza più soda, tanto che potrà essere servita fuori dal contenitore e direttamente su un piattino.

Mousse alla frutta light

Per ovviare la preparazione della meringa italiana alla base di molte mousse alla frutta, che oltre a richiedere la presenza dei bianchi d’uovo e zucchero, richiede ulteriori passaggi e lavorazioni legate alla temperatura di cottura della meringa stessa, vi consiglio di usare panna fresca semimontata o yogurt greco.  

Certamente il sapore finale sarà anche contraddistinto dalla acidità dello yogurt, ma in questo senso sarà forse più piacevole e rinfrescante. Non richiederà l’uso di uova e vi renderà la vita più facile. Basterà bilanciare bene le quantità di frutta fresca (non troppo acquosa) e la panna con lo yogurt.

In realtà, potrete anche fare un dolce solo con lo yogurt, ma questa è una vostra scelta.

Dolce al cucchiaio o mousse alla frutta in versione light

Dosi per 7-8 persone circa
Preparazione: più il riposo in frigo

 

    • 400 g fragole (o pesche o albicocche) o altra frutta non troppo acquosa
    • 1 e 1/2 limone
    • 100 g zucchero integrale (dipenderà dalla maturazione della frutta se più o meno dolce, potreste anche non metterne se per voi la frutta è già molto dolce, ma dato che tende un po’ all’acidulo io vi consiglio di metterne a piccole dosi e assaggiare fino al vostro gradimento)
    • 500 g panna fresca da (semi) montare o yogurt greco, meglio ancora una combinazione dei due (300 g di panna fresca e 200 g di yogurt)
    • 5  (o 6) fogli di gelatina o 2 cucchiaini scarsi di Agar Agar. Vi ricordo che la gelatina non è per i vegetariani e vegani mentre l’agar agar sì.

Procedimento

  1. Lavare la frutta e frullarla, togliere eventuali semini o filtrarla, aggiungere il limone spremuto, aggiungere lo zucchero e frullare un paio di volte e tenerla da parte.
  2. Montare la panna fresca (non del tutto) e tenerla da parte.
  3. Prendere i fogli di gelatina (mai spezzarli o romperli) immergerli delicatamente in una ciotola di acqua fredda. Lasciarli ammorbidire fino a che non diventeranno molli al tatto e viscosi. Non romperli mai e appena pronti scioglierli in un pentolino. Per ammorbidire i fogli di gelatina ci vorranno pochi minuti.
  4. Prendi un pentolino antiaderente e scalda un paio di cucchiai di acqua a fuoco basso. Aggiungere a questo punto la gelatina ammollata e leggermente strizzata e a fuoco veramente molto basso farla sciogliere nell’acqua continuando a mescolare (potete anche tenere il pentolino non appoggiato direttamente fornello, vedrete che si scioglierà comunque con il calore).
  5. Aggiungere la gelatina sciolta nell’acqua alla frutta frullata e aggiungere ora la panna semimontata oppure lo yogurt oppure panna e yogurt insieme (secondo le dosi che vi abbiamo indicato sopra) e dare una ultima mescolata finale.
  6. Incorporate la panna delicatamente (con i movimenti del cucchiaio dall’alto verso il basso e circolari) al composto di frutta. Quando l’avrete incorporata tutta allora potrete versare il composto nei vostri stampini.Preparate i vostri contenitori (bicchieri particolari, coccotte, ciotoline, barattoli di piccole dimensioni) bagnateli con acqua fresca e teneteli pronti per versarvi dentro il composto. Se usate dei bicchieri trasparenti potrete inserire delle fettine ben tagliate di frutta sulle pareti per ottenere un effetto finale un po’ chic!
  7. A questo punto l’impasto è pronto per andare in frigo a rassodare.
  8. Lasciare riposare in frigo almeno 3 ore. Coprite gli stampi con pellicola trasparente in modo che la vostra mousse non assorba gli odori del frigo.
  9. Decorate con panna fresca, pezzi di frutta o cioccolato in scaglie o granella di noci o semi misti.

Buona estate!

Segnala un errore

Antropologa e progettista, a Le Nius è coordinatrice, formatrice e social media manager. Studia il ruolo dei patrimoni culturali per lo sviluppo sostenibile, si interessa di antropologia dei media, è consulente per il terzo settore. info@lenius.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi

Cosa facciamo Le Nius informazione

Cose che cambiano a Le Nius

Il post in cui condividiamo le nuove linee che sono alla base di ciò che proponiamo su Le Nius: ci occupiamo soprattutto di temi sociali e vogliamo farlo con la partecipazione dei nostri lettori e lettrici.
Torna su